Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Progesterone basso in premenopausa: sintomi e consigli

ormone progesterone basso in premenopausa

Hai sempre sentito parlare di estrogeni in relazione alla menopausa, e poco del progesterone?

In questo articolo scoprirai a cosa serve questo ormone e perché il progesterone è basso in premenopausa e menopausa. Inoltre potrai approfondire i sintomi legati a questa condizione e alcuni consigli su come alleviarli.

Scarica l’ebook gratuito: Menopausa e Rimedi Naturali

Progesterone: che cos’è?

Il progesterone1 è un ormone femminile che viene prodotto dalle ovaie, dalla placenta e in piccole quantità dalle ghiandole surrenali. Normalmente le variazioni dei suoi livelli sono dovute alle diverse fasi del ciclo mestruale.

In particolare i suoi livelli aumentano subito dopo l’ovulazione per fare in modo che l’utero sia pronto ad accogliere l’ovulo in caso di gravidanza. Nel caso in cui questo non avvenga i livelli di progesterone si abbassano rapidamente per preparare il corso delle mestruazioni.

In premenopausa questo equilibrio cambia, o meglio i livelli di estrogeni e progesterone tendono ad abbassarsi poiché le ovaie vanno verso la loro inattività.

Progesterone basso in premenopausa: sintomi

In premenopausa e menopausa il crollo degli ormoni sessuali è totalmente normale e non desta preoccupazioni, cosa che invece genera allarme durante la vita fertile.

Bassi livelli di progesterone, associati ovviamente anche a bassi livelli di estrogeni, però inducono nella donna diversi sintomi a dir poco fastidiosi come insonnia, irritabilità e maggiore sensibilità allo stress.

Queste manifestazioni possono iniziare anche qualche anno prima che il ciclo scompaia del tutto e non sono correlati solo alla sfera ginecologica ma interessano anche altri aspetti della vita quotidiana. La motivazione è semplice, questi ormoni agiscono anche su altri organi e tessuti.

Diversi studi hanno infatti evidenziato che progestinici, estrogeni e androgeni sono in grado di modulare diverse funzioni cerebrali2. Questo perché sono presenti i loro recettori in diverse aree del cervello come amigdala, ippocampo, cervelletto.

Questi ormoni sono molto importanti per il sostegno della funzionalità cerebrale per cui quando i livelli si abbassano possono esserci:

  • disturbi dell’umore
  • difficoltà mnemoniche
  • vampate di calore
  • stanchezza
  • cali di concentrazione

Di certo ti avranno già messo in guardia su vampate, sudorazione notturna e irritabilità, ma non bisogna sotto valutare anche il fattore “umore”.

È molto comune infatti la comparsa di stati d’animo cupi che possono sfociare in vera e propria depressione. Recenti studi hanno evidenziato che le alterazioni del sistema nervoso non sono dovute solo alle variazioni di estrogeni ma anche a quelle di progesterone3.

Insomma tutti questi fastidi che non danno tregua alle donne in questa fase della vita sono proprio collegate al crollo ormonale.

Come fare allora per superare indenni tutto ciò? Continua la lettura e scoprirai consigli interessanti!

Progesterone basso in premenopausa: consigli

Per affrontare questa fase al meglio è necessario arrivare preparate.

Se sei consapevole di quello che può scatenare la menopausa sei anche più serena nello scegliere un migliore stile di vita e di qualità dell’alimentazione.

Fare sport, specialmente se di tipo meditativo e distensivo come lo yoga e il pilates, ti aiuta a equilibrare meglio il tuo corpo e la tua mente e vivere con maggior serenità.

Abbracciare un’alimentazione adatta e sana, ricca di vegetali freschi, cereali integrali, legumi e pesce di acque fredde ricco di acidi grassi essenziali, ti aiuterà a mantenere il peso forma, evitare che i fastidi si manifestino in maniera violenta e ad essere in armonia con te stessa.

Oltre a queste importanti accortezze, per sopperire alla carenza di progesterone puoi affidarti a rimedi naturali.

