Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Pesantezza e gonfiore dopo mangiato: ecco cosa fare!

pesantezza dopo mangiato

Da un po’ di tempo stomaco e intestino non ne vogliono proprio sapere di collaborare durante la digestione. Dopo mangiato avverti sempre quella fastidiosa sensazione di gonfiore alla pancia e pesantezza alla bocca dello stomaco. Per non parlare del transito intestinale… andare in bagno è diventato un tormento. L’idea di facilitarlo ogni volta in maniera meccanica ha cominciato davvero a stancarti! Ad ogni modo non c’è da preoccuparsi, come diceva sempre mia nonna c’è un rimedio per tutto! Ed ecco cosa fare per dire addio a gonfiore e pesantezza dopo mangiato:

Hai notato che la pancia si gonfia già da un po’ e gli alimenti che la disturbano sono così tanti che ormai hai perso il conto? Se la risposta è sì il nostro ebook intitolato “Pancia gonfia: scopri tutti i rimedi naturali” potrebbe essere di tuo interesse e darti qualche utile suggerimento per aiutare il problema in modo naturale. Puoi leggerlo quando vuoi e per scaricarlo ti basta un clic, l’ebook è gratuito!

Scarica l’ebook: Pancia Gonfia, tutti i rimedi naturali (pdf)

Gli estratti vegetali per il benessere gastrointestinale, contro il gonfiore dopo mangiato

La natura è una madre molto generosa e, tra i doni che fa ai suoi figli (che saremmo noi!), ci sono delle piante molto speciali e anche molto utili per chi soffre di fastidi allo stomaco e intestino come gonfiore e pesantezza.

Nel loro fitocomplesso, infatti, sono presenti degli attivi vegetali dalle proprietà digestive, di contrasto alla formazione di gas, calmanti e protettive nei confronti della mucosa intestinale e dalla spiccata azione antispasmodica, ossia di contrasto agli spasmi di stomaco e intestino.

Mi riferisco in particolare alla Melissa, allo Zenzero, al Finocchio, al Tarassaco e alla Malva.

È possibile trovare e utilizzare gli estratti vegetali di queste piante sia come tisana, sia come estratto secco titolato, anche se la loro efficacia è molto diversa.

Devi infatti sapere che l’azione del taglio tisana è più blanda rispetto a quella dell’estratto secco titolato, che rappresenta la forma di lavorazione più pura di una pianta e l’unica che consente di concentrare e mantenere costanti ed inalterati i principi attivi vegetali in essa contenuti, ecco perché sarebbe sempre da preferire.

Ma torniamo agli estratti vegetali amici dell’apparato gastrointestinale e iniziamo dalla Melissa, una pianta originaria dell’Asia Minore dalle proprietà calmanti, lenitive e carminative. La sua azione sull’apparato intestinale è quella di alleviare gli spasmi, rilassare la muscolatura liscia della parete addominale e favorire l’eliminazione dei gas intestinali.

Anche il Finocchio è un grande alleato in caso di fastidi intestinali, perché come la nostra cara amica Melissa ha proprietà carminative, spasmolitiche e antimeteoriche, ossia favorisce l’eliminazione dei gas intestinali, ne previene la formazione e allevia i dolori addominali. Non a caso si dà anche ai bambini in caso di colichette gassose.

Lo Zenzero1, invece vanta proprietà protettive della mucosa gastrica, agisce contro gli spasmi e in più favorisce la digestione e riduce la formazione di gas addominali.

L’avevo detto che con questi estratti vegetali avremo agito sia sul gonfiore, sia sulla pesantezza, no?

La Malva, che adoro per i suoi fiori viola, è una pianta ricca di mucillagini, che svolgono un’azione protettiva nei confronti della mucosa gastrica e intestinale. Ecco perché è possibile usarla sia da sola, sia come coadiuvante per contrastare le infiammazioni della mucosa gastrica e intestinale.

Dulcis in fundo il Tarassaco, amico speciale del fegato, un organo che non sempre riceve l’attenzione che merita!

Il fegato è un organo importantissimo per il nostro benessere ed è lui che controlla cosa tenere e cosa eliminare alla fine del processo digestivo, come fosse un filtro. Ed è sempre il fegato, grazie alla bile, che interviene nel metabolismo dei grassi.

Ed è qui che entra il gioco il Tarassaco, fondamentale per in benessere del fegato e ora ti spiego il perché.

