Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Come depurare il colon: 4 rimedi naturali

Se ci prendessimo cura dei nostri organi così come ci prendiamo cura del nostro aspetto fisico risentiremmo molto meno di tanti piccoli e grandi disturbi, come pancia gonfia, stitichezza o mal di testa. In realtà, se ci prendessimo più cura del nostro organismo, avremmo benefici anche estetici: pelle più luminosa, meno ritenzione idrica e persino meno occhiaie. In particolare il vero specchio tra interno ed esterno è dato dalla salute del colon e da quanto periodicamente lo depuriamo. Come depurare il colon in maniera naturale?

  • Alimentazione detox
  • Clistere al caffè
  • Idrocolonterapia
  • Integratori naturali specifici

Vediamo insieme queste tecniche, tra poche righe.

Cos’è il colon e perché è importante depurarlo

Il colon è l’ultima parte dell’intestino, quella in cui si trovano le feci prima di essere espulse. Trovandosi in fondo all’apparato digerente, si tende a sottovalutare la sua importanza. Niente di più sbagliato! Il colon è fondamentale nella depurazione dell’organismo perché:

  • ha il compito di assorbire acqua, sali e vitamine;
  • è qui che si formano le feci;
  • secerne particolari sostanze che ne facilitano l’espulsione;
  • è legato al nostro sistema immunitario.

Prendersi cura del colon è vitale perché ci libera dalle sostanze di scarto. Ma, per depurarci, ha bisogno di essere depurato a sua volta. Depurare il colon significa evitare che le scorie digestive, le tossine e i batteri vengano riassorbiti dal colon stesso. Quando la massa fecale non viene espulsa regolarmente, le scorie ricoprono le pareti del colon, si induriscono o fermentano e diventa sempre più difficile eliminarle.

Depurare il colon in maniera naturale si può e, nella maggior parte dei casi, puoi farlo anche in casa. Vediamo quali sono le tecniche naturali migliori.

GUIDA ALLA DEPURAZIONE (E-book gratuito)

Come depurare il colon con l’alimentazione: ecco cosa mangiare

Per prenderti cura del colon devi mangiare alimenti ricchi di fibre. Le fibre, infatti, fungono da “spazzini”, ossia facilitano l’espulsione delle feci. Ecco gli alimenti da portare in tavola per purificare il colon:

  • Cereali integrali. Pasta, pane e riso.
  • Legumi. Fagioli, piselli, ceci, soia e lenticchie.
  • Verdure ricche di clorofilla. Broccoli, cavoli e cavoletti di Bruxelles, cime di rapa, spinaci, rucola, verza, prezzemolo, cicoria, lattuga, olive verdi, sedano e piselli.
  • Frutta. Soprattutto le mele perché ricche di fibre che facilitano il transito intestinale.
  • Crauti. I crauti meritano una menzione a sé perché sono ricchissimi di vitamine, sali minerali, enzimi e acido lattico. Queste sostanze favoriscono la digestione e contrastano la formazione di batteri patogeni.
  • Semi di lino, semi di chia e avena. A contatto con l’acqua, questi alimenti creano una massa gelatinosa che ammorbidisce le feci.
  • Porro, aglio e cipolle. Purificano non solo il colon ma anche il fegato e l’intestino.
  • Yogurt biologico. È ricco di fermenti lattici fondamentali per il buon funzionamento dell’intestino.
  • Acqua naturale. Bevine almeno un litro e mezzo al giorno.

Se soffri di colon irritabile devi evitare carne rossa e latticini. Escludili dalla tua alimentazione per qualche settimana e reintegrali molto lentamente e con moderazione.

Come depurare il colon con il clistere al caffè

Il clistere al caffè è uno dei metodi naturali e casalinghi più efficaci per depurare il colon. Farlo è semplice ed economico. Qui ti spieghiamo tutto passo passo.

Per fare il clistere al caffè ti servono solo:

  • polvere di caffè biologico;
  • acqua, meglio se distillata;
  • il clistere (enteroclisma da due litri di acqua).

Procedi così:

  • Fai bollire mezzo litro d’acqua e circa 3 cucchiai di polvere da caffè per 5 minuti.
  • Filtra il liquido versandolo in una bottiglia attraverso una garza dalle maglie strette.
  • Aggiungi un litro di acqua fredda. Ora la temperatura dell’acqua dovrebbe avvicinarsi a quella corporea. Se è troppo calda, aspetta un po’ prima di fare il clistere.
  • Versa l’acqua nella sacca del clistere e olia il beccuccio della cannula.
  • Sdraiati sul lato destro e inserisci la cannula nell’ano. Fai entrare l’acqua.
  • Trattieni il clistere per 15 minuti.
  • girandoti anche sul lato sinistro verso il termine del tempo.

Il caffè, dopo circa 10 minuti, viene assorbito dall’intestino, arriva al fegato e stimola la produzione della bile. La bile tossica viene espulsa insieme all’acqua del clistere.

3 importanti raccomandazioni:

  • Se all’inizio non riesci a trattenere il clistere per 15 minuti non preoccuparti. Puoi andare in bagno anche prima.
  • Se non riesci a trattenere due litri di acqua, puoi fare un primo clistere con mezzo litro e farne un secondo con l’acqua restante.
  • Non farlo dopo i pasti, ed evitalo se soffri di calcoli alla cistifellea.

