Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Bere caffè in menopausa: è una buona idea?

Anche per te è iniziata la menopausa e con lei sono iniziati anche i fastidi: secchezza, insonnia, vampate … ufff che stress per una donna questa menopausa! Per non parlare del fatto che persino bere il caffè ha iniziato a darti qualche fastidio. Dopo ogni tazzina di caffè senti il tuo cuore accelerare il suo ritmo, le vampate accentuarsi e i nervi farsi più tesi di una corda di violino. Sarà una coincidenza, o sarà colpa della menopausa e dei suoi cambiamenti ormonali? Purtroppo, cara amica, non è una coincidenza. Bere caffè in menopausa non è sempre indicato e questo perché la caffeina contenuta al suo interno può esacerbare i sintomi della menopausa e in particolare vampate di calore1, insonnia e nervosismo.

caffè in menopausa

In più, non bisogna scordare che il consumo eccessivo di caffè, può rivelarsi negativo per il benessere cardiovascolare e, come accade anche con il consumo di bevande alcoliche e sale, può rallentare l’assorbimento del calcio2 e incidere negativamente anche sul benessere delle ossa, che in menopausa andrebbe preservato con una maggior attenzione. Questo perché con la menopausa i cambiamenti dei livelli ormonali di estrogeni e progesterone rendono le donne più inclini all’osteoporosi.

Pertanto, se soffri i sintomi della menopausa e mal sopporti vampate di calore, difficoltà a dormire e cambiamenti del tono dell’umore, il consiglio è quello di limitare il consumo di caffè durante la giornata a non più di una tazzina e vedere se questo piccolo accorgimento servirà ad alleviare i tuoi fastidi.

Cosa bere in menopausa al posto del caffè? è presto detto!

In quest’articolo vedremo come sostituire il caffè in menopausa con:

  • Il Succo di Goji, purché puro, biologico e spremuto a freddo: perché ricchissimo di antiossidanti e dall’effetto energizzante naturale. Perfetto per iniziare le giornate con la giusta carica ed energia senza bisogno di caffeina;
  • Infuso di Biancospino, la pianta amica del cuore, consigliato in caso di ansia e palpitazioni;
  • Tè mu, che al contrario di come fa supporre il nome non è un tè, ma una miscela di sedici piante e consumata come una bevanda energizzante.

In più, se vuoi scoprire quali sono gli estratti vegetali e i rimedi naturali da utilizzare in menopausa, non dimenticare di scaricare la nostra guida gratuita intitolata: Menopausa e rimedi naturali, che si è già rivelata un’alleata preziosa per molte donne che come te sono entrate in questa fase così delicata della loro vita.

eBook Menopausa e rimedi naturali

E ora che anche tu hai la tua guida dedicata alla menopausa possiamo ripartire con il nostro articolo e vedere insieme il primo sostituto del caffè da utilizzare in menopausa.

Sostituti del caffè consigliati in menopausa

Il Succo di Goji: per recuperare tono ed energia anche senza caffè

Hai già sentito parlare delle bacche di Goji? Annoverate tra i super food, sono un vero concentrato di vitamine e antiossidanti. Sono davvero perfette per chi ha a cuore il proprio benessere e vuole sentirsi sempre in piena forma.

Pensa che le bacche di Goji trovano impiego nell’antica medicina cinese da migliaia di anni per contrastare un gran numero di fastidi e disturbi, tra cui: difficoltà di concentrazione, stanchezza e invecchiamento3. Non a caso, i frutti di Goji sono detti “di lunga vita”.

Studi recenti hanno inoltre evidenziato che l’assunzione del succo di bacche di Goji4 riduce la sensazione di stanchezza sia fisica, sia mentale e migliora le performance fisiche e psichiche.

