Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Vitamina D per bambini: qual è la migliore?

Secondo quanto evidenziato da studi clinici la carenza di vitamina D è molto frequente nei bambini1 e questo soprattutto a causa della mancata esposizione solare durante i mesi invernali e dell’impossibilità di introdurne una quantità adeguata con l’alimentazione, perché è presente in pochissimi alimenti.

vitamina D per bambini

Nei bambini la vitamina D è fondamentale per una sana crescita ossea e anche per il corretto funzionamento del sistema immunitario, da qui la raccomandazione di molti pediatri ed esperti di introdurla, quando necessario o quando richiesto da determinate condizioni, con un’integrazione specifica.

Devi sapere, però, che non tutti gli integratori per bambini sono uguali. La migliore vitamina D per bambini è quella pensata per loro e per le loro necessità, in grado di soddisfare lo specifico fabbisogno giornaliero raccomandato, di facile assimilazione, nella sua forma attiva colecalciferoloo vitamina D3 e di origine vegetale da lichene e non da sintesi chimica.

E ora che hai tutte le indicazioni che ti occorrono per riconoscere un buon integratore di vitamina D per bambini, passiamo ad approfondire l’importanza di questa vitamina per i più piccoli. In questo articolo vedremo:

Sai già che la vitamina D è fondamentale anche per il corretto funzionamento del sistema immunitario dei grandi? Abbiamo approfondito l’argomento nell’e-book “Il sistema immunitario” che puoi scaricare e leggere subito gratuitamente cliccando il pulsante arancione qui in basso.

Scarica l’eBook gratuito: Come funziona e come rinforzare il sistema immunitario (PDF)

E ora non mi rimane che augurarti una buona lettura!

Il ruolo della vitamina D per i bambini

La vitamina D2 è preziosa per una sana crescita ossea nei bambini perché è grazie a questa vitamina che l’organismo riesce ad assorbire il calcio presente negli alimenti.

La vitamina D nei bambini è quindi fondamentale sia per lo sviluppo delle ossa e sia per i denti.

In caso di carenza di vitamina D possono nascere disturbi come:

  • il rachitismo, una patologia scheletrica tipica dell’età pediatrica e caratterizzata da fragilità e deformità delle ossa
  • carie e fastidi gengivali

In più, non tutti sanno che la vitamina D è importante anche per il corretto funzionamento del sistema immunitario e in particolare dei linfociti T.

I linfociti T sono tra le prime cellule immunitarie a intervenire quando l’organismo è attaccato da agenti patogeni come virus e batteri. Queste cellule sono in grado di riconoscere gli antigeni e di comunicarne le caratteristiche (forma, struttura, etc.) ai linfociti B, che una volta apprese queste preziose informazioni, produrranno gli anticorpi specifici e necessari a neutralizzarli.

Possiamo paragonare gli antigeni a una sorta di maglietta sportiva con su scritto a chiare lettere il numero con cui il patogeno entra in campo per giocare la partita contro le difese immunitarie.

Senza adeguati livelli di vitamina D nel sangue tutto il meccanismo si inceppa e la risposta immunitaria è meno efficiente.

Quindi ecco perché durante i mesi autunnali e invernali possono rivelarsi utili per i bambini gli integratori naturali con vitamina D.

Le fonti principali di vitamina D

La fonte principale di vitamina D è endogena, ossia la vitamina D viene prodotta dallo stesso organismo con l’esposizione solare. In media sono sufficienti 15/20 minuti al giorno sotto i raggi del sole per produrre una quantità sufficiente di vitamina D.

Tuttavia, nei mesi da ottobre ad aprile, quando l’azione dei raggi solari non è più forte come nei mesi estivi, la pelle non riesce più a sintetizzarne una quantità sufficiente a coprire il fabbisogno dell’organismo.

A questo va aggiunto che per i bambini piccoli è sconsigliata l’esposizione diretta ai raggi solari.

Il sole, quindi, da solo non può essere considerato una fonte di vitamina D valida per i bambini.

Per quanto riguarda, invece, l’alimentazione è possibile trovare la vitamina D solo in pochissimi alimenti tra cui: alcuni tipi di pesce come sgombro, salmone e alici, le uova e alcuni tipi di funghi.

Ecco spiegato perché in commercio esistono molti alimenti per bambini come latte, yogurt e tipi di formaggio arricchiti con calcio e vitamina D e perché spesso i pediatri e gli esperti in nutrizione consigliano ai bambini un’integrazione specifica di questa vitamina.

La quantità di vitamina D raccomandata per i bambini

Secondo quanto consigliato dai LARN la quantità di vitamina D raccomandata per i bambini dai 4 ai 10 anni è di 15 μg al giorno3.

La vitamina D viene espressa in colecalciferolo, la sua forma attivata e 1 μg di colecalciferolo equivale a 40 IU (unità internazionali) di vitamina D.

Dato che è difficile coprire il fabbisogno giornaliero di vitamina con l’alimentazione, sempre più pediatri e nutrizionisti raccomandano ai più piccoli un’integrazione di vitamina D.

Quali caratteristiche deve avere un buon integratore di vitamina D per bambini

Gli integratori per bambini di vitamina D devono essere pensati per soddisfare le loro esigenze di crescita e di sviluppo, quindi devono coprirne il loro fabbisogno giornaliero. Attenzione a non dare ai bambini gli stessi integratori di vitamina D pensati per gli adulti perché il dosaggio è diverso!

Gli integratori per bambini di vitamina D devono poter essere assunti con facilità, quindi devono poter essere mischiati all’acqua, al latte (purché non caldo) e ai succhi di frutta senza alterarne il sapore.

Devono inoltre essere privi di edulcoranti di sintesi e di fruttosio, perché possono rivelarsi poco salutari per i bambini. Abbiamo approfondito l’argomento in questo post sull’integratore consigliato per le difese immunitarie dei bambini.

Per quanto riguarda il momento migliore per i bambini per assumere la vitamina D, non esiste un momento migliore della giornata rispetto a un altro. Tuttavia, dato che si tratta di una vitamina liposolubile, ossia che si scioglie nei grassi, è preferibile assumerla appena prima o subito dopo i pasti.

Spero che questo articolo dedicato alla migliore vitamina D per bambini ti sia stato utile e mi raccomando, se hai dubbi o curiosità non esitare a scriverci nei commenti!

Immuno Bimbi Salugea

Ultimo aggiornamento il: 18/11/2021

Scritto da:

Dott.ssa Cristina Bernagozzi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 18/11/2021

Prevenzione influenza bambini: tecniche e rimedi naturali Naso che cola, gola che brucia, tosse che gratta e febbre…direi che per i bambini è iniziata ufficia...
Miglior ricostituente per bambini dopo influenza: ecco quello naturale Tre giorni di scuola e tre giorni a casa con l’influenza? Passare l’inverno così è davvero dura … al...
Influenza 2021 nei bambini: come aiutarli? Prima quel colpo di tosse sospetto. Poi uno starnuto di troppo. E infine quella fronte calda che d...

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Nesibe Andıran, Nurullah Çelik, Halise Akça, Güzide Doğan. Carenza di vitamina D nei bambini e negli adolescenti. J Clin Res PediatrEndocrinol. 2012;4(1):25-29. doi:10.4274/jcrpe.574

2 Lee JY, So TY, Thackray J. A review on vitamin d deficiency treatment in pediatricpatients. J PediatrPharmacolTher. 2013;18(4):277-291. doi:10.5863/1551-6776-18.4.277

3 https://sinu.it/2019/07/09/assunzione-raccomandata-per-la-popolazione-pri-e-assunzione-adeguata-ai/