Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Colesterolo LDL: cos’è e quali sono i valori di riferimento

Ti vuoi informare sul colesterolo LDL e i suoi valori di riferimento? I valori del colesterolo LDL hanno assunto sempre più importanza nella prevenzione del colesterolo alto e nel calcolo di rischio delle malattie cardiovascolari, patologie sempre più diffuse nella nostra società. In passato questo valore era poco considerato, dando maggior considerazione e peso ai valori del colesterolo totale. Ma qual è la differenza? Scopriamolo insieme!

Colesterolo totale, HDL e LDL

Il colesterolo è una molecola molto importante, in quanto costituisce gran parte delle nostre membrane cellulari e molti tipi di ormoni. L’80% del colesterolo totale viene prodotto dal nostro organismo, il 20% lo introduciamo invece con l’alimentazione.

I grassi che introduciamo con gli alimenti vengono scomposti a livello digestivo in colesterolo e trigliceridi. Questi composti vengono poi inglobati in strutture denominate lipoproteine che li trasportano alle cellule adipose attraverso il circolo ematico. I principali tipi di lipoproteine sono:

  • LDL
  • HDL

Il colesterolo LDL è quello denominato “cattivo” in quanto ha la tendenza a depositarsi all’interno dei vasi sanguigni causando infiammazione e innescando il processo di formazione delle famose placche ateromatose. É per questo che la nostra attenzione deve andare ai valori dell’LDL e dell’HDL, più che verso quelli del colesterolo totale. I rischi maggiori infatti si presentano quando i livelli di colesterolo LDL sono al di sopra della norma, anche se quelli del colesterolo totale risultano rientrare nei parametri.

Valori di riferimento del colesterolo LDL

In questo articolo trovi un riepilogo dei valori ottimali del colesterolo. I valori di colesterolo LDL da tener presente sono i seguenti:

  • 100-129 mg/dL: ottimale in persone sane
  • 130-159 mg/dL: vicino ai valori limite
  • 160/189 mg/dL: colesterolo elevato
  • maggiore a 190 mg/dL: colesterolo molto elevato

I livelli variano se riferiti a soggetti esposti a rischio cardiovascolare:

  • inferiore a 70 mg/dL: ottimale per soggetti ad alto rischio cardiovascolare
  • inferiore a 100 mg/dL: ottimale per soggetti a medio rischio cardiovascolare

Come si stabilisce se una persona può essere a rischio cardiovascolare? Oltre ad usare come indicatori i valori del colesterolo LDL, vengono presi in considerazione numerosi altri fattori, quali per esempio:

  • ipertensione
  • obesità
  • diabete
  • fumo
  • sedentarietà
  • alimentazione scorretta
  • sesso

Risulta ovvio che i livelli di colesterolo LDL debbano essere inferiori in un soggetto che presenti più probabilità di andare incontro a malattie cardiovascolari.

Cosa fare se i valori risultassero elevati

Qualora dovessimo trovarci in condizione di dover porre rimedio a valori di colesterolo LDL elevati, sarebbe dapprima utile intervenire a livello alimentare, limitando grassi animali e cibi spazzatura e aumentando la quota di frutta, verdura, cibi integrali e legumi, evitando anche cibi raffinati o confezionati e troppo ricchi di grassi e zuccheri raffinati.

Smettere di fumare e bere superalcolici sarebbe vivamente consigliato, come anche iniziare a praticare un’attività fisica regolare. Ogni maratona inizia con piccolo passo! Cambiare le proprie abitudini può sembrare difficile, ma non è impossibile.

In fondo si tratta di fare un piccolo sforzo per sentirci meglio e vivere con meno rischi per la nostra salute! Quello che può essere molto utile è anche il riso rosso fermentato in capsule.

Ti consigliamo di scaricare il nostro e-book gratuito dedicato a tutti i valori di riferimento del colesterolo per avere un quadro più completo:

Guida ai valori ottimali di colesterolo

Ultimo aggiornamento il: 17/12/2018

"I veri amici
condividono tutto"

Conosci un amico che potrebbe trovare utile questo post?
Condividilo con lui!

FONTI E APPROFONDIMENTI

Lega Friulana per il Cuore. Inlineaconilcuore.it

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il 23/09/16 18.03

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 13/11/2018

Trackback dal tuo sito.

Facciamo due chiacchere?

  • Avatar

    Mary Lealileali

    |

    Non riesco ad abbassare il colesterolo con omega 3.6.7.9 +normolipid 5 .col tot.236. Col.HDL.37col. LDL.177.

    Rispondi a Mary Lealileali

Lascia un commento

Trigliceridi alti: 4 cause non alimentari Ogni volta che ripeti le analisi del sangue il valore dei trigliceridi è sempre più alto della norma...
Stress e colesterolo Vivere sotto tensione aumenta i valori del colesterolo e il rischio cardiovascolare È vero, a confe...
La statina naturale del riso rosso fermentato: la Monacolina K In principio, per curare il colesterolo alto c'erano solo le statine. Atorvastatina, cerivastatina, ...
Trigliceridi alti: cause e rimedi I valori dalle analisi del sangue sono molto importanti e sono uno specchio per conoscere il nostro ...
Trigliceridi alti: cosa mangiare? Non ci crederesti mai… Hai i trigliceridi alti e vuoi sapere cosa è consigliato mangiar...
Statine: cosa sono e a cosa servono? Cosa sono le statine? Le statine sono molecole che ti aiutano ad avere sani livelli di colesterolo n...