Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Calcoli renali: uno studio italiano

Un interessante e recente lavoro scientifico italiano ha messo in evidenza una importante relazione fra una alimentazione ricca di proteine animali e povera di vegetali con la propensione ad ammalarsi di calcoli renali.

carne

Sappiamo che una alimentazione ricca di elementi di origine animale apporta un importante carico proteico; la metabolizzazione di questi elementi proteici porta alla formazione di elementi azotati che vengono espulsi essenzialmente attraverso i reni. Questi cataboliti contenenti azoto sono per lo più urea ed acidi urici che, tra l’altro, sono all’origine di noti e importanti disturbi a livello connettivale e linfatico come ad esempio la gotta.

Un altro effetto nefasto di questi prodotti di degradazione delle proteine animali della dieta è quello di rendere più acido il valore di pH di sangue e dei fluidi corporei.
Questa acidificazione rappresenta inoltre la base per la genesi di tutti gli stati infiammatori che poi possono instaurarsi in tutti i distretti corporei, specie quelli osteo-articolari e di orecchio-naso-gola.

Oltre al fegato, gli organi che subiscono maggiormente il peso di questo carico tossinico sono i reni, a cui è affidato il compito di filtrare, depurare ed allontanare dal flusso dei liquidi corporei tutte le sostanze non più utili all’organismo.

Nel far questo, oltre a svolgere un super-lavoro affaticante che ne debilita l’efficienza nel lungo termine, nei reni l’ambiente fisiologico diventa altamente acido; ciò favorisce la concentrazione e la precipitazione in forma solida di sali minerali a base di citrato che, nel tempo, vanno a costituire il calcolo renale.

Lo studio ha verificato che un aumentato apporto di sostanze vegetali, in particolare sembra le fibre di frutta e verdure, appare essere un fattore migliorativo della tendenza del citrato a precipitare e depositarsi, formando così il calcolo all’interno del rene.

Ciò è dovuto proprio ad un diminuito carico acido renale indotto da una aumentata percentuale di alimenti vegetali, che tendono ad alcalinizzare i liquidi corporei, rispetto a quelli animali nella dieta media della persona.

Questo effetto positivo di una alimentazione maggiormente “vegetale” può essere particolarmente importante per chi ha già sofferto di calcolosi renale ed è a rischio di recidive.

Un’ulteriore studio che ci incoraggia ad arricchire la nostra alimentazione di cibi di natura vegetale, e proprio se ci rendiamo conto che invece la nostra tendenza è quella di consumarne maggiormente di natura animale (carni, latticini, uova).

E’ questa consapevolezza a bilanciare e variare con buon senso ciò che mangiamo che ci può preservare veramente da potenziali gravi ricadute sulla nostra salute.

FONTE

Dietary style and acid load in an Italian population of calcium kidney stone formers.
Vezzoli G, Dogliotti E, Terranegra A et al.
Nutr Metab Cardiovasc Dis. 2015 Jun;25(6):588-93

Ultimo aggiornamento il: 02/07/2019

"I veri amici
condividono tutto"

Conosci un amico che potrebbe trovare utile questo post?
Condividilo con lui!

Scritto da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il

Trackback dal tuo sito.

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

Salsa di sesamo Tahin: nutriente ed energetica Stanco di fare colazione sempre con cappuccino e cornetto? Ami le colazioni continentali ma vorresti...
Maschera con argilla verde fai da te: come farla e applicarla bene L’adolescenza è passata da un pezzo ma le imperfezioni sul viso ancora no? A fine giornata la tua pe...
7 benefici dei semi di lino che forse non conoscevi I semi di lino, un tempo sconosciuti, oggi un po’ meno, sono ricchissimi di acidi grassi polinsaturi...
Prova costume 2019: rimedi naturali che funzionano Non esiste donna al mondo che con l’avvicinarsi dell’estate, in procinto della prova costume, non pa...
Dieta antinfiammatoria: cosa e quanto mangiare? Scopri come ridurre l’infiammazione attraverso la giusta combinazione di alimenti e calorie In ques...
Infiammazione e invecchiamento: li previeni così Infiammazione e invecchiamento Qui scopriamo qual è la relazione tra infiammazione e invecchiamento...

Un regalo per te!

Utilizza questo codice nel nostro shop di prodotti naturali e ricevi il 10% di sconto sul tuo ordine.

BLOG05

Il codice sconto deve essere inserito nel campo "Coupon Sconto" durante la creazione dell'ordine.