Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Perdita capelli: cause e rimedi naturali per uomo e donna

cause e rimedi naturali per la perdita dei capelli

Sfoggiare capelli dall’aspetto sano, voluminosi, meglio ancora se con una bella piega, contribuisce a farci sentire più sicuri di noi stessi e seducenti agli occhi degli altri. Ciò spiega come mai, in molti casi, la perdita dei capelli sia un evento di grande impatto emotivo per chi ne soffre.

Scoprire ciò che può sostenere il benessere dei capelli e quello che, al contrario, può indebolirli è il primo passo per iniziare a prendersi cura di loro, in modo corretto e duraturo.

Ed è per questo motivo che abbiamo deciso di scrivere questo articolo di approfondimento. Grazie alla sua lettura, infatti, avrai modo di scoprire quali sono le principali cause che possono portare a una perdita dei capelli nell’uomo e nella donna. Scoprirai come sostenere il benessere dei capelli con dei rimedi naturali la cui efficacia è stata provata scientificamente.

Ecco l’elenco dettagliato degli argomenti che avrai modo di approfondire:

E se dopo la lettura dell’articolo avrai ancora delle curiosità, potrai portare le tue conoscenze sui capelli a un livello superiore scaricando la nostra guida gratuita intitolata “Capelli”.

Scarica l’eBook dedicato ai Capelli: tutti i segreti per una chioma forte e bella (pdf)

Ora che anche tu hai la tua guida gratuita Salugea, possiamo iniziare a trattare il primo argomento dell’articolo. Buona lettura!

Cause della perdita dei capelli

Anche se siamo abituati a considerare la perdita dei capelli un problema maschile, la caduta dei capelli può colpire indistintamente uomini e donne, anche se con manifestazioni diverse. Nelle donne, ad esempio, è molto più frequente notare un assottigliamento diffuso dei capelli. Negli uomini, invece, si ha la classica stempiatura e un diradamento nella zona centrale del vertice della testa.

Devi sapere che la caduta dei capelli, nella maggior parte dei casi, è un evento del tutto normale. Ognuno di noi, in media, perde dai 50 ai 100 capelli al giorno*. Se non ce ne rendiamo conto è perché i capelli caduti vengono prontamente sostituiti da dei capelli nuovi.

Quando bisogna preoccuparsi, allora, per la perdita dei capelli? È presto detto!

La caduta dei capelli diventa un evento di cui preoccuparsi quando il ciclo di vita del capello subisce un’alterazione e il processo di rinnovamento non avviene più come dovrebbe. In questo caso, il numero di capelli nuovi che cresce non arriva a coprire il numero dei capelli che cadono. Ecco che sul cuoio capelluto iniziano a comparire delle aree più diradate.

Tra le cause principali che possono influenzare il ciclo di vita dei capelli e provocarne la caduta abbiamo:

  • carenze alimentari
  • stress
  • disfunzioni tiroidee come l’ipotiroidismo e l’ipertiroidismo
  • uso di particolari categorie di farmaci
  • cambio di stagione
  • fattori ormonali
  • fattori ereditari
  • malattie debilitanti
  • alterazioni del cuoio capelluto
A seconda della causa, la perdita dei capelli può essere acuta, cronica, temporanea, o permanente.

Ecco perché è importante conoscere più nel dettaglio questo fenomeno, prima di gettarsi nell’acquisto impulsivo di shampoo e lozioni costosissimi la cui efficacia, a conti fatti, lascia il tempo che trova. Così come è importante consultare un medico dermatologo, o tricologo, quando la caduta dei capelli diventa importante o anomala.

Perdita di capelli nelle donne: cause e consigli

perdita capelli nelle donne cause

Le donne hanno di solito una capigliatura più lunga di quella degli uomini e più folta. Questo perché i capelli nelle donne crescono in modo diverso:

  • il loro ciclo di vita è più lungo;
  • il numero dei follicoli piliferi è maggiore.

Tuttavia, in particolari situazioni, anche nelle donne si assiste a un assottigliamento dei capelli e a una loro caduta.