Un esempio è proprio la Dioscorea villosa, la pianta amica delle donne. È chiamata così proprio per il suo principio attivo diosgenina che è la molecola che simula le funzioni del progesterone. È molto utile sia in premenopausa che in menopausa.

È in grado infatti di regolarizzare il ciclo, che nella fase di transizione può in alcuni casi saltare per mesi o addirittura comparire due volte nello stesso mese.

Ed è utile per attenuare i fastidi tipici della menopausa.

La forma ottimale per avere il massimo dei benefici da questa pianta è il suo estratto secco titolato, una specifica tipologia di lavorazione che garantisce la presenza certa e costante della molecola attiva Diosgenina.

Per un sostegno ancora più completo puoi affidarti ad integratori alimentari che contengono la Dioscorea villosa in sinergia con altri estratti come quello di Trifoglio Rosso e Angelica sinensis ad esempio (come in Pausanorm Forte di Salugea). Le piante infatti sono in grado di dare risultati fantastici quando agiscono insieme in modo sinergico.

Pausanorm Forte integratore per la menopausa

In questa particolare circostanza utilizzare integratori che contengono sia piante fonte di progesterone che di estrogeni si rivela una scelta vincente e bye bye fastidi!

Ricordati di scegliere sempre prodotti con estratti secchi titolati per avere la garanzia di ottimi risultati; leggi sempre bene l’etichetta!

Ultimo aggiornamento il: 01/02/2022

Scritto da:

Dott.ssa Cristina Bernagozzi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 01/02/2022

Qual è la migliore vitamina D per le donne in menopausa? Se sei alla ricerca delle caratteristiche che deve avere la migliore vitamina D per le donne in meno...
Trattamento sostitutivo naturale in menopausa: esiste? Stai iniziando ad avere i primi fastidi della menopausa, sei andata dalla tua ginecologa e la prop...
Dong quai: a cosa serve, prezzo e dosaggio Cos'è il Dong quai di cui hai sentito parlare? È una pianta comunemente nota con il nome di Angeli...

Tags:

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Facciamo due chiacchere?

  • Avatar

    Rosa

    |

    Questo integratore è davvero ottimo, rappresenta quanto scritto nella descrizione! 👏👏👏👏👏

    Rispondi a Rosa

  • Avatar

    Annamaria mulas

    |

    Buongiorno,io ho 44 anni ho già assunto i vostri integratori per altre cose..
    Ma ora ho tutti i sintomi a livello di stress stanchezzasudoraziine noturna ecc ..
    Ma il ciclo c’è ogni mese ..quindi non saprei se si sta avvicinando la pre/menopausa..?
    Potrei utilizzarlo comunque?
    Poi dice che aiuta il rilassamento ma non è che poi non si riesce ad alzarsi dal letto?
    Prendo plavix …in tal caso sarebbe un problema associato?

    Rispondi a Annamaria mulas

    • Avatar

      Dott.ssa Federica De Santi

      |

      Buongiorno Annamaria,
      grazie per averci raccontato la tua storia.
      Siamo contenti che tu conosca i nostri integratori!
      I fastidi che ci racconti possono far pensare a un inizio di menopausa ma l’unico modo per togliersi ogni dubbio è fare gli esami dei livelli ormonali.
      Ti basterà rivolgerti al tuo ginecologo/a e saprà darti tutte le informazioni.
      Se emerge che è effettivamente premenopausa puoi iniziare ad assumere Pausanorm Forte che non crea nessun problema con il farmaco Plavix. Inoltre Pausanorm Forte non porta “addormentamento” durante il giorno.
      In ogni caso, dopo gli esami, se hai piacere puoi prenotare una consulenza gratuita con gli esperti Salugea.
      Insieme troveremo il percorso migliore per le tue esigenze.
      Ti aspettiamo!