Il Tarassaco ha proprietà depurative, diuretiche e di sostegno alla funzionalità epatica, perché stimola la produzione da bile, favorendone lo svotamento nel duodeno non appena inizia il processo digestivo. La bile agisce sui grassi come l’acqua micellare agisce sul trucco, li emulsiona, li scioglie e li rende più digeribili e assimilabili dall’intestino. In più, grazie all’ Inulina presente nelle sue radici, sostiene la normale funzionalità della mucosa intestinale e favorisce l’equilibrio della flora batterica.

Lo so, lo so a questo punto nella tua mente c’è un solo pensiero: e ora dove le trovo tutte queste piante ed estratti vegetali?

Puoi trovare gli estratti vegetali di queste piante sotto forma di estratti secchi titolati in Colonsan Formula Potenziata Salugea, un integratore 100% naturale formulato e studiato per donare un benessere gastrointestinale completo.

Colonsan Salugea integratore per la pancia gonfia

I succhi freschi, naturali e biologici per il benessere intestinale

Oltre agli estratti vegetali, esistono anche dei succhi che hanno proprietà positive per l’intestino e lo stomaco, come ad esempio il Succo di Mangostano e il Succo di Aloe Vera.

Il Mangostano vanta proprietà antiossidanti, antibatteriche e antinfiammatorie e per questo motivo può venir impiegato per sostenere le funzionalità dell’intestino e contrastare in modo efficace e naturale disturbi come acidità e bruciore di stomaco, gonfiore addominali e spasmi.

La pianta di Aloe2, invece, favorisce la digestione e stimola la peristalsi intestinale, facilitando il transito (te l’avevo detto che avremo visto qualche rimedio diverso dai microclismi!). Per ottenere il massimo beneficio da questa pianta il consiglio è quello di bere il suo succo puro, ottenuto dalla spremitura della polpa delle sue foglie. Esistono diverse specie di Aloe e una delle più pregiate è la barbadensis Miller, la specie scelta per il Succo di Aloe Bio Salugea.

L’alimentazione per contrastare gonfiore e pesantezza allo stomaco e intestino

L’ultimo rimedio per contrastare gonfiore e pesantezza è fare attenzione all’alimentazione. Tra gli alimenti da evitare, o consumare con moderazione in caso di fastidi allo stomaco e intestino ci sono:

  • le spezie, in particolare quelle piccanti come il peperoncino o il pepe
  • gli alcolici, i superalcolici, la birra e le bibite gassate
  • gli alimenti ricchi di grassi saturi ed esaltatori di sapidità tra cui, grissini, cracker, zuppe e minestre già pronte, carne rossa, formaggi stagionati, insaccati e tutti i cibi precotti e confezionati e i formaggi stagionati
  • i legumi come ceci, fagioli e piselli
  • alcuni tipi di verdure come i carciofi, cavoli, cavoletti di Bruxelles, la rucola e i cetrioli che potrebbero favorire la formazione di gas intestinali
  • la frutta come l’uva, le banane, le albicocche e le prugne, che favorisce il gonfiore intestinale

E arrivati a questo punto direi che abbiamo visto le cose più importanti da fare per contrastare gonfiore e pesantezza dopo mangiato. Altre informazioni puoi trovarle nell’ebook che hai scaricato. Se avessi ancora bisogno di qualche consiglio in più non dimenticare che puoi scriverci nei commenti!

Ultimo aggiornamento il: 15/06/2021

Scritto da:

Dott.ssa Cristina Bernagozzi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 15/06/2021

Stitichezza e difficoltà a digerire: 5 rimedi naturali efficaci Un tempo digerivi di tutto, anche i sassi! Ora, invece, la digestione è più lenta di una lumaca e ...
Cattiva digestione: ecco i rimedi efficaci Durante l’estate le occasioni di mangiare fuori con gli amici o la famiglia si moltiplicano e divent...
Le piante per digerire meglio Sensazione di pancia gonfia dopo i pasti, spasmi intestinali, gonfiore addominale, crampi… mmm che f...

Tags: , , , , , ,

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Facciamo due chiacchere?

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Hu ML, Rayner CK, Wu KL, et al. Effect of ginger on gastric motility and symptoms of functional dyspepsia. World J Gastroenterol. 2011;17(1):105-110. doi:10.3748/wjg.v17.i1.105

2 Salehi B, Albayrak S, Antolak H, et al. Aloe Genus Plants: From Farm to Food Applications and Phytopharmacotherapy. Int J Mol Sci. 2018;19(9):2843. Published 2018 Sep 19. doi:10.3390/ijms19092843