Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Shilajit: proprietà e controindicazioni

Lo Shilajit (o Mumijo) è una biomassa minerale, formata da strati sovrapposti di antiche piante pressate da strati rocciosi e trasformata dall’opera di microorganismi e del tempo, di colore nero, gommosa e viscosa che esce lentamente dalla superficie porosa delle montagne himalayane. Con l’inizio della stagione calda, quando il sole e il calore iniziano a sciogliere i ghiacci, lo Shilajit viene raccolto e trasformato in polvere, così da poter essere utilizzato. Lo Shilajit viene impiegato da migliaia di anni nella medicina Ayurveda per il suo potere di contrastare l’invecchiamento, rafforzare l’organismo e di guarire da molte malattie.

shilajit

Le proprietà dello Shilajit, che hanno valso al rimedio anche i nomi di “Antica panacea” e “Dono miracoloso di Dio” comprendono:

Per quanto riguarda, invece, le controindicazioni all’uso dello Shilajit, studi clinici1 suggeriscono che si tratta di un rimedio ben tollerato e per questo motivo può venir utilizzato come integratore anche per lunghi periodi. Vedremo in seguito i casi in cui il suo uso sono sconsigliati e che comprendono alcune forme specifiche di anemia e disturbi nel metabolismo del ferro.

Scommetto che già dopo aver letto queste righe la tua curiosità sullo Shilajit è schizzata a livelli altissimi e ti stai chiedendo dove poterlo trovare. Lo so, lo so, quando la stanchezza si fa sentire più del dovuto è normale non vedere l’ora di togliersela di dosso, se poi il rimedio che dona all’organismo nuova energia, ci consente anche di mantenerci giovani più a lungo, cosa chiedere di più alla vita?!

Ho ottime notizie per te, non devi aspettare troppo a lungo per provarlo e godere delle proprietà e dei benefici dello Shilajit!

Lo Shilajit, infatti, è presente in Energea+ Salugea, un integratore di ultima generazione, formulato e studiato per sostenere l’organismo nei momenti di forte stanchezza, sia fisica, sia mentale e legati a periodi di stress, convalescenza o sovraccarico di lavoro.

Ciò che rende Energea+ Salugea diverso da altri integratori tonici ed energetici è che stimola la produzione di energia e non il suo consumo, come accade, invece, con l’utilizzo di sostanze come caffè, guaranà o matè. Queste sostanze agiscono direttamente sul sistema nervoso e con il tempo potrebbero creare fastidi come eccessiva eccitazione, ansia, battito accelerato o insonnia.

In più, Energea+ Salugea è in flaconi di vetro scuro farmaceutico, l’unico materiale che rispetta l’ambiente e garantisce la corretta conservazione del prodotto nel tempo ed è in capsule vegetali apribili e non di origine animale, come la maggior parte degli integratori in commercio.

Bene, ora che hai una visione d’insieme delle principali proprietà dello Shilajit è il momento di approfondirle, iniziando da quelle toniche, adattogene ed energizzanti naturali.

energizzante naturale

Proprietà toniche ed energizzanti dello Shilajit

Tra le proprietà dello Shilajit spiccano quelle toniche, adattogene ed energizzanti, che fanno del rimedio l’alleato perfetto per affrontare periodi di forte stress e sovraccarico lavorativo.

Questo perché il rimedio si è rivelato in grado di agire positivamente sull’asse ipotalamo-ipofisi-surrene (HPA), che regola la riposta dell’organismo allo stress e il cui squilibrio può portare a stanchezza cronica, mancanza di concentrazione, alterazioni del sonno.

Per questo motivo, agire sull’asse HPA può tradursi subito in benefici come:

  • miglioramento del sonno
  • maggiore disponibilità di energia e concentrazione
  • riduzione della sensazione di stanchezza e affaticamento
  • migliore capacità di gestire situazioni di stress

In più, secondo quanto evidenziato da studi clinici, lo Shilajit contribuisce a una maggiore disponibilità di energia per l’organismo perché in grado di agire nel contrasto al malfunzionamento dei mitocondri, gli organuli cellulari preposti alla produzione di energia cellulare.

Quando i mitocondri non funzionano come dovrebbero a risentirne è tutto l’organismo, che cade in una situazione di assoluta mancanza di energia e affaticamento. Ecco perché il suo utilizzo è consigliato anche nei casi di stanchezza cronica2.

Proprietà antiossidanti e antiaging dello Shilajit

Studi clinici hanno osservato che tra i benefici legati all’assunzione dello Shilajit c’è un aumento della produzione del glutatione. Hai già sentito parlare del glutatione? Se la risposta è no, non preoccuparti, rimediamo subito.

