Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Cattiva digestione: ecco i rimedi efficaci

Durante l’estate le occasioni di mangiare fuori con gli amici o la famiglia si moltiplicano e diventa difficile resistere alla tentazione di un bel piatto di spaghetti alle vongole in riva al mare o a un aperitivo in spiaggia da sorseggiare al tramonto … Sicuramente un toccasana per lo spirito ma poveri stomaco e intestino, che in queste occasioni devono raddoppiare il loro lavoro per farti digerire tutto. Che ne dici di dare a stomaco e intestino un piccolo aiutino nel caso in cui – dopo l’ennesimo aperitivo o fritturina di calamari – si dovesse presentare qualche problema di cattiva digestione? In quest’articolo vedremo insieme quali sono i rimedi efficaci contro la cattiva digestione, così che tu possa riprendere a mangiare senza far fare allo stomaco e all’intestino gli straordinari!

cattiva digestione

Ehi, se cattiva digestione e gonfiore addominale ti fanno compagnia già da prima dell’estate, forse ho la soluzione che può fare al caso tuo … un’intera guida ai rimedi naturali per la pancia gonfia, in cui di sicuro troverai anche il rimedio giusto per te! La guida è gratuita e puoi averla subito facendo clic sul pulsante arancione qui sotto.

Scarica la Guida gratuita: Pancia Gonfia – tutti i rimedi naturali (PDF)

Guida alla mano possiamo ripartire con il nostro articolo Cattiva digestione: ecco i rimedi efficaci

Cattiva digestione: ecco le cause più comuni

Inutile girarci intono, sentirsi gonfi dopo i pasti, provare una leggera sensazione di nausea dopo mangiato con o senza mal di testa, bruciore di stomaco e alito pesante sono i chiari sintomi di una cattiva digestione e la causa principale di questo disturbo – ahimè così frequente al giorno d’oggi – è un’alimentazione non proprio corretta.

Pasti troppo ricchi di grassi e proteine possono influire negativamente sulla digestione e rendere l’intero processo troppo laborioso per lo stomaco, che di fronte a questi sforzi inizia a far sentire il suo disappunto con i sintomi che abbiamo appena visto.

Dopo la cattiva alimentazione, vanno annoverati tra le cause della cattiva digestione anche lo stress, le intolleranze alimentari (lattosio, glutine, etc.) e la fretta, una delle peggiori compagne quando si sta a tavola.

Mangiare di fretta e soprattutto masticare i cibi troppo velocemente ha un impatto negativo sulla digestione e può favorire la comparsa del gonfiore addominale.

È importante masticare il cibo più volte prima di ingoiarlo, perché la masticazione stimola la produzione di enzimi salivari, i primi responsabili del processo digestivo e in particolare di quello degli amidi e dei carboidrati.

Se non diamo a questi enzimi il tempo necessario per svolgere il loro lavoro e trasformare il cibo in bolo, diventerà più difficile per l’organismo assimilare gli alimenti e i loro principi nutritivi e il risultato per te sarà quello di sentirti sempre gonfio o gonfia come un pallone alla fine di ogni pasto!

Puoi iniziare subito a migliorare la cattiva digestione dando più spazio alla frutta, alla verdura e agli alimenti ricchi di fibre. I peggiori nemici della digestione sono gli alimenti ricchi di grassi, i fritti, le bevande gassate e ricche di zuccheri, per questo motivo eliminarli può esserti di grande aiuto per migliorare la digestione ed evitare i gonfiori addominali.

Bene, ora che abbiamo puntato il dito sulle cause principali della cattiva digestione possiamo iniziare con i nostri consigli e rimedi efficaci che puoi utilizzare ogni volta che ne senti la necessità.

Finocchio, Tarassaco, Melissa, Malva e Zenzero: i rimedi naturali efficaci per la cattiva digestione

Scommetto che quando hai letto il titolo di questo paragrafo hai pensato qualcosa del tipo: “Davvero le piante sono rimedi efficaci per la cattiva digestione? Pensavo servisse qualcosa di più!”

Ebbene la risposta a questa domanda è sì, le piante sono rimedi molto efficaci per la cattiva digestione e per il gonfiore addominale e ora ti spiego il perché. Iniziamo dal mio preferito: lo Zenzero!

Lo Zenzero1 ha un’azione protettiva sulla mucosa gastrica, è un antispasmodico naturale – ossia allevia spasmi e dolori addominali agendo sula muscolatura liscia dell’apparato gastrointestinale – e in men che non si dica allevia nausea (anche quella in gravidanza2), bruciore di stomaco e gas addominali. Non contento di questi risultati, lo Zenzero migliora anche la cattiva digestione.  

Il Finocchio è un altro grande alleato di stomaco e intestino perché ha proprietà carminative, spasmolitiche e antimeteoriche. Spiegato molto semplicemente il Finocchio favorisce l’eliminazione dei fastidiosi gas intestinali, ne previene la formazione e allevia i dolori addominali, in particolare agisce sugli spasmi, ossia le contrazioni addominali.