E allora… quale modo migliore di beneficiare delle proprietà delle bacche di Goji se non consumando il loro succo? Purché puro, proveniente da agricoltura biologica, spremuto a freddo e rigorosamente conservato in flaconi di vetro scuro di grado farmaceutico, come quello Salugea. Perché solo il flacone di vetro scuro farmaceutico è in grado di proteggere il succo da fonti di luce e di calore, così da mantenere inalterate le proprietà del frutto.

Il nostro consiglio è quello di consumarlo a metà mattina al posto del caffè, per ricaricare le pile dell’organismo e continuare ad affrontare al massimo gli impegni della giornata.

succo di goji biologico

Infuso di Biancospino: per ritrovare la pace e la serenità

Il Biancospino è una pianta dalle moltissime proprietà positive per il sistema nervoso e per il cuore. In alcuni casi può rivelarsi un alleato prezioso contro stati di ansia e periodi di forte stress.

Preparare un infuso di Biancospino da sorseggiare il pomeriggio, o la sera prima di andare a dormire è davvero facilissimo. Tutto quello di cui hai bisogno è acquistare in erboristeria dei fiori essiccati di Biancospino e metterli in infusione in acqua bollente per 10 minuti.

L’infuso è una forma blanda, puoi anche provare un integratore di Biancospino che lo contenga in forma di estratto secco titolato per una maggiore efficacia.

Tè Mu: l’alternativa al tè e caffè che non conoscevi

Anche se il suo nome è Tè Mu, questa bevanda dolce e dal gusto particolare non contiene né teina, né tanto meno caffeina.

Si tratta, infatti, di una miscela composta da 16 piante tra cui ginseng, liquirizia, prezzemolo, peonia e cannella. Nata negli anni ’50 in Giappone, è considerata una bevanda tonificante. Ecco perché ti consigliamo di provarla al posto del caffè.

Diversamente dal tè, non dovrai prepararla per infusione ma per decotto, ossia facendo bollire per circa 10 minuti una bustina nell’acqua.

Come vedi, delle valide alternative al caffè esistono, tutto sta nel provarle e scegliere quella più adatta ai propri gusti.

Spero che l’articolo ti sia stato utile e che i suggerimenti siano serviti a rendere meno amara la scoperta che bere caffè in menopausa non sempre è una buona idea.

E tu come stai affrontando questo periodo? Se ti va, raccontacelo nei commenti!

Pausanorm Forte

Ultimo aggiornamento il: 24/01/2022

Scritto da:

Dott.ssa Cristina Bernagozzi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 24/01/2022

Integratori di fitoprogestinici naturali: consigli importanti In cerca di integratori di fitoprogestinici naturali per mettere fine ai fastidi della menopausa? Pu...
Come dimagrire in menopausa Niente da fare. I pantaloni che adoravi tanto non entrano più. E anche gli altri ti fissano dall’arm...
Premenopausa: quanto dura? L’unica cosa di cui vorresti liberarti (il ciclo) non scompare ancora ma addirittura sono già comp...

Tags:

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Faubion SS, Sood R, Thielen JM, Shuster LT. Caffeine and menopausal symptoms: what is the association? Menopause. 2015 Feb;22(2):155-8. doi: 10.1097/GME.0000000000000301. PMID: 25051286.

2 Massey LK, Bergman EA, Wise KJ, Sherrard DJ. Interactions between dietary caffeine and calcium on calcium and bone metabolism in older women. J Am Coll Nutr. 1994 Dec;13(6):592-6. doi: 10.1080/07315724.1994.10718453. PMID: 7706592.

3 Cheng J, Zhou ZW, Sheng HP, et al. An evidence-based update on the pharmacological activities and possible molecular targets of Lycium barbarum polysaccharides. Drug Des Devel Ther. 2014;9:33-78. Published 2014 Dec 17. doi:10.2147/DDDT.S72892.

4 Amagase H, Nance DM. A randomized, double-blind, placebo-controlled, clinical study of the general effects of a standardized Lycium barbarum (Goji) Juice, GoChi. J Altern Complement Med. 2008 May;14(4):403-12. doi: 10.1089/acm.2008.0004. PMID: 18447631.