Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Bacca Maqui: la regina degli antiossidanti naturali

Conosci le bacca Maqui (o Mirtillo della Patagonia)? E’ il frutto più ricco di antiossidanti al mondo ad oggi conosciuto, e per questo motivo gli integratori al Maqui sono molto ricercati. Mantengono la pelle giovane e bella, meglio di una qualsiasi crema antietà, perché lavorano dall’interno. Ma non solo, sono salutari per tutto l’organismo! E con queste bacche fai uno straordinario pieno di antiossidanti. Perché gli antiossidanti sono così importanti? A cosa mi servono? E dove trovo le bacche di Maqui? Ti spieghiamo tutto qui!

Scopriamo assieme:

  • Radicali liberi e antiossidanti
  • Gli antiossidanti della bacca Maqui: perchè sono speciali
  • Tutte le proprietà del frutto: perchè è il più amato da sportivi e top model
  • Come assumere e dove trovare la bacca Maqui

Radicali liberi e antiossidanti

Devi sapere che il nostro organismo, per produrre energia, brucia i macronutrienti che assumiamo con l’alimentazione: carboidrati, proteine e grassi. In questo processo non viene prodotta solo energia, ma anche scorie metaboliche e radicali liberi.

I radicali liberi sono i principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. Sì, hai capito bene: i radicali liberi ti fanno invecchiare prima! Anche l’inquinamento, il fumo, lo stress, le cattive abitudine alimentari e lo stile di vita sedentario aumentano i radicali liberi nel nostro corpo, accelerando quindi i processi di invecchiamento di ogni apparato del nostro organismo.

Se non sei un tipo sedentario ma, al contrario, pratichi molta attività fisica, non sei esente dai radicali liberi: lo sportivo, anzi, produce più energia del normale mentre pratica attività fisica e quindi anche più radicali liberi. Quindi anche chi pratica sport è particolarmente esposto ai rischi collegati da una elevata produzione di radicali liberi.

Scopriamo ora quali sono i rischi di questo eccesso, anche chiamato “stress ossidativo”:

  • Precoce invecchiamento dei tessuti
  • Indebolimento del sistema immunitario
  • Attivazione di processi infiammatori
  • Patologie cardiovascolari
  • Patologie neurodegenerative

Gli antiossidanti sono quelle molecole antagoniste dei radiali liberi, che da un lato accorrono in tuo aiuto per difenderti da questi rischi e dall’altro sono molto utili per restare giovane e in forma il più a lungo possibile, perché contrastano l’invecchiamento cellulare.

Come per le vitamine e i Sali minerali, noi ti consigliamo di integrare la tua alimentazione con antiossidanti di origine esclusivamente naturale. E la bacca Maqui ne è la più ricca: è la regina dei superfrutti in tema di antiossidanti naturali.

Gli antiossidanti della bacca Maqui

Per misurare la capacità antiossidante di un alimento, viene spesso utilizzato il test ORAC. Dati alla mano, i valori ORAC del frutto Maqui sono elevatissimi. Superano perfino le bacche di goji e di acai. E’ anche vero che questo test ha dei limiti di precisione ed affidabilità.

Per questo motivo abbiamo ulteriormente indagato le capacità antiossidanti della bacca Maqui, e abbiamo analizzato uno studio* sui Polifenoli del Maqui, una particolare classe di antiossidanti, condotto dalla Universidad de Chile.

Come è visibile da questo studio relativo al contenuto di Polifenoli, i frutti che riescono ad avvicinarsi ai 2’000 mg/100 g di Polifenoli sono ben pochi, quindi i valori del Maqui, che superano i 3’000 mg/100g, risultano assolutamente di livello elevatissimo (per la precisione sono 3’116 mg/100g). Ma noi non ci accontentiamo. E vogliamo vedere da vicino di quali polifenoli si tratta, per capire quali sono concretamente gli effetti benefici delle bacche di Maqui!

Quando si parla di antiossidanti infatti, non è importante solo la quantità, ma soprattutto la qualità di queste molecole. Sempre grazie ad uno studio scientifico* scopriamo che il frutto Maqui è ricco di Delfinidina, un tipo di Antocianina (polifenolo) considerata la migliore dal punto di vista biochimico per bloccare i radicali liberi. Infatti la Delfinidina risulta essere in grado di neutralizzare in 4 minuti ben il 42% dei radicali liberi mentre le altre specie di Antocianine solo dal 10 al 33%.

La Delfinidina è risultata inoltre attiva su un largo gruppo di tipi diversi di radicali liberi, a differenza di altre Antocianine che risultano attive solo verso alcune delle tipologie di radicali liberi. Quindi è lei, la Delfinidina contenuta nella bacca Maqui, la regina tra gli antiossidanti ed il miglior trattamento anti-età che puoi regalare alla tua pelle, e per la protezione di tutto il tuo organismo!

Tutte le proprietà del frutto Maqui

In virtù del suo nobile fitocomplesso, la bacca Maqui presenta un grande potenziale in termini di protezione antiossidante ed antinfiammatoria per tutto l’organismo.