      Rispondi a Dott.ssa Federica De Santi

  • Avatar

    Anna Rita

    |

    Sono in menopausa precoce da quando avevo 40 anni adesso ne ho quasi 52 essendo in menopausa mi vengono le vampate e sudorazione e non riesco a dimagrire Prendo anche medicine x la malattia x l’operazione al ipofisi la menopausa mi ferma il metabolismo prima riuscivo a perdere peso adesso niente posso prendere questa medicina può aiutarmi x la menopausa

    Rispondi a Anna Rita

  • Avatar

    Maria Grazia Caggiano

    |

    Salve,ho 48 anni e due anni fa ho fatto una mastectomia sinistra per un tumore Estrogeno+
    Naturalmente faccio la mia puntura mensile per menopausa indotta ma la terapia per bocca l’ho sospesa in quanto mi rendeva la vita impossibile (non riuscivo più neanche a camminare),da premettere che prima del tumore prendevo progesterone da 3 anni consecutivi per dei miomi uterini che il ginecologo mi ha sospeso immediatamente quando mi arrivò una mastite con conseguente scoperta del cancro, ho tutti i sintomi della menopausa..ma proprio tutti!..Cosa posso prendere come integratori per alleggerire i miei problemi?

    Rispondi a Maria Grazia Caggiano

  • Avatar

    Dorotea Grienti

    |

    Ciao,sono Una donna di 47 anni,sono in menopausa clinica da 5 anni e sto notando aumento di peso mai avuto in pochi mesi.negli ultimi anni Soffro di pressione e prendo il farmaco zoprazide, soffro di tiroide e prendo l Eutirox da 20 anni. Mi sono fatta i controlli per gli ormoni e la mia dottoressa mi dice che biologicamente ho un età di 37 anni. Ma comunque io non ho vampate né secchezza vaginale,solo sbalzi d’umore e stanchezza. Forse sono in fase premenopausa? Grazie

    Rispondi a Dorotea Grienti

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buongiorno Dorotea,

      grazie per averci scritto 🙂
      Se si tratta solo di sbalzi d’umore e stanchezza le ragioni potrebbero essere diverse dalla premenopausa.
      Ad ogni modo per contrastare questa sensazione ti consigliamo Rilassa Mente a base di Griffonia, Giuggiolo, Melissa e Biancospino e per sostenere le energie specialmente nel cambio di stagione ti suggeriamo Energea+ 🙂

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione!

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    Marianna

    |

    Vorrei cortesemente chiedere se si hanno controindicazioni assumendo antiaggreganti piastrinici e se agiscono anche sulla atrofia vaginale , nota molto dolente ….
    Grazie

    Rispondi a Marianna

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buongiorno Marianna,

      le confermiamo che non ci sono controindicazioni nell’assunzione di Pausanorm Forte a antiaggreganti piastrinici.
      Dopo un periodo prolungato di almeno 2/3 mesi si avvertono benefici anche sul fronte della secchezza intima.
      Se è già in menopausa può iniziare direttamente assumendo due capsule al giorno, una a metà mattina e una a metà pomeriggio 🙂

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione 🙂

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    Nicoletta Mazzanti

    |

    Ho 60 anni e iniziato menopausa a 53 anni. Ho preso paysanorm forte dopo qualche mese, i primi tempi. Avevo molte vampate, adesso raramente, ma difficoltà di dormire e stanchezza. Posso fare un altra cura con paysanorm?

    Rispondi a Nicoletta Mazzanti

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buongiorno Nicoletta,

      grazie per averci scritto 🙂

      Certo se avverte ancora qualche fastidio della menopausa può riprendere Pausanorm Forte.
      Dato che la fase intensa è passata può assumere solo una capsula al giorno.
      Inoltre per la difficoltà che ha a dormire può abbinare Serena Notte, due capsule prima di andare a letto.

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione 🙂

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    Paoletta

    |

    Buonasera ho 48 anni 2anni fa ho avuto intervento di isterectomia mi hanno tolto tutto perché avevo una massa tumorale dicirca4kg. Quindi sono in menopausa con tutti i sintomi che può portare. Insonnia tachicardia vampate sudorazione notturna dolori articolari e stress. Posso assemere pausanorm forte visto che il mio ginecologo non mi voluto dare niente per lui tutto questo deve passare così.