Gravidanza, allattamento, stress emotivo, menopausa e carenze alimentari sono tra le cause principali della perdita dei capelli femminile e di un loro assottigliamento.

In alcuni casi, anche gli ormoni possono avere un ruolo chiave nella caduta dei capelli delle donne. Possono favorire la comparsa di un particolare tipo di caduta chiamata alopecia androgenetica femminile; è caratterizzata da un assottigliamento generalizzato dei capelli nella parte superiore della testa che consente di intravedere il cuoio capelluto.

In caso di alopecia androgenetica, il consiglio è quello di rivolgersi a un medico dermatologo, o tricologo. A seguito di un’accurata anamnesi e un primo esame obiettivo valuterà l’opportunità di eseguire analisi ed esami più specifici per indagare le cause, così da scegliere il percorso di trattamento più idoneo da intraprendere.

Ma è possibile fare qualcosa per la caduta dei capelli femminile? Per fortuna, la risposta è sì.

Ad esempio, sapevi che il Silicio, un oligoelemento coinvolto nella sintesi di collagene ed elastina, si è dimostrato un valido alleato per i capelli fragili e sottili?

Secondo quanto evidenziato da uno studio1 randomizzato condotto su quarantotto volontarie divise in due gruppi, un’integrazione giornaliera di Silicio, per un tempo di sei mesi, si è dimostrata in grado di agire in modo favorevole sulla morfologia e sulle proprietà meccaniche dei capelli, rendendoli più forti e meno inclini a spezzarsi.

Un integratore che apporta Silicio, antiossidanti, amminoacidi solforati, Ferro, vitamine del gruppo B e altri oligoelementi utili per sostenere in modo naturale e completo il benessere dei capelli è Kiomasal Salugea. Si tratta di un integratore 100% naturale e innovativo, rispetto ad altri integratori sul mercato, perché formulato con ingredienti brevettati. Inoltre è conservato in flaconi di vetro scuro farmaceutico (non in plastica), per garantire la corretta conservazione del suo contenuto nel tempo.

kiomasal integratore per i capelli

È bene comunque ricordare che gli integratori non sostituiscono gli effetti di un’alimentazione sana, varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

Perdita di capelli nell’uomo: cause e consigli

perdita capelli uomo cause

La perdita dei capelli nell’uomo è soprattutto ereditaria e legata all’azione negativa degli ormoni maschili.

Un particolare tipo di caduta dei capelli di cui soffrono gli uomini è l’alopecia androgenetica. Si tratta di una condizione che colpisce i follicoli piliferi disposti nella zona temporale e del vertice della testa, risparmiando quelli della nuca. I responsabili dell’alopecia maschile sono gli ormoni androgeni circolanti nel sangue e, in particolare, il testosterone.

Il testosterone, a causa dell’intervento di un enzima chiamato 5-alfa reduttasi, viene convertito in un altro composto chiamato diidrotestosterone o DHT, verso il quale i follicoli piliferi dimostrano una sensibilità genetica. L’azione del diidrotestosterone è particolarmente dannosa per i capelli, perché può portare alla progressiva riduzione fino alla cessazione della loro attività metabolica, ossia alla loro morte.

Per questo motivo può essere importante agire sull’enzima 5-alfa reduttasi, per contrastare la sua azione. Tra i rimedi naturali utili allo scopo abbiamo la Quercetina2, che puoi trovare nella formulazione di Kiomasal Salugea. La quercetina si è dimostrata in grado di intervenire sul processo di conversione del testosterone in diidrotestosterone, operato dall’enzima 5 -alfa reduttasi.

All’interno di Kiomasal Salugea, inoltre, sono presenti anche vitamine, antiossidanti ed oligoelementi in grado di sostenere la naturale crescita dei capelli. Questi ingredienti possono purificare il cuoio capelluto e regolare la produzione di sebo, altra possibile manifestazione dell’azione negativa degli ormoni maschili.

kiomasal integratore per i capelli

L’alopecia androgenetica maschile viene classificata usando la scala di Norwood- Hamilton, che prevede VII stadi di gravità. Prima si agisce contro le cause della caduta e maggiori sono le possibilità di ottenere dei risultati. La diagnosi di alopecia è clinica, per questo è importante parlare della caduta dei capelli con un medico.

