Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Il Ginseng contiene caffeina? Ecco cosa devi sapere

Se hai cercato un’alternativa al caffè perché non puoi o non vuoi berlo e hai ripiegato sul “Ginseng”, ci sono delle cose che dovresti sapere.

  1. Ginseng: possibile sostituto del caffè?
  2. Proprietà del Ginseng
  3. Come inserire questo elemento nella dieta?

Ginseng: possibile sostituto del caffè, senza caffeina?

Il Ginseng in realtà non è una bevanda come molti pensano bensì una pianta, le cui radici sono note per diverse proprietà.

Il ginseng che si ordina al bar è una bevanda al ginseng, che però di ginseng ha ben poco. Siamo sicuri che scegliere questa bevanda al posto del caffè sia più salutare?

Questa bevanda da bar contiene davvero una piccolissima percentuale di ginseng e indovina un po’? Contiene comunque una percentuale di caffè e dunque di caffeina, spesso oltre a latte disidratato e dolcificanti.

caffè ginseng e caffeina

Quelle che trovi in commercio infatti sono miscele che contengono un sacco di ingredienti che fanno salire il conto delle calorie!

Prova a controllarne qualcuno tra gli scaffali del supermercato, ti accorgerai che l’estratto di ginseng è all’ultimo o penultimo posto e prima spuntano caffè solubile, latte in polvere, zucchero e aromi vari1.

Quindi, se speravi di evitare la caffeina e altre sostanze non proprio salutari scegliendo questa bevanda, ti sbagliavi!

Alla fine dei conti mi sa che è meglio il caffè, non ti pare? 😉

Se però non lo tolleri perché ti mette agitazione e tachicardia o non ti piace, puoi affidarti ad integratori energizzanti specifici per avere lo sprint giusto per iniziare la giornata!

È proprio all’interno di un integratore ben formulato che il ginseng può esprimere davvero tutte le sue potenzialità!

Proprietà del Ginseng

Di Ginseng ce ne sono diversi tipi, il più efficace e ricercato è il Panax ginseng conosciuto semplicemente come ginseng coreano.

I componenti che rendono le radici di questa pianta così famose sono i ginsenosidi.

Queste molecole infatti sono state studiate a fondo ed è stato dimostrato che hanno un’ampia varietà di effetti positivi tra cui antinfiammatori e antiossidanti.

La caratteristica principale di questa radice è quella di essere un adattogeno. Ovvero un elemento in grado di aumentare la resistenza allo stress fisico, chimico e biologico e di sostenere la vitalità sia fisica che mentale2.

Proprio per queste sue capacità viene usata da migliaia di anni nella medicina cinese come trattamento per la debolezza e l’affaticamento.

Come inserire il ginseng nella dieta?

Se non vuoi rinunciare alle sue fantastiche proprietà e anzi vuoi assumerlo insieme ad altri estratti che ne potenzino l’azione, la soluzione è assumere un integratore naturale di panax ginseng. In questo modo darai la carica giusta al tuo organismo senza assumere sostanze superflue.

Per fare una scelta consapevole e di qualità ecco cosa devi sapere:

  1. L’estratto deve essere sotto forma di estratto secco titolato. È così importante? Ebbene sì, questa è la forma migliore di lavorazione della pianta, e proprio questa ti dà la sicurezza della presenza certa e costante del principio attivo. Ecco un esempio della dicitura che trovi in etichetta: Ginseng(Panax ginseng C.A. Meyer) radice e.s. tit. 15% ginsenosidi tot. Questo aspetto è importante perché è proprio il principio attivo che dà gli effetti benefici.
  2. Controlla sempre gli eccipienti. Un prodotto di qualità avrà gli eccipienti all’ultimo posto in etichetta. Questo perché sono presenti in quantità minime rispetto ai principi attivi.
  3. Preferisci un prodotto in capsule piuttosto che in compresse. La capsula a parità di peso conterrà sicuramente meno eccipienti, tutti quelli che servono per mantenere la compressa compatta.
  4. Controlla che gli involucri delle capsule siano vegetali e senza coloranti. Molto spesso le aziende utilizzano capsule di derivazione animale, un vero controsenso quando contengono estratti vegetali. Per di più spesso per questa tipologia di capsule vengono utilizzati coloranti.
  5. Il top è il confezionamento in vetro scuro. Il vetro scuro è un materiale totalmente inerte che quindi non cede residui al prodotto che contiene, cosa che non si può dire della plastica. Inoltre garantisce la qualità e la sicurezza del prodotto nel tempo!

Se sei ancora alla ricerca del prodotto che fa per te, ti suggeriamo Energea+ di Salugea.

Questo integratore ha tutte le caratteristiche elencate sopra e anche di più!

Infatti nella sua formula non trovi solo il Ginseng ma anche altri ingredienti super per dare energia e vitalità sia sul piano fisico che mentale.

energizzante naturale

Inoltre è 100% naturale e non contiene sostanze che eccitano il sistema nervoso ma al contrario ha tutti gli ingredienti che servono all’organismo per produrre energia vitale.

Ora sai che puoi dire bye bye al caffè, perché hai trovato qualcosa di meglio!

Ultimo aggiornamento il: 24/01/2022

Scritto da:

Miriana Fabbri
Biologa

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 24/01/2022

Stanchezza e sonnolenza: differenze e rimedi naturali q Se sei arrivato qui molto probabilmente avverti una sensazione di stanchezza o di sonnolenza o ma...
Qual è il miglior tonico adattogeno naturale Per la stanchezza hai davvero provato di tutto: andare a letto prima la sera, fare sport, cambiare...
Alimenti energizzanti naturali: quali sono e come assumerli Da qualche settimana la stanchezza non vuole proprio abbondonarti. La mattina fai fatica ad alzart...

Tags:

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Facciamo due chiacchere?

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Ilfattoalimentare.it Caffè al ginseng: è veramente salutare? Valeria Balboni

2 Kiefer D, Pantuso T. Panax ginseng. Am Fam Physician. 2003 Oct 15;68(8):1539-42. PMID: 14596440.