Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Farmaci: uso o abuso?

In tutti i Paesi sviluppati si consumano troppo spesso farmaci con grande leggerezza ed incoscienza. E’ bene sottolineare che l’uso di medicine è indispensabile per il trattamento di alcune malattie, tuttavia spesso si ricorre a farmaci ed analgesici senza una reale necessità.

Colpevoli forse le pubblicità televisive, che accompagnano il loro messaggio promozionale con musiche allietanti e scene di vita quotidiana, suggerendo i loro prodotti quali semplici ed innocui rimedi. Non a caso è stato loro richiesto, per legge, di concludere gli spot con il messaggio di allerta che l’uso prolungato ed incontrollato del prodotto può condurre a conseguenze, anche gravi, per la salute del consumatore. Tale messaggio è obbligatorio, per legge. Questo dettaglio dovrebbe farci riflettere.

Ma siamo figli del consumismo, al primo malessere ci rivolgiamo al farmaco per “spegnere” velocemente il problema. Quello che spesso ignoriamo è la quantità di disturbi che possono essere provocati dall’uso incauto e frequente di farmaci, analgesici e similari.

In particolare, gli antinfiammatori più comuni, i cortisonici, gli antipiretici e gli antibiotici causano danni anche gravi all’apparato gastro-intestinale. L’uso prolungato di lassativi sintetici può provocare irritazioni della mucosa intestinale, ulcere e infiammazioni croniche. Particolarmente pericolosi per i delicati equilibri dell’organismo umano sono anche i farmaci antidepressivi nonché i tranquillanti. Gli effetti indesiderati i più frequenti sono mal di testa, aumento di peso, vertigini e aritmie.

Un incauto uso di farmaci di sintesi è anche a sfavore della bellezza. Il fegato viene sovracaricato, il sangue intossicato e la pelle danneggiata: brufoli ed acne, rughe più o meno profonde, cellulite e smagliature sono conseguenze molto spiacevoli.

L’abuso di farmaci è causa di vere e proprie malattie, dette “iatrogene”. Dovremmo essere maggiormente consapevoli che qualunque farmaco ha un forte impatto sull’organismo. Oltre agli effetti collaterali, differenti caso per caso, ogni farmaco può provocare intossicazioni più o meno gravi per l’organismo.

I farmaci di sintesi andrebbero dunque assunti solo dietro prescrizione medica, laddove siano realmente necessari. L’intervento del medico è utile anche perché, spesso, un disturbo è un messaggio che il nostro corpo ci invia e va approfondito ed interpretato, secondo una visione olistica dell’essere umano.

Ultimo aggiornamento il: 28/03/2019

"I veri amici
condividono tutto"

Conosci un amico che potrebbe trovare utile questo post?
Condividilo con lui!

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 28/03/2019

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Maschera con argilla verde fai da te: come farla e applicarla bene L’adolescenza è passata da un pezzo ma le imperfezioni sul viso ancora no? A fine giornata la tua pe...
7 benefici dei semi di lino che forse non conoscevi I semi di lino, un tempo sconosciuti, oggi un po’ meno, sono ricchissimi di acidi grassi polinsaturi...
Prova costume 2019: rimedi naturali che funzionano Non esiste donna al mondo che con l’avvicinarsi dell’estate, in procinto della prova costume, non pa...
Dieta antinfiammatoria: cosa e quanto mangiare? Scopri come ridurre l’infiammazione attraverso la giusta combinazione di alimenti e calorie In ques...
Infiammazione e invecchiamento: li previeni così Infiammazione e invecchiamento Qui scopriamo qual è la relazione tra infiammazione e invecchiamento...
Stress e invecchiamento cutaneo: li previeni a tavola Stress e invecchiamento: sì, vivere sotto stress aumenta la produzione di radicali liberi, che attac...

Un regalo per te!

Utilizza questo codice nel nostro shop di prodotti naturali e ricevi il 10% di sconto sul tuo ordine.

BLOG05

Il codice sconto deve essere inserito nel campo "Coupon Sconto" durante la creazione dell'ordine.