Stress e perdita dei capelli

Tra e cause della perdita dei capelli c’è anche lui: lo stress.

In particolare, lo stress è tra i maggiori responsabili di un tipo di caduta dei capelli chiamata telogen effluvium. Questa manifestazione da stress è caratterizzata da una caduta molto abbondante e generalizzata dei capelli.

Quando siamo stressati il nostro organismo rilascia una maggiore quantità di un ormone chiamato cortisolo. Questo ormone è capace di influenzare (ovviamente in modo negativo!) l’attività del follicolo pilifero3.

La buona notizia è che, una volta che la causa scatenante è passata, i capelli inizieranno a ricrescere.

Perdita capelli e Rimedi Naturali

perdita capelli rimedi naturali

Ora che hai scoperto quali sono le cause della perdita dei capelli e come si differenzia la caduta dei capelli femminile da quella maschile, è venuto il momento di passare dalla teoria alla pratica. Facciamo la conoscenza dei rimedi naturali più efficaci per sostenere il benessere dei capelli in modo completo e duraturo.

I nutrienti per la caduta dei capelli

Non smetteremo mai di ricordare che il benessere dei capelli dipende soprattutto da un’alimentazione varia ed equilibrata e da uno stile di vita sano.

Tra i nutrienti4 che favoriscono il benessere dei capelli ci sono le vitamine e i minerali. Tra le vitamine, quelle che hanno un impatto sui capelli sono: la vitamina C, le vitamine del gruppo B e la vitamina A. Mentre i minerali sono: lo Zinco, il Ferro, il Magnesio, il Selenio, il Silicio, il Rame e il Calcio.

A questi vanno aggiunti anche la vitamina D, gli acidi grassi polinsaturi Omega3 e gli amminoacidi solforati, in particolare cistina e metionina, precursori della cheratina.

L’alimentazione deve essere bilanciata e fornire il giusto apporto di carboidrati, proteine e grassi.

Nei casi di carenza, o di aumentato fabbisogno di questi nutrienti, può rivelarsi opportuna una loro integrazione specifica formulata per il benessere e la bellezza dei capelli.

Gli antiossidanti

Gli antiossidanti sono composti naturali in grado di proteggere i follicoli piliferi dall’azione negativa dei radicali liberi, responsabili dello stress ossidativo5.

Studi clinici condotti in vitro6 sulle cellule della papilla dermica di pazienti maschi con alopecia androgenetica hanno evidenziato un possibile legame tra danno ossidativo e sviluppo dell’alopecia.

Una spazzina dei radicali liberi è la vitamina C che, oltre a esplicare una spiccata azione antiossidante, è coinvolta nel processo di sintesi di collagene ed elastina. Altri composti antiossidanti sono lo Zinco, il Selenio, le vitamine A ed E.

Il massaggio del cuoio capelluto

Il massaggio del cuoio capelluto è un altro rimedio naturale per sostenere il benessere dei capelli e favorire il rilassamento dell’organismo. Meglio ancora se fatto con oli vegetali come quello di Amla, o quello di Neem, se sul cuoio capelluto sono presenti alterazioni come forfora, o desquamazione.

Secondo quanto suggerito da uno studio clinico del 20197, il massaggio del cuoio capelluto può migliorare il flusso sanguigno, lo spessore dei capelli e avere un effetto positivo anche sulla caduta. I partecipanti allo studio hanno effettuato un massaggio della testa tutti i giorni per undici o venti minuti e per un periodo di diversi mesi. Non sono state raggiunte evidenze degli effetti del massaggio sull’alopecia androgenetica.

Le lozioni topiche per i capelli

Le lozioni per capelli possono venir utilizzate sia per sostenere la bellezza dei capelli, sia come coadiuvanti nel trattamento della caduta dei capelli.

In commercio esistono fiale a base di cheratina e amminoacidi solforati, destinate ai capelli sottili. Puoi trovare anche fiale a base di estratto di capsico, caffeina e oli essenziali ad azione stimolante ed estratti vegetali dall’attività sebo-normalizzante.

