Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Calcolo del Rischio Cardiovascolare globale: cos’è e come si calcola

Forse avrai già sentito parlare del Rischio cardiovascolare globale: è un parametro molto importante nella valutazione dello stato di salute di una persona. Come dice il nome stesso, è un indice che fa una stima di quanto siamo vicini (o lontani) dall’incorrere in patologie cardiovascolari, spesso legate ad un eccesso di colesterolo nel sangue.

Chi soffre di colesterolo alto probabilmente conosce già i valori di riferimento a cui deve prestare regolarmente attenzione, quali il colesterolo Totale, quello HDL e quello LDL: avevamo già pubblicato una tabella di riferimento dei valori ottimali di colesterolo in questo articolo.

FORMULA PER IL CALCOLO DELL’INDICE DI RISCHIO CARDIOVASCOLARE

Per calcolare il tuo indice di Rischio Cardiovascolare devi essere a conoscenza di due soli dati, normalmente riportati nelle analisi del sangue di verifica della colesterolemia generale:

  • Il tuo COLESTEROLO TOTALE – che è considerato nella norma se entro i 200 milligrammi per decilitro di sangue (< 200 mg/dl)
  • Il tuo valore di COLESTEROLO HDL – il cosiddetto colesterolo buono, quello che NON tende a depositarsi nelle tue arterie ma svolge invece un’utile funzione di “spazzino” nei vasi sanguigni.

Se hai questi dati a portata di mano, puoi velocemente fare il calcolo del rischio cardiovascolare:

INDICE DI RISCHIO CARDIOVASCOLARE = COLESTEROLO TOTALE / HDL

COME INTERPRETARE IL RISULTATO

Questo rapporto ci fornisce un parametro per capire quanto stiamo rischiando di andare incontro a gravi patologie cardiovascolari, con quali probabilità quindi stiamo andando incontro a ictus o infarti del miocardio, con danni spesso irreparabili.

Il valore dell’Indice di Rischio cardiovascolare è considerato ottimale quando risulta inferiore a 5 nell’uomo e a 4,5 nella donna. Ti consigliamo di scaricare il seguente e-book gratuito “Guida ai valori ottimali di colesterolo” per controllare che tutti i tuoi valori di riferimento siano nei range di sicurezza.

Per qualsiasi dubbio, non tardare a contattare il tuo medico di fiducia!

Guida ai valori ottimali di colesterolo

Ultimo aggiornamento il: 17/12/2018

"I veri amici
condividono tutto"

Conosci un amico che potrebbe trovare utile questo post?
Condividilo con lui!

FONTI/APPROFONDIMENTI

Istituto Superiore di Sanità. Calcolo del punteggio individuale. Il Progetto Cuore.

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il 12/07/16 15.54

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 14/11/2018

Trackback dal tuo sito.

Facciamo due chiacchere?

  • Avatar

    ugo

    |

    Vorrei sapere con i seguenti valori devo assumere urgentemente le statine : col tot=275, LDL=172, HDL=75, Trigl=132 questi sono analisi fatti in farmacia in 3 minuti. Grazie

    Rispondi a ugo

    • Avatar

      Team Salugea

      |

      Buonasera Ugo,
      La ringraziamo per il suo messaggio. I valori di colesterolo indicati sono superiori a quelli limite: la invitiamo a contattare subito il suo medico per decidere assieme a lui come procedere. Se preferisce le statine naturali a quelle sintetiche dei farmaci, potrà valutare così assieme a lui l’eventuale assunzione di Liposan Forte Salugea. A tal scopo la invitiamo a scaricare lo studio clinico effettuato sul prodotto e presentarlo al suo medico per proporglielo. Restiamo a sua disposizione, una buona serata
      Il Team Salugea

      Rispondi a Team Salugea

  • Avatar

    Veronica

    |

    Salve,
    Mi chiamo Veronica e scrivo da Napoli.
    Ho 30 anni ed ho svolto come sempre analisi di routine riscontrando proprio ieri, questi valori che ora leggerete.

    COLESTEROLO TOTALE 144. 200
    COL HDL. 38 >60

    TRIGLICERIDI. 65. 170
    GOT/AST. 15. 15-40
    GPT/ ALT. 26. 14-59.
    SIDEREMIA 102 50/175

    BILIRUBINA FRAZ.
    TOTALE. 0,90. 0.2-1.0
    DIRETTA. 0,18 0.0-0.2
    INDIRETTA. 0,72. Fino a 0,75

    GLICEMIA. 85. 60-110
    AZOTEMIA. 25. 15-50
    VES. 5. 0-15

    Gradirei un vostro parere, per quanto riguarda il COLESTEROLO HDL che sembra un tantino BASSO.

    La ringrazio umilmente per la vostra disponibilità

    Rispondi a Veronica

    • Avatar

      Federica De Santi

      |

      Salve Veronica,
      dai valori che ci riporta sembra che sia tutto a posto. Sì è vero che il colesterolo HDL è basso ma bisogna guardare nella sua totalità il livello del colesterolo che è basso! Se ha piacere di avere riscontri ancora più approfonditi le consigliamo di rivolgersi al proprio medico curante 🙂

      Rispondi a Federica De Santi

  • Avatar

    Andrea

    |

    Salve
    I miei valori sono
    Colesterolo totale 164
    HDL 37
    LDL 111
    Trigliceridi 80
    Possono andare bene come esami ? C’e Il rischio di malattie cardiovascolari ?

    Rispondi a Andrea

    • Avatar

      FEDERICA DE SANTI

      |

      Buongiorno Andrea,
      In questo caso sarebbe utile far scendere un po’ l’LDL e salire l’HDL. Le consigliamo un trattamento di 3 mesi con Omega 3 Krill Oil e poi ripetere analisi. Se ha piacere, ci tenga informati 🙂

      Rispondi a FEDERICA DE SANTI

Lascia un commento

Trigliceridi alti: 4 cause non alimentari Ogni volta che ripeti le analisi del sangue il valore dei trigliceridi è sempre più alto della norma...
Stress e colesterolo Vivere sotto tensione aumenta i valori del colesterolo e il rischio cardiovascolare È vero, a confe...
La statina naturale del riso rosso fermentato: la Monacolina K In principio, per curare il colesterolo alto c'erano solo le statine. Atorvastatina, cerivastatina, ...
Trigliceridi alti: cause e rimedi I valori dalle analisi del sangue sono molto importanti e sono uno specchio per conoscere il nostro ...
Trigliceridi alti: cosa mangiare? Non ci crederesti mai… Hai i trigliceridi alti e vuoi sapere cosa è consigliato mangiar...
Statine: cosa sono e a cosa servono? Cosa sono le statine? Le statine sono molecole che ti aiutano ad avere sani livelli di colesterolo n...