    Rispondi a Paoletta

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buongiorno Paoletta,

      grazie per averci scritto 🙂
      In questo caso le consigliamo di confrontarsi con il ginecologo per capire se non le ha voluto dare niente o al contrario non ha potuto in quanto non può assumere ormoni.
      Le suggeriamo di mostrare al professionista gli ingredienti del prodotto e dunque verificare se può assumere fito-etrogeni e fito-progesterone.
      Se le conferma che non ci sono controindicazioni per la sua passata situazione allora può decidere di affidarsi a Pausanorm Forte 🙂

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione anche al numero verde 800 688 801.

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    Margherita

    |

    Buongiorno mi chiamo Margherita ho 47 anni e da un anno a questa parte ho iniziato ad avere un ciclo irregolare il mio ginecologo mi aveva consigliato di prendere gli ovuli di progesterone per regolare il ciclo,ma poi è ritornato naturalmente e quindi non li ho più presi,ora sono 3 mesi che è scomparso di nuovo e mi sono comparse le vampate di calore a volte anche notturne, non sono tantissime ma comunque sono fastidiose.Ancora non so se accettare questa situazione oppure fare una terapia per prolungare il ciclo ancora qualche anno,ma comunque vorrei farlo naturalmente. Ho messo qualche chilo che non riesco a togliere soprattutto nella parte inferiore del mio corpo,avete qualcosa da consigliarmi ? Da un lato ho il mio medico che mi dice di accettare la situazione, come natura ha dato la natura toglie! Dall’altro il mio ginecologo mi dice di prendere terapie alternative perché è presto ed invecchio più in fretta!!! Non so cosa fare!!!!!Grazie

    Rispondi a Margherita

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buongiorno Margherita,

      grazie per averci descritto la sua situazione 🙂

      Quello che possiamo suggerirle di fare, se desidera seguire un approccio naturale per alleviare i fastidi della menopausa, è di affidarsi a Pausanorm Forte.
      Dato che è ancora in una fase di premenopausa le consigliamo di iniziare con una sola capsula al giorno e verificare come si trova.

      Pausanorm Forte è un integratore 100% naturale di nuova generazione, con i suoi attivi apporta sia fito-estrogeni che fito-progesterone per un equilibrio completo delle classi ormonali femminili.
      Inoltre contiene estratti specifici come la Verbena e l’Angelica Sinensis che agiscono anche sulla distensione ed il rilassamento.

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione anche al numero verde 800 688 801 🙂

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    Fulvia Cecchini

    |

    Buona sera, mi chiamo Fulvia sono in pre-menopausa da circa 2 anni. Nell’ultimo anno sono si sono intensificati i sintomi, disturbo del sonno, pelle più secca e fina, secchezza vaginale e irritabilità. Sono ipotiroidea ed ho problemi di intolleranze alimentari. Volevo sapere se il vostro prodotto/i mi possono aiutare senza entrare in coflitto con le cure x la tiroide. Grazie

    Rispondi a Fulvia Cecchini

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buon pomeriggio Fulvia,

      grazie per il suo commento 🙂

      Le confermiamo che i nostri integratori possono essere tranquillamente assunti anche da chi ha problemi di tiroide e/o assume farmaci per controllarla.
      Le consigliamo di iniziare Pausanorm Forte con una capsula al giorno per una settimana e poi eventualmente passare a due capsule al giorno se lo ritiene necessario.

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione anche al numero verde 800 688 801!

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    anita

    |

    Salve
    Io assumo eutirox e statine.
    È soffro di gastrite
    Posso prendere pausanorm forte

    🙏🙏🙏

    Rispondi a anita

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buongiorno Anita,

      grazie per il suo commento 🙂

      Le confermiamo che gli attivi di Pausanorm Forte non interferiscono con questi farmaci perciò può assumerlo.
      L’indicazione è quella di assumerlo almeno un’ora lontano dal pasto, ma visto che è molto sensibile di stomaco può assumere la capsula in corrispondenza di un piccolo spuntino (es. frutta secca/yogurt).

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione.