Il glutatione è uno degli antiossidanti più potenti prodotti dall’organismo e la sua funzione è quella di contrastare l’eccessiva produzione dei radicali liberi e favorire la loro eliminazione. Come se questo non fosse già abbastanza sufficiente, il glutatione:

  • potenzia l’attività di altri antiossidanti naturali, come la vitamina C e la vitamina E
  • migliora l’ossigenazione delle cellule
  • disintossica l’organismo dai metalli pesanti
  • svolge un’azione di purificazione nei confronti del fegato, il filtro più importante dell’organismo

L’azione antiossidante svolta dallo Shilajit è quindi utile per proteggere l’organismo dai danni prodotti dai radicali liberi, tra cui spicca l’invecchiamento cellulare precoce, la cui produzione aumenta a causa dell’inquinamento, dell’eccessiva esposizione solare, del fumo, della cattiva alimentazione, dell’abuso di alcolici e dello stress. 

Proprietà di contrasto a situazioni di anemia

Tra le sostanze attive presenti nello Shilajit c’è l’acido fulvico che, secondo quanto evidenziato da studi clinici, migliora l’assorbimento del ferro e il contenuto di ferro nei globuli rossi3.

Ecco perché lo Shilajit può essere impiegato come coadiuvante nel trattamento di forme di anemia dovute a una dieta povera di ferro, incapacità di assorbire il ferro, perdita di sangue.

In questo caso, prima del suo utilizzo, è comunque consigliabile sentire il parere del medico curante.

Proprietà di contrasto a stati di ansia e stress

Secondo quanto evidenziata dalle ricerche tra le proprietà dello Shilajit c’è anche quella di aumentare i livelli di dopamina nelle zone limbiche ed emotive del cervello. La dopamina è un neurotrasmettitore e viene rilasciata ogni volta in cui si vivono situazioni o stimoli piacevoli.

Inoltre, è stato evidenziato che lo Shilajit aumenta anche i livelli di GABA, un neurotrasmettitore inibitorio del sistema nervoso e dall’azione calmante nel cervello. Una maggiore disponibilità di GABA si traduce quindi in una riduzione dell’eccessiva attività cerebrale spesso causa di ansia e attacchi di panico4.

Controindicazioni ed effetti indesiderati dello Shilajit

Come hai potuto leggere già all’inizio dell’articolo lo Shilajit è un rimedio naturale ben tollerato anche nel lungo periodo, tuttavia, il suo utilizzo è sconsigliato in caso di:

  • anemia falciforme: una forma di anemia legata a una malformazione dei globuli rossi, che presentano una forma a falce o mezzaluna e vanno incontro a una distruzione eccessiva
  • emocromatosi: un accumulo di ferro nell’organismo dovuto a un’alterazione del suo metabolismo
  • gravidanza e allattamento: perché non esistono ancora studi clinici sulla sua sicurezza in queste fasi

Rari effetti indesiderati legati alla sua assunzione comprendono:

  • eruzioni cutanee
  • battito cardiaco accelerato
  • vertigini

Nel caso in cui si dovessero presentare questi effetti indesiderati è sufficiente interrompere il trattamento.

Bene, spero che questo articolo ti abbia fornito un’utile panoramica sulle meravigliose proprietà dello Shilajit e se deciderai di provarlo non dimenticarti di raccontarmi la tua esperienza nei commenti!

Ultimo aggiornamento il: 11/06/2021

Scritto da:

Miriana Fabbri
Biologa

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 11/06/2021

Qual è il miglior tonico adattogeno naturale Per la stanchezza hai davvero provato di tutto: andare a letto prima la sera, fare sport, cambiare...
Alimenti energizzanti naturali: quali sono e come assumerli Da qualche settimana la stanchezza non vuole proprio abbondonarti. La mattina fai fatica ad alzart...
Panax Ginseng: proprietà, usi e controindicazioni Vuoi conoscere le principali proprietà, gli usi e le controindicazioni del Panax Ginseng? Ottimo, se...

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Velmurugan C, Vivek B, Wilson E, Bharathi T, Sundaram T. Evaluation of safety profile of black shilajit after 91 days repeated administration in rats. Asian Pac J Trop Biomed. 2012;2(3):210-214. doi:10.1016/S2221-1691(12)60043-4

2 Dinesh Kumar Surapaneni, Sree Rama Shiva Shanker Adapa, Kumari Preeti, Gangineni Ravi Teja, Muruganandam Veeraragavan, Sairam Krishnamurthy, Shilajit attenuates behavioral symptoms of chronic fatigue syndrome by modulating the hypothalamic–pituitary–adrenal axis and mitochondrial bioenergetics in rats, Journal of Ethnopharmacology, Volume 143, Issue 1, 2012, Pages 91-99, ISSN 0378-8741, https://doi.org/10.1016/j.jep.2012.06.002. (https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0378874112003893)

3 Evaluation of safety profile of black shilajit after 91 days repeated administration in rats – Asian Pac J Trop Biomed. 2012 Mar; 2(3): 210–214.doi: 10.1016/S2221-1691(12)60043-4 – C Velmurugan et Al.

4 Glycine- and GABA-mimetic Actions of Shilajit on the Substantia Gelatinosa Neurons of the Trigeminal Subnucleus Caudalis in Mice. – Korean J Physiol Pharmacol. 2011 Oct;15(5):285-9.doi: 10.4196/kjpp.2011.15.5.285. Epub 2011 Oct 31. – Hua Yin et Al.