Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Cosa sono i trigliceridi?

Sentiamo spesso parlare di trigliceridi, ma pochi sanno con precisione cosa siano. Data l’importanza che rivestono nel nostro organismo è opportuno sapere cosa sono e a cosa servono. In questo articolo ti raccontiamo:

  • Cosa causa l’innalzamento dei trigliceridi
  • I rischi di un eccesso di trigliceridi nel sangue
  • Come l’alimentazione può aiutarci ad abbassare questo valore
  • Quali sono i valori di riferimento più importanti


I trigliceridi sono dei grassi che il nostro corpo sintetizza da ciò che mangiamo. I grassi che introduciamo con gli alimenti vengono poi scomposti in acidi grassi dalla bile e dagli enzimi pancreatici e immessi nel sangue. Da qui vengono quindi trasportati alle cellule adipose, dove vengono stoccati come “riserve” energetiche. In caso di bisogno vengono poi di nuovo rilasciate nel flusso ematico grazie all’azione di alcuni ormoni.

Da cosa viene causato l’innalzamento dei trigliceridi?

Spesso si assiste ad un innalzamento dei valori dei trigliceridi nel sangue. A cosa è dovuto? Le cause possono essere molte e varie, e possono essere dovute a fattori esterni come:

  • stile di vita
  • fumo
  • sovrappeso
  • sedentarietà
  • alimentazione scorretta

e a fattori interni quali:

  • ereditarietà
  • diabete
  • disturbi o patologie del fegato
  • epatite
  • iper/ipotiroidismo
  • farmaci come estrogeni, glucocorticoidi

Ipertrigliceridemia: un campanello d’allarme

Valori alterati o troppo alti di trigliceridi sono un segnale che qualcosa nel nostro organismo non funziona come dovrebbe. Specialmente se associati anche a colesterolo alto possono rappresentare un alto fattore di rischio predisponente a varie patologie come:

Bisogna ricordare che spesso i trigliceridi alti non danno subito sintomi o malesseri ben definiti, per cui è opportuno ogni tanto controllarli con le semplici analisi del sangue, specialmente se il nostro stile di vita e la nostra alimentazione non è particolarmente curata, sia nella qualità che nella quantità. Ti suggeriamo di leggere questo articolo sui migliori integratori naturali per il colesterolo e i trigliceridi.

Come abbassare i livelli di trigliceridi

In ogni disturbo o patologia è sempre bene andare a lavorare in primis sull’alimentazione. Non dobbiamo dimenticare che il nostro corpo è una macchina perfetta, ma come tale va alimentato con il giusto carburante! Importante l’assunzione di frutta e verdura di stagione (almeno 400 g al dì, suddivisi in 5 porzioni), legumi, carni magre, cereali integrali e pesce ricco in omega 3. Meglio evitare invece alcuni alimenti quali:

  • margarine e strutto
  • zuccheri e farine raffinati
  • formaggi e latte intero
  • salumi e insaccati
  • carni rosse o troppo grasse

Attenzione ai grassi…ma non solo!

Demonizzare i grassi è un errore: ricordiamo infatti che sono nutrienti fondamentali del nostro organismo. Il colesterolo è, per esempio, il maggior costituente delle nostre membrane cellulari e i trigliceridi sono un’importante riserva di energia. Bisogna solo prestare attenzione alla quantità e alla tipologia di grassi che introduciamo, preferendo quelli vegetali e non trattati. Ma non solo: grande attenzione va posta all’assunzione di carboidrati e zuccheri che vanno limitati, poiché è anche dal glucosio che il fegato produce trigliceridi! Pensiamo sempre che ogni molecola di zucchero in eccesso che non usiamo si trasformerà poi in grasso! Senza contare tutti gli altri disturbi che può causare l’eccessivo consumo di zuccheri…

Quali sono i livelli di riferimento dei trigliceridi?

Puoi trovare tutti valori ottimali di colesterolo in questo articolo. A oggi i valori di trigliceridi sono così stabiliti:

  • inferiore a 150 mg/dl: normali
  • tra 150 mg/dl e 199 mg/dl: valori limite
  • tra 200 mg/dl e 499 mg/dl: valori elevati
  • superiore a 500 mg/ dl: valori eccessivi

Ti consigliamo di scaricare questo e-book gratuito per avere sempre a portata di mano tutti i valori di riferimento di colesterolo e trigliceridi, e per imparare a calcolare il proprio Indice di rischio cardiovascolare:

Guida ai valori ottimali di colesterolo

Ultimo aggiornamento il: 08/09/2020

Scritto da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il

"I veri amici condividono tutto"

Hai trovato questo articolo utile? Condividilo!

Astaxantina proprietà e benefici Hai sentito parlare dell’Astaxantina1 e ora vuoi saperne di più? Bene, sei proprio nell’articolo giu...
I lipidi sono colesterolo? Ti sarà sicuramente capitato di entrare in un laboratorio di analisi cliniche e leggere, magari affi...
Colesterolo e formaggi: ecco tre consigli! Caciotta senese con miele di castagne, caciocavallo con composta di mele renette, fontina con marmel...
Colesterolo alto: cosa lo fa alzare? Sei sempre stata una persona attenta al proprio stile di vita e poco avvezza agli stravizi, nonostan...
Chi ha il colesterolo alto può mangiare il burro? Pane burro e marmellata, spaghetti cacio e pepe, besciamella fatta in casa…Che cosa hanno in comune ...
Colesterolo e birra: si possono bere gli alcolici? Scura, bionda, rossa…Qualunque sia il colore non importa. La birra è sempre la birra e rimane una de...

Trackback dal tuo sito.

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

Ebook Gratuito Salugea Manuale del Colesterolo

Non perderti il nostro Ebook gratuito:
Manuale del Colesterolo

Scaricalo GratisScarica l'Ebook gratuito:
Manuale del Colesterolo