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    Simona

    |

    Salve sono in premenopausa mi chiamo simona e da circa un anno soffro di depressione e ansia mi può dire se la menopausa è la causa della mia depressione oltre tutto ho anche spesso dolori intestinali quindi mi curo con antidepressivi e ansiolitici secondo lei posso prendere il vostro prodotto? Grazie

    Rispondi a Simona

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buongiorno Simona,

      grazie per averci scritto 🙂

      Le confermiamo che può assumere Pausanorm Forte per alleviare i fastidi della pre/menopausa.
      Poiché ci ha scritto che si trova ancora in una fase di premenopausa le consigliamo di iniziare con una sola capsula al giorno di Pausanorm Forte e verificare la risposta dell’organismo.
      Se dovesse persistere ancora qualche fastidio può passare a due capsule al giorno.

      I dolori intestinali sono legati a difficoltà di digestione e digestione lente?
      Se fosse questa la ragione le consigliamo di assumere Colonsan Formula Potenziata: 1 capsula dopo pranzo e 1 capsula dopo cena.

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione anche al numero verde 800 688 801 🙂

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    Simona

    |

    Vorrei sapere se con gli antidepressivi posso prendere questo prodotto sono già in premenopausa o forse anche menopausa ho 52anni

    Rispondi a Simona

  • Avatar

    Tiziana

    |

    Salve, vorrei sapere se questo integratore si può assumere in autonomia o è necessario prima fare gli esami del sangue x valutare i valori di progesterone ed estrogeno e chiedere un parere ginecologo. Ho 46 anni e ultimamente ho il ciclo irregolare, secchezza vaginale e a volte vampate di calore. Tutti sintomi di un inizio di menopausa.

    Rispondi a Tiziana

    • Avatar

      Dott.ssa Federica De Santi

      |

      Ciao Tiziana,

      Pausanorm Forte, come tutti gli integratori, può essere preso in autonomia.
      Da quello che ci racconti, tuttavia, ti consigliamo anche noi di fare prima una visita con il ginecologo e degli esami perché è importante capire in quale momento ci si trova.
      Se hai piacere, dopo la visita, puoi contattarci e vedremo assieme il percorso migliore per te.

      Buona giornata!

      Rispondi a Dott.ssa Federica De Santi

  • Avatar

    Carmela papa

    |

    Buongiorno sono in menopausa da5 anni è da 1 anno che soffro di infiammazioni ricorrenti.
    Diagnosi atrofia vaginale, secchezza ecc.
    Il ginecologo mi ha dato cremaa a base di ormoni da applicare esternamente due volte alla settimana.
    Probiotici e fermenti lattici.
    Un po meglio ma dopo 3 mesi nuovamente infiammazioni.
    Può servire il vostro prodotto?
    Ci sono ormoni
    Grazie

    Rispondi a Carmela papa

  • Avatar

    Stefania

    |

    Salve,chiamo Stefania ho 54 anni sono entrata nel tunnel della menopausa circa un anno fa…. Sudorazione notturna, insonnia, stress, dolori articolari (dita delle mani, anche, tutto un dolore), dolore stermale con associata tachicardia e semsszop. Sono al limite!!!! Mi fido del rimedio e spero di ritrovare um po di equilibrio… Vi farò sapere…. Grazie

    Rispondi a Stefania

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buongiorno Stefania,

      grazie per aver condiviso la tua situazione.
      Le suggeriamo di assumere il dosaggio pieno, ovvero due capsule al giorno di Pausanorm Forte.
      Inoltre per sostenere al meglio il benessere delle articolazioni le consigliamo di abbinare Sanaos Nuova Formula.
      Può assumere una capsula a pranzo a stomaco pieno e una a cena sempre a stomaco pieno.