Le proprietà del Finocchio dipendono dal suo componente principale, il trans-anetolo, un composto naturale in grado di agire sulla muscolatura liscia addominale promuovendone la regolare motilità e riducendo la formazione di gas intestinali. Inoltre il Finocchio stimola la secrezione salivare e biliare, per questo motivo può essere impiegato per contrastare la cattiva digestione.

La Melissa3 è una pianta particolarmente ricca di polifenoli e flavonoidi, dei composti naturali antiossidanti che le conferiscono proprietà ansiolitiche, sedative, carminative e spasmolitiche. Proprio come il Finocchio, anche la Melissa agisce sulla muscolatura liscia addominale, alleviando gli spasmi e migliorando i disturbi digestivi, in particolare quelli di origine nervosa e psicosomatica.

La Malva è una pianta molto ricca di mucillagini, che svolgono un’azione protettiva nei confronti della mucosa gastrica e intestinale. Per questo motivo la Malva viene spesso utilizzata per contrastare ed alleviare le infiammazioni del tratto gastrointestinale e per prevenire eventuali infezioni batteriche e intestinali4.

Il Tarassaco è ricco di triterpeni, acidi organici e inulina, che conferiscono alla pianta proprietà depurative, coleretiche e colagoghe. Che paroloni non è vero? Lascia che te le spieghi meglio e in maniera semplice. Avere proprietà coleretiche e colagoghe significa che il Tarassaco stimola la produzione da bile e ne favorisce lo svotamento nel duodeno non appena inizia il processo digestivo.

La bile, che spesso associamo al sentimento della rabbia, altro non è che una soluzione giallo-verde prodotta dal fegato e immagazzinata nella cistifellea nei momenti di digiuno, ma pronta a venire immessa nel duodeno durante la digestione degli alimenti.

Per migliorare la cattiva digestione non dimenticare il fegato!

So che quando parliamo di digestione pensiamo quasi esclusivamente allo stomaco e all’intestino, ma anche il fegato ricopre un ruolo importante durante questo processo e se desideri davvero risolvere la cattiva digestione dovrai dedicare qualche attenzione anche a lui, ricordandoti ogni tanto di depurarlo un po’.

Oltre al Tarassaco, grandi amici del fegato sono anche il Cardo Mariano, conosciuto da sempre per le sue proprietà antiossidanti ed epatoprotettive, e il Carciofo, che stimola la secrezione di bile, favorisce la diuresi e svolge un’attività di sostegno alle funzioni epatiche.

Ti sembrano tante queste piante e non sai dove reperirle? Ti aiutiamo noi!

Le trovi in Colonsan Salugea ed Epasal Salugea, due integratori 100% naturali formulati e studiati per promuovere il benessere gastrointestinale ed epatico, migliorare la cattiva digestione e contrastare la formazione di fastidiosi e imbarazzanti gas intestinali.

Amiamo pensare a tutto e vogliamo che tu possa goderti i pasti in buona compagnia senza andare incontro a scomodi disturbi digestivi!

Colonsan Salugea

Ultimo aggiornamento il: 28/07/2020

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 28/07/2020

"I veri amici condividono tutto"

Hai trovato questo articolo utile? Condividilo!

Le piante per digerire meglio Sensazione di pancia gonfia dopo i pasti, spasmi intestinali, gonfiore addominale, crampi… mmm che f...
Escherichia Coli cos’è e come si prende L’ultima volta che hai mangiato l’insalata fresca sei stato malissimo e ora ti chiedi perché? Quando...
Elenco dei batteri intestinali: scopri il tuo microbiota Quante volte hai sentito parlare, anche in tv, di flora batterica intestinale? Ormai siamo letteralm...
Flora batterica intestinale: come mantenerla in equilibrio Ammettiamolo. Almeno una volta nella vita abbiamo tutti sentito parlare di Flora Intestinale. E più ...
Tarassaco: tisana, decotto o infuso? Hai letto che la tisana al tarassaco fa bene a stomaco e intestino, contrasta la pancia gonfia e dep...
Proprietà dello Zenzero Immagina una biblioteca grande, anzi grandissima, piena di libri che parlano delle proprietà dello z...

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Nikkhah Bodagh M, Maleki I, Hekmatdoost A. Ginger in gastrointestinal disorders: A systematic review of clinical trials. Food Sci Nutr. 2018;7(1):96-108. Published 2018 Nov 5. doi:10.1002/fsn3.807

2 Lindblad AJ, Koppula S. Ginger for nausea and vomiting of pregnancy. Can Fam Physician. 2016;62(2):145.

3 Webmd.com – Vitamins & Supplements > LEMON BALM

4 Fitoterapia moderna, teoria e pratica. Vol. II di Antonello Sannia pp. 92-93.

Ebook Gratuito Salugea Guida ai rimedi naturali per la pancia gonfia

Non perderti il nostro Ebook gratuito:
Rimedi naturali per la pancia gonfia

Scaricalo GratisScarica l'Ebook gratuito:
Guida ai rimedi naturali per la pancia gonfia