Ti consigliamo di fare un clistere al caffè una volta a settimana per 3 settimane e di continuare a mantenere intestino e colon puliti seguendo un’alimentazione corretta (leggi di più sulla dieta depurativa qui) e assumendo integratori naturali specifici di cui ti parleremo fra poco.

N.B.: usato in questo modo il caffè solitamente non dà effetti fastidiosi anche per chi è sensibile alla sua azione eccitante. 

Come depurare il colon con l’idrocolonterapia

L’idrocolonterapia è un lavaggio delicato del colon che elimina tutte le scorie e le tossine che si sono sedimentate e indurite sulle pareti dell’ultimo tratto dell’intestino. Il lavaggio può essere fatto solo con acqua o con acqua e sostanze naturali emollienti. Non puoi fare l’idroterapia in casa, devi rivolgerti a uno specialista. Ma non preoccuparti, non è dolorosa.

Il medico ti farà sdraiare sul lettino e, attraverso una piccola cannula rettale, farà entrare l’acqua nel colon. La cannula si dirama in due tubi. In uno scorre l’acqua pulita, nell’altro l’acqua sporca. Non sei solo durante il lavaggio, il medico controlla continuamente la pressione dell’acqua e la sua temperatura.

Come ti dicevamo, l’idrocolonterapia non è dolorosa, è un massaggio delicato che stacca dalle pareti del colon i residui fecali. Ogni seduta può durare dai 30 minuti ai 60 e il costo si aggira tra gli 80 e i 150 euro. Quante sedute fare? Sarà lo specialista a consigliartelo. E sarà sempre lui a consigliarti anche i fermenti lattici post-trattamento: dopo il clistere al caffè e dopo un ciclo di idrocolonterapia è infatti consigliabile alimentarsi con yougurt magro naturale o integrarsi con fermenti lattici vivi per riequilibrare la flora batterica intestinale.

Ultimo ma non per importanza: come depurare il colon con gli integratori naturali

Gli integratori naturali sono un metodo efficace per depurare il colon e, soprattutto, per mantenerlo depurato a lungo. Un buon integratore specifico per il colon deve contenere queste piante:

  • Finocchio. Favorisce la digestione.
  • Tarassaco. Contrasta il gonfiore e le infiammazioni intestinali.
  • Melissa. Riduce gli spasmi addominali.
  • Malva. Ha azioni lenitive ed emollienti.
  • Zenzero. Contrasta la formazione dei gas intestinali.

Un integratore di qualità, inoltre, deve essere a base di estratti secchi titolati. Stai lontano dagli integratori a base di estratti semplici o, peggio, di polveri. Solo gli estratti secchi titolati ti assicurano la presenza del principio attivo.

Puoi provare Colonsan Formula Potenziata: un integratore 100% naturale che ti aiuta davvero a depurare il colon. Ti consigliamo di provarlo soprattutto se stai seguendo regimi alimentari detox e se stai facendo trattamenti specifici per la depurazione. Colonsan Formula Potenziata non vanifica i tuoi sforzi e mantiene pulito il tuo colon a lungo.

Prova questi 4 rimedi naturali per depurare il colon, vedrai che non ne gioverà solo il tuo intestino, ma tutto il corpo. La bella sensazione di “essere depurati” non si può descrivere con le parole, bisogna provarla.

Colonsan Salugea

Ultimo aggiornamento il: 11/04/2019

"I veri amici
condividono tutto"

Conosci un amico che potrebbe trovare utile questo post?
Condividilo con lui!

Scritto da:

La Redazione
Naturopata

il 15/10/17 10.03

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 6/11/2017

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Depurazione di Primavera: come liberare il corpo da liquidi e tossine È arrivata la primavera e con lei la voglia di colore, freschezza, cambiamento di sentirci leggeri. ...
Pilosella: proprietà, benefici e controindicazioni Sono più di 100 le specie di piante appartenenti al genere Hieracium. Di queste 100 solo 10 hanno pr...
Drenante naturale: qual è il più efficace? Nonostante il calendario ci ricordi che siamo ancora lontani, ogni tanto il pensiero va all'estate. ...
Pilosella: quale comprare? La Pilosella è una pianta molto conosciuta nell'ambiente femminile per il suo potere drenante e sgon...
Tisane depurative: come prepararle e quando berle Benvenuto nel favoloso mondo delle tisane depurative! “Depurare l’organismo è il primo passo per co...
Tarassaco: tisana, decotto o infuso? Hai letto che la tisana al tarassaco fa bene a stomaco e intestino, contrasta la pancia gonfia e dep...
eBook Gratuito
Guida: Depurazione, Salute e Bellezza

Vuoi riceverla gratuitamente? Scoprirai:

  • 4 metodi naturali per depurarti
  • Gli alimenti e i frullati detox
  • Come depurare il fegato e l'intestino
  • Tre rimedi naturali per depurare il colon
  • Test della pelle e Bristol Stool Chart
A quale indirizzo mail vuoi riceverlo?

Inserisci l'indirizzo mail al quale vuoi ricevere gratuitamente l'eBook e le ultime novità dal Mondo dei Rimedi Naturali Salugea!

Controlla subito la tua casella di posta!
Fatto!