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione e restiamo in attesa del suo feedback! 🙂

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    Meli

    |

    Buongiorno ,sono Meli, ho 57 anni , sono entrata in menopausa a 56 anni.
    Ho fastidiosissime vampate con sudorazione sia diurne che notturne, inoltre secchezza vaginale .
    Vorrei sapere se le capsule hanno effetti benefici in entrambe le situazioni ,se lo stesso prodotto lo trovo anche in bustine e se contiene glutine e lattosio
    Grazie per la disponibilità

    Rispondi a Meli

    • Avatar

      Dott.ssa Federica De Santi

      |

      Buongiorno Meli,

      grazie per averci scritto e raccontato la tua situazione!
      Siamo felici di informarti che:
      1) Gli estratti vegetali di Pausanorm Forte sono estremamente efficaci per tutti i fastidi che hai descritto
      2) Pausanorm Forte è in capsule vegetali apribili. Puoi dissolvere il contenuto in poche dita d’acqua e bere il tutto. Efficacia e risultati garantiti!
      3) Tutti gli integratori Salugea, non contengono glutine e lattosio. Per estrema trasparenza ci teniamo a dirti che lo stabilimento di produzione utilizza anche prodotti con glutine. Per quanto le macchine vengono sanificate prima della produzione dei nostri integratori non possiamo escludere la presenza dell’allergene nell’aria.

      Per qualsiasi necessità siamo a tua disposizione 🙂

      Rispondi a Dott.ssa Federica De Santi

  • Avatar

    stefania

    |

    Buonasera,
    Sono stefania e sono in menopausa da un circa due anni, ora ho 50 anni.
    Soffro di disturbi classici , quali caldane stanchezza e insonnia, pensa che posso assumere questo integratore anche se prendo terapia per pressione alta ?

    Rispondi a stefania

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buongiorno Stefania,

      grazie per il tuo commento 🙂

      Le confermiamo che Pausanorm Forte non interferisce con i farmaci per la pressione.
      Se assume giornalmente più di un farmaco e ha dei dubbi può chiedere la conferma al medico che si occupa di dosarle le terapie.

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione! 🙂

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    Cristina

    |

    Buongiorno..
    Chiedo per favore se si può assumere questo integratore se già sto assumendo spirulina e collagene… Grazie

    Rispondi a Cristina

    • Avatar

      Dott.ssa Miriana Fabbri

      |

      Buongiorno Cristina,

      grazie per il suo commento 🙂

      Le confermiamo che può tranquillamente abbinare Pausanorm Forte agli altri integratori che sta prendendo.
      Consigliamo l’assunzione almeno un’ora a distanza dai pasti principali.

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione!

      Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

  • Avatar

    Vasilica

    |

    Buongiorno a tutti io ho iniziato la terapia ormonale con ormoni bioidentici, per adesso Dhea, e progestoffik, siete a conoscenza che il progestoffik può aumentare di peso? Grazie

    Rispondi a Vasilica

    • Avatar

      Dott.ssa Federica De Santi

      |

      Ciao Vasilica,

      In Salugea siamo esperti di estratti vegetali che hanno un’azione fitoprogestinica e fitoestrogenica.
      Come vedi nessuna verticalizzazione sugli ormoni bioidentici di competenza esclusivamente medica.

      Se hai piacere di approfondire il nostro mondo siamo a tua disposizione 🙂
      Buona giornata!

      Rispondi a Dott.ssa Federica De Santi

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Taraborrelli S. Physiology, production and action of progesterone. Acta Obstet Gynecol Scand. 2015 Nov;94 Suppl 161:8-16. doi: 10.1111/aogs.12771. PMID: 26358238.

2 Genazzani AR, Stomati M, Morittu A, Bernardi F, Monteleone P, Casarosa E, Gallo R, Salvestroni C, Luisi M. Progesterone, progestagens and the central nervous system. Hum Reprod. 2000 Jun;15 Suppl 1:14-27. doi: 10.1093/humrep/15.suppl_1.14. PMID: 10928416.

3 Joffe H, de Wit A, Coborn J, Crawford S, Freeman M, Wiley A, Athappilly G, Kim S, Sullivan KA, Cohen LS, Hall JE. Impact of Estradiol Variability and Progesterone on Mood in Perimenopausal Women With Depressive Symptoms. J Clin Endocrinol Metab. 2020 Mar 1;105(3):e642–50. doi: 10.1210/clinem/dgz181. PMID: 31693131; PMCID: PMC7075107.

Clevelandclinicmeded.com – Menopause – Julie A. Elder, MD – Holly L. Thacker, MD – Published: October 2013