Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Come prevenire la cistite: dalle abitudini quotidiane alle ultime dal mondo scientifico

Adesso basta, ti sei proprio stancata: vuoi imparare come prevenire la cistite! Eh sì, perché non ne puoi più di esserci sotto ogni 3×2. Neanche fosse un’offerta del supermercato in cui ogni due mesi di cistite il terzo è in omaggio. Qui ti parliamo proprio di questo, in particolare capirai:

  • Perché viene la cistite e soprattutto perché ritorna
  • Come prevenirla con le buone abitudini quotidiane
  • Le ultime dal mondo della scienza: cosa hanno scoperto i ricercatori sulle piante più efficaci per evitare che ritorni

Queste sì che sono 3 notizie importanti, un bel 3×3 di tutto rispetto! Allora, sei pronta per entrare nel nostro supermercato?

Vai di fretta? Allora clicca qui per scaricare la nostra guida gratuita sul mondo della cistite e dei rimedi naturali 😉

 

Come prevenire la cistite: il primo passo è scoprire perché viene e perché ritorna!

La cistite è un’infiammazione delle vie urinarie. In pratica significa che alcuni batteri, in genere l’Escherichia coli (in “amicizia” E.coli) hanno deciso di partire all’esplorazione di terre lontane e, una volta raggiunta la vescica, fermarsi in pianta stabile.

Eh già perché questi batteri, avrebbero casa in un’altra parte del corpo, in particolare nell’ intestino. Questa collocazione ti da una prima idea del perché la cistite è più un problema femminile che maschile. La strada dall’ano all’uretra è più corta nelle donne rispetto agli uomini e questa vicinanza fa sì che il passaggio avvenga più facilmente.

Da queste prime righe è già più chiaro perché viene la cistite. Nella maggior parte delle volta la cistite compare perché dei batteri hanno invaso il tratto urinario e si sono attaccati alle pareti della vescica iniziando a proliferare.

Via i batteri, via il bruciore” dirai te. Purtroppo non è così semplice. Come, forse, hai avuto modo di provare sulla tua pelle anche se combatti contro i batteri che ne sono la causa dopo poco la cistite fa la sua ricomparsa. Perché?

I motivi possono essere diversi. Uno dei più frequenti è l’abuso di antibiotici. Se di primo impatto la soluzione dell’antibiotico ti può sembrare la più veloce per ritornare a stare bene purtroppo, il più delle volte, i risvolti non sono altrettanto piacevoli.

Gli antibiotici infatti, possono avere ben due impatti negativi. Da un lato influiscono sulla flora batterica intestinale, in particolare riducendo il numero dei batteri buoni nell’intestino. Dall’altro indeboliscono il tuo sistema immunitario. E se pensi che uno dei motivi che può causare la cistite è un sistema immunitario in calo…Bé, il finale l’hai già capito.

Inoltre c’è un altro fenomeno che si può scatenare prendendo troppo spesso questi farmaci, si chiama: antibiotico resistenza. Significa che i batteri diventano sempre più resistenti al farmaco e, a lungo andare, sarai costretta a usare antibiotici sempre più forti che indeboliranno ancor di più il tuo sistema immunitario.

Con questo non vogliamo dire che gli antibiotici sono sempre da evitare, anzi! Bisogna solo capire bene quando è il caso di usarli, quali sono i più indicati e soprattutto evitare gli abusi. Vedrai che il tuo medico saprà guidarti senza problemi. 

Quindi per evitare questo cane che si morde la coda c’è solo una parola: prevenzione!

Come prevenire la cistite

Quando si parla di prevenzione le buone abitudini sono tutto. Ogni giorno, devi stare attenta a questi 7+1 aspetti:

  1. Igiene intima: mantenere un ambiente intimo pulito e igienizzato è la prima barriera per lasciare i batteri all’esterno dell’uretra. In particolare evita i detergenti aggressivi, che non rispettano il naturale pH delle zone intime e attenzione al movimento della mano quando ti lavi. Cerca di andare dalla vagina verso l’ano e non viceversa: altrimenti è come se offrissi una corsa in taxi gratis ai batteri anali. 😉 Questo stesso discorso riguarda anche il metodo di asciugatura: usa sempre asciugamani di cotone e, non frizionare la zona, cerca di tamponarla.
  2. Indumenti, alla moda con la testa: la tua lotta per prevenire la cistite passa anche dal tuo armadio. Per un po’, cerca di evitare indumenti stretti, come leggins o jeans aderenti e usa solo intimo di cotone possibilmente bianco.
  3. Via libera alla pipì: la pipì è il tuo mezzo per tenere pulite le vie urinarie. Ogni volta che senti lo stimolo cerca di andare a farla. Trattenere la pipì vuol dire creare un ambiente in cui i batteri possono riprodursi e ripopolare la vescica.
  4. Dopo ogni rapporto sessuale ricordati di andare a rifrescarti: l’igiene intima dopo i rapporti è importantissima. Pensa che un’altra causa frequente delle cistite sono proprio i rapporti sessuali.
  5. Usa assorbenti e proteggi slip solo quando hai il ciclo e cambiali spesso, cercando di evitare quelli interni.
  6. Prenditi cura del tuo intestino: cerca di avere a cuore il tuo intestino. 🙂 È vero, suona come un paradosso ma è per rendere bene il senso di quanta attenzione devi mettere nel cercare di avere un intestino regolare e una sensazione di liberazione ogni volta che vai in bagno. In questo ti possono aiutare i probiotici: in particolare se vieni dall’ennesimo antibiotico i probiotici fanno al caso tuo in quanto ripopolano l’intestino di quei batteri che lavorano per il tuo benessere.
  7. Bevi, bevi e bevi: almeno due litri di acqua al giorno. Ti ricordi cosa ti abbiamo detto sulla pipì? È il tuo mezzo per tenere pulito il tratto urinario. Bere tanta acqua favorisce la diuresi e questo consente di tenere le mucose urinarie pulite e diminuire l’infiammazione.
  8. Attenta agli sbalzi di temperatura: il cambio improvviso caldo-freddo provoca il restringimento dei vasi sanguigni che può portare a sua volta alla cistite. Stai attenta anche se fai sport all’aperto. È vero, quei top da palestra sono veramente belli…ma occhio alla pancia!