Trattandosi di cosmetici, gli effetti sono per lo più estetici e destinati a migliorare l’aspetto esteriore dei capelli.

Lo scrub del cuoio capelluto

Fare una volta ogni due settimane uno scrub del cuoio capelluto può rivelarsi un valido aiuto per promuovere il benessere del cuoio capelluto e dei capelli.

Grazie all’azione dello scrub è possibile:

  • purificare il cuoio capelluto;
  • liberare il cuoio capelluto da sebo e dalle cellule morte;
  • sostenere il ricambio cellulare;
  • liberare i follicoli piliferi da eventuali tappi sebacei.

Personalmente ti consiglio di acquistare uno scrub naturale a base di argilla e oli essenziali.

Spero che l’articolo ti abbia aiutato a conoscere le cause della perdita dei capelli sia nell’uomo, sia nella donna. Se dopo la sua lettura hai dubbi o curiosità, non dimenticare che puoi scriverci nei commenti. Puoi anche richiedere una consulenza gratuita con gli esperti Salugea qui.

kiomasal integratore per i capelli

Ultimo aggiornamento il: 05/12/2022

Scritto da:

Dott.ssa Simona Cusenza
Biologa Nutrizionista

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 05/12/2022

Quando i capelli iniziano a cadere? Statistiche e curiosità I capelli per te sono stati sempre motivo di orgoglio. Tuttavia, ultimamente, il loro aspetto semb...
Quale vitamina manca quando cadono i capelli? Da qualche tempo a questa parte mangi sempre di corsa. Ci sono giornate così piene di impegni che ...
Quando i capelli diventano bianchi? Da qualche tempo a questa parte hai notato la comparsa di alcuni capelli bianchi e la cosa ti infa...

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

*American Academy of Dermatology Association. DO YOU HAVE HAIR LOSS OR HAIR SHEDDING? https://www.aad.org

1 Wickett RR, Kossmann E, Barel A, Demeester N, Clarys P, Vanden Berghe D, et al. Effect of oral intake of choline-stabilized orthosilicic acid on hair tensile strength and morphology in women with fine hair.Arch Dermatol Res.2007;299:499–505

2 Hsieh TC, Wu JM. Targeting CWR22Rv1 prostate cancer cell proliferation and gene expression by combinations of the phytochemicals EGCG, genistein and quercetin.Anticancer Res.2009;29(10):4025–4032, Xing N, Chen Y, Mitchell SH, et al. Quercetin inhibits the expression and function of the androgen receptor in LNCaP prostate cancer cells.Carcinogenesis.2001;22(3):409–414. doi:10.1093/carcin/22.3.409 e Yuan H, Gong A, Young CY. Involvement of transcription factor Sp1 in quercetin-mediated inhibitory effect on the androgen receptor in human prostate cancer cells.Carcinogenesis.2005;26(4):793–801.

3 Thom E. Stress and the Hair Growth Cycle: Cortisol-Induced Hair Growth Disruption. J Drugs Dermatol. 2016 Aug 1;15(8):1001-4. PMID: 27538002

4 Goluch-Koniuszy ZS. Nutrition of women with hair loss problem during the period of menopause. Prz Menopauzalny. 2016 Mar;15(1):56-61. doi: 10.5114/pm.2016.58776. Epub 2016 Mar 29. PMID: 27095961; PMCID: PMC4828511

5 BE, Iosif L, Tivig I, Stoian I, Giurcaneanu C. Oxidative stress in androgenetic alopecia. J Med Life. 2016 Jan-Mar;9(1):79-83. PMID: 27974920; PMCID: PMC5152608.

6 Upton JH, Hannen RF, Bahta AW, Farjo N, Farjo B, Philpott MP. Oxidative stress-associated senescence in dermal papilla cells of men with androgenetic alopecia.J Invest Dermatol.2015;135(5):1244–1252

7 English, R.S., Barazesh, J.M. Self-Assessments of Standardized Scalp Massages for Androgenic Alopecia: Survey Results.Dermatol Ther (Heidelb)9, 167–178 (2019). https://doi.org/10.1007/s13555-019-0281-6