Lo sai che gli atleti ricercano il frutto di Maqui non solo per le sue capacità antiossidanti, ma anche per il suo effetto antinfiammatorio naturale e per la sua capacità energizzante? Ritarda l’affaticamento muscolare e ne favorisce il recupero, migliorando la prestazione sportiva.

Svelati il motivi per cui il Maqui è il superfrutto più amato da vip, sportivi e top model 😉 

Vuoi sapere di più sulle bacche di Maqui? Leggi questo articolo su cosa sono e per chi sono consigliate le bacche di Maqui.

Come assumere e dove trovare la bacca Maqui

Le bacche Maqui crescono nelle praterie della Patagonia, un’ampia zona dell’America meridionale. In Europa la troviamo come succo, estratto o polvere. Come sempre, nel caso di un integratore in polvere, capsule o compresse, ti sconsigliamo i frutti polverizzati senza alcuna garanzia di presenza certa di principio attivo, in favore di estratti secchi titolati. Ecco come riconoscerli leggendo la lista ingredienti in etichetta:

  • “Maqui (Aristotelia chilensis) frutto polv.” – mancanza di garanzia di presenza del principio attivo
  • “Maqui (Aristotelia chilensis) frutto e.s.” – l’estratto secco è qualitativamente migliore, ma ancora non specifica quale e quanto principio attivo del Maqui è presente nell’integratore.
  • “Maqui (Aristotelia chilensis) frutto e.s. tit. 10% polifenoli” – Questa dicitura apparentemente più complessa significa “estratto secco titolato”: la titolazione garantisce una presenza certa e definita di principio attivo (e quindi più efficacia).

Molto ricco di antiossidanti, sali minerali e vitamine naturali è il Succo di Maqui Prima Qualità Salugea, ottenuto da spremitura a freddo dei frutti e pastorizzazione flash: tecniche produttive che permettono di preservare al meglio le qualità nutrizionali dei frutti di origine. E’ 100% puro, non diluito in acqua o altri succhi, di provenienza da agricoltura biologica e conservato in bottiglie di vetro scuro di grado farmaceutico.

Il succo di Maqui Prima Qualità Salugea è un Integratore alimentare notificato al Ministero della Salute Italiano: ne è sufficiente solo un misurino al giorno come trattamento anti-invecchiamento d’eccellenza, e come prevenzione dallo stress ossidativo.

Succo di Maqui Salugea

FONTI

J Sci Food Agric. 2014 Oct;94(13):2639-48. doi: 10.1002/jsfa.6602. Epub 2014 Mar 3.
Anthocyanin profiling of wild maqui berries (Aristotelia chilensis [Mol.] Stuntz) from different geographical regions in Chile.
Fredes C, Yousef GG, Robert P, Grace MH, Lila MA, Gómez M, Gebauer M, Montenegro G.

J Sci Food Agric. 2016 Sep;96(12):4235-42. doi: 10.1002/jsfa.7628. Epub 2016 Feb 29.
Determination of polyphenolic profile, antioxidant activity and antibacterial properties of maqui [Aristotelia chilensis (Molina) Stuntz] a Chilean blackberry.
Genskowsky E, Puente LA, Pérez-Álvarez JA, Fernández-López J, Muñoz LA, Viuda-Martos M.

Food Chem Toxicol. 2017 Oct;108(Pt B):438-450. doi: 10.1016/j.fct.2016.12.036. Epub 2016 Dec 28.
The chilean superfruit black-berry Aristotelia chilensis (Elaeocarpaceae), Maqui as mediator in inflammation-associated disorders.
Cespedes CL, Pavon N, Dominguez M, Alarcon J, Balbontin C, Kubo I, El-Hafidi M, Avila JG.

Ultimo aggiornamento il: 11/12/2018

"I veri amici
condividono tutto"

Conosci un amico che potrebbe trovare utile questo post?
Condividilo con lui!

Scritto da:

La Redazione
Naturopata

il 03/04/18 17.18

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 3/04/2018

Tags:

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Succo di sambuco: quello 100% puro si fa così Il succo di sambuco è molto conosciuto, a differenza di quello di aronia o di olivello spinoso. Un ...
Vitamina D Devi sapere che nella stagione fredda ci ammaliamo di più anche perché ci manca, con più probabili...
Succo di Acerola: guida alla scelta Le bacche di acerola sono dei piccoli scrigni di vitamina C. Pensa che questo frutto sudamericano va...
Succo di Aloe Vera: scopri le proprietà Cleopatra la usava per i suoi bagni di bellezza, i romani per aiutare la cicatrizzazione delle ferit...
Succo di Melograno: proprietà Le donne ateniesi ne mangiavano i semi per diventare più prosperose; tra i romani c’era l’usanza di ...
Succo di noni: dove si compra Hai letto delle molteplici proprietà del succo di Noni, ma non sai quale scegliere e dove si compra?...