Come prevenire la cistite con le piante e rimedi naturali

Ammettilo. Quando hai letto i 7+1 quel “+1” aveva stuzzicato la tua curiosità. E adesso è finalmente arrivato il momento di capire di cosa stiamo parlando.

Le buone abitudini sono importantissime e giocano il 50% della partita nella prevenzione della cistite. In questo gioco, il restante 50% se lo dividono in egual misura alimentazione e integrazione.

Perché con la cistite non si scherza. Ed è talmente cocciuta che ci vuole tempo e pazienza per farle “levare le tende” dalle tua vescica.

È per questo che interviene quel “+1” e dietro quel numero ci sono le piante più efficaci per prevenire la cistite.

  • D-Mannosio: uno zucchero naturale ottenuto dalla betulla. La sua particolarità è che non viene assorbito dall’intestino e arriva dritto nella vescica. La sua forza è la capacità di attirare a sé i batteri e veicolarli fuori tramite la pipì
  • Cranberry: detto anche il mirtillo rosso americano. È braccio destro del D-Mannosio, il tuo alleato principale per tenere alla larga i batteri dalla vescica. In particolare la sua azione è quella di impedire ai batteri di aderire alle pareti della vescica e dare inizio alla proliferazione.
  • Uva Ursina: è la pianta che si prende cura di tutto il tratto urinario, disinfettandolo. Inoltre il suo principio attivo di arbutina è in grado di sfiammare le zone irritate e, in caso di cistite, c’è tanto bisogno di un buon sfiammante! È anche un’ottima pianta in grado di stimolare la diuresi che abbiamo detto essere una delle buone abitudini che devi fare assolutamente tua.
  • Semi di Pompelmo: ti ricordi quando abbiamo detto che il calo del sistema immunitario è una delle cause principali della cistite? Ecco i semi di pompelmo agiscono proprio in questo campo e rafforzano le tue difese immunitarie per renderti più resistente agli attacchi dei batteri. Questa azione è resa possibile dal loro alto contenuto di vitamina C, acido citrico e flavonoidi.

Ricapitolando. La prossima volta che la tua amica ti chiede come prevenire la cistite tu gli spiegherai perché ci è cascata nuovamente, le buone abitudini da adottare tutti i giorni e le piante migliori per evitare di ricaderci.

Infatti è molto importante la costanza nella prevenzione; non basta una settimana di attenzioni e poi torna tutto come prima. Occorre considerare che servono almeno 3 mesi di buoni comportamenti affinché il tuo organismo si rinforzi e riequilibri e tu possa dirti più al sicuro dal ritorno delle fastidiose cistiti.

Ammettilo, è il tuo giorno fortunato…delle offerte così mica si trovano tutti i giorni! 🙂

Sanuril Salugea Integratore per cistite

Ultimo aggiornamento il: 25/06/2019

"I veri amici
condividono tutto"

Conosci un amico che potrebbe trovare utile questo post?
Condividilo con lui!

Scritto da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Cistite nell’Uomo: cause, consigli e rimedi naturali Ebbene sì, anche l’uomo può soffrire di cistite, e in alcuni casi in maniera anche frequente. Nonost...
Cistite in gravidanza: cosa fare contro le infezioni del tratto urinario Uno dei disturbi più diffuso nell'universo femminile è la cistite. Un’infezione che colpisce la vesc...
Perché la cistite viene in estate? Sembra che lo faccia apposta. Aspettiamo tutto l'anno l'arrivo della bella stagione. Prepariamo le n...
Cos’è il D-Mannosio Il D-mannosio è uno zucchero semplice che può essere impiegato come integratore. Ma non preoccuparti...
Tutte le proprietà dei semi di pompelmo Turgido, succoso, dal sapore leggermente amaro il pompelmo è un frutto ricchissimo di vitamine, mine...
D Mannosio controindicazioni La cistite è un'infezione delle vie urinarie che colpisce soprattutto le donne. La terapia consiste ...

Un regalo per te!

Utilizza questo codice nel nostro shop di prodotti naturali e ricevi il 10% di sconto sul tuo ordine.

BLOG05

Il codice sconto deve essere inserito nel campo "Coupon Sconto" durante la creazione dell'ordine.