Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Sole e pelle: ecco 3 consigli per abbronzarsi in sicurezza

proteggere la pelle dal sole

Alzi la mano chi adora avere la pelle abbronzata? Scommetto tutti, vero?
Con una bella tintarella la pelle appare più bella, i piccoli difetti spariscono e persino gli abiti sembrano fare un’altra figura.
Tuttavia il rapporto tra sole e pelle non è dei più facili.

Se da una parte l’esposizione solare, quando corretta, porta benefici come stimolare la sintesi della vitamina D, migliorare il tono dell’umore e alcuni disturbi della pelle di origine infiammatoria come la psoriasi [1] e l’acne, dall’altra, un’esposizione solare eccessiva, può danneggiare la cute e favorire la comparsa di irritazioni, eritemi, macchie cutanee e photoaging, un particolare tipo di invecchiamento cutaneo dovuto all’azione dei raggi solari e caratterizzato da: secchezza della pelle, macchie brune chiamate lentigo solari o attiniche e rughe profonde.

In quest’articolo vedremo come migliorare il rapporto tra pelle e sole con:

  • l’aiuto degli antiossidanti, delle molecole di origine naturale la cui funzione principale è quella di proteggere l’organismo dal danno ossidativo e favorire l’eliminazione dei radicali liberi prodotti in eccesso anche a causa dell’esposizione solare
  • gli Omega3 che, come evidenziato da studi clinici, hanno dimostrato un effetto benefico su alcuni disturbi come fotoinvecchiamento, allergie, dermatiti, ferite cutanee e melanogenesi, ossia l’accumulo di melanina sulla pelle e causa principale delle macchie cutanee
  • una corretta applicazione della crema solare a seconda del fototipo

Vedrai che se ti impegnerai a seguire questi consigli ogni volta che ti esporrai al sole proteggerai la tua pelle e sfoggerai lo stesso una bellissima abbronzatura.

Pelle e sole: l’importanza degli antiossidanti

Hai già sentito parlare degli antiossidanti? Gli antiossidanti sono delle molecole di origine naturale la cui funzione principale è quella di favorire l’eliminazione dei radicali liberi, prodotti di scarto del metabolismo cellulare e principali responsabili dell’invecchiamento cellulare precoce.

Insomma, stando a quanto suggerito da studi clinici e ricerche, la causa delle odiosissime rughe sul volto è proprio un’eccessiva produzione di radicali liberi, con cui l’organismo non va proprio d’accordo.

A questo punto potresti chiedere: “E cosa c’entra l’esposizione solare con i radicali liberi?”

Ahimè, una delle cause di un’eccessiva produzione di radicali liberi è proprio l’esposizione solare. Ecco perché nei periodi in cui ci si espone alla luce del sole – e quindi all’azione dei raggi UVA e UVB –con maggior frequenza e più a lungo, è importante integrare nella propria alimentazione una quantità sufficiente di antiossidanti, come la vitamina C e la vitamina E [2], delle vere e proprie spazzine dei radicali liberi!

Un’ottima fonte naturale di vitamina C, è il Succo di Acerola, purché sia puro, spremuto a freddo e conservato in flaconi di vetro scuro farmaceutico, perché è l’unico materiale che permette la corretta conservazione del prodotto al suo interno. 

Altre azioni molto importanti della vitamina C sono quelle di stimolare la sintesi di collagene, la proteina di sostegno di tutti tessuti e contrastare la melanogenesi [3], ossia un accumulo di melanina sulla cute dovuto a una sua eccessiva produzione da parte dei melanociti, cellule presenti nell’epidermide e responsabili del colore della pelle.

Gli Omega3 e il loro ruolo per il benessere della pelle

Gli Omega3 sono così importanti per il benessere dell’organismo da essere definiti essenziali. Questo anche perché l’organismo non è in grado di sintetizzarli da solo e da qui l’importanza di introdurli giornalmente con l’alimentazione.

Gli Omega3 sono importanti per la pelle perché:

  • la proteggono dai processi infiammatori [4]
  • contrastano l’invecchiamento delle cellule
  • contrastano l’azione nociva dei raggi UVA e UVB [5]
  • migliorano lo stato di idratazione cutanea

Sono fonti naturali di Omega3 il pesce fresco e azzurro, le alghe e l’olio di Krill, che contiene EPA e DHA in forma di fosfolipidi e non di trigliceridi e quindi più disponibili e più facilmente assimilabili dall’organismo rispetto agli Omega3 da Olio di pesce comune.

Olio di Krill

La corretta applicazione della crema solare

Per evitare problemi dovuti a un’eccessiva esposizione solare è fondamentale applicare una buona crema solare con un SPF adeguato al proprio fototipo.

Per proteggere la pelle da macchie e invecchiamento cutaneo precoce il consiglio è comunque quello di scegliere una crema solare con SPF 50+ e con filtri sia per i raggi UVB, sia per i raggi UVA.

La protezione contro i raggi UVA dev’essere indicata sulla confezione della crema con apposito bollino.

 Altri consigli sono quelli di:

  • applicare la crema 15 minuti prima di esporsi alla luce solare
  • rinnovare l’applicazione della crema solare ogni 2 ore e dopo ogni bagno
  • mettere una quantità di crema sufficiente a proteggere tutte le zone del corpo esposte alla luce dei raggi solari, orecchie comprese!

Spero che questi consigli possano esserti utili e che ti aiutino a sfoggiare un’abbronzatura dal bellissimo colore ambrato e senza fastidi per la pelle.

Ultimo aggiornamento il: 21/08/2021

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 21/08/2021

Come mangiare prodotti di stagione e locali per sostenere la tua salute e l’ambiente L’alimentazione è la benzina del nostro organismo e cucinare, mangiare sono attività che occupano ...
Integratori: meglio in capsule o compresse? Quando si tratta di integratori meglio comprarli in capsule o compresse? In quest’articolo faremo ch...
Doppia detersione: cos’è e come farla Hai scoperto che uno dei segreti di bellezza delle donne orientali è la doppia detersione e ora vuoi...

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1Juzeniene A, Grigalavicius M, Juraleviciute M, Grant WB. Phototherapy and vitamin D. Clin Dermatol. 2016 Sep-Oct;34(5):548-55. doi: 10.1016/j.clindermatol.2016.05.004. Epub 2016 May 20. PMID: 27638432.

2Lobo V, Patil A, Phatak A, Chandra N. Free radicals, antioxidants and functional foods: Impact on human health. Pharmacogn Rev. 2010;4(8):118-126. doi:10.4103/0973-7847.70902

3Choi YK, Rho YK, Yoo KH, Lim YY, Li K, Kim BJ, Seo SJ, Kim MN, Hong CK, Kim DS. Effects of vitamin C vs. multivitamin on melanogenesis: comparative study in vitro and in vivo. Int J Dermatol. 2010 Feb;49(2):218-26. doi: 10.1111/j.1365-4632.2009.04336.x. PMID: 20465650.

4Tanghetti EA. The role of inflammation in the pathology of acne. J Clin Aesthet Dermatol. 2013;6(9):27-35

5Pilkington SM, Watson RE, Nicolaou A, Rhodes LE. Omega-3 polyunsaturated fatty acids: photoprotective macronutrients. Exp Dermatol. 2011 Jul;20(7):537-43. doi: 10.1111/j.1600-0625.2011.01294.x. Epub 2011 May 16. PMID: 21569104