Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Menopausa e sudorazione notturna: rimedi naturali

Menopausa e sudorazione notturna

Da quando sei in menopausa dormire serenamente è diventata un’impresa titanica? Ti capisco, svegliarsi ogni notte in un bagno di sudore è davvero fastidioso!

Se non riesci a venire a capo di questa situazione ti consiglio di continuare a leggere, troverai dei rimedi naturali molto utili per contrastare la sudorazione notturna in menopausa.

Perché in menopausa compare la sudorazione notturna?

La sudorazione notturna è uno dei cosiddetti “sintomi vasomotori” tipici della menopausa.

A differenza della vampata, che comporta quella tipica sensazione di calore estremo dal petto alla testa, con associata sudorazione eccessiva, la sudorazione notturna tipicamente non ti fa svegliare per l’eccessiva sensazione di calore bensì per il “Lago di Garda” in cui ti ritrovi.

A nessuno piace dormire bagnati! E quindi ci si sveglia e via con le danze: cambio del pigiama, cambio del cuscino, togli le coperte… Un vero stress!

E di chi sarà mai la colpa? Ma certo, ovviamente degli ormoni! Le fluttuazioni ormonali che stai vivendo influiscono sulla capacità del tuo organismo di regolare la temperatura. Nello specifico pare che il calo degli estrogeni e l’aumento dell’ormone follicolo-stimolante possano alterare la funzionalità dell’ipotalamo1. E cosa c’è nell’ipotalamo? Il centro di regolazione termica dell’organismo!

Come la vampata anche la sudorazione notturna non è da non trascurare.

Primo perché potrebbe anche provocare apnee notturne, un problema per la qualità del sonno e la funzionalità sistema cardio-respiratorio.

Secondo perché l’intensità di questi fastidi può essere associata ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari2.

Scarica l’eBook gratuito: Menopausa e Rimedi Naturali

Rimedi naturali e consigli

Poiché vampate, sudorazione notturna e sbalzi pressori sono situazioni da non sottovalutare, ti consiglio di confrontarti con il tuo medico per tracciare la miglior linea di azione per il tuo caso!

Nel frattempo ti lascio qualche suggerimento per cercare di allontanare questi fastidiosi episodi in maniera naturale.

Integratori naturali per contrastare la sudorazione notturna

Per fortuna, se per svariati motivi ti è stata sconsigliata la terapia ormonale sostitutiva, ci sono in natura alcune piante che sono molto utili quando si parla di menopausa, sudorazione notturna e altri fastidi tipici. Verifica con il/la tuo/a ginecologo/a che l’approccio naturale sia quello più adatto a te 😉

La scelta migliore è quella di assumere questi elementi in combinazione per trarne il massimo dei benefici e agire a 360° sui fastidi della menopausa.

Sei curiosa di sapere quali sono questi estratti vegetali? Allora non ti tengo più sulle spine, andiamo al sodo!

Kudzu, ben 6 tipi diversi di fito-estrogeni

kudzu contro sudorazioni notturne in menopausa

Per stabilizzare il tuo equilibrio ormonale in maniera naturale ed evitare che le fluttuazioni si traducano in fastidi insopportabili è fondamentale scegliere piante che possano darti un sostegno di tipo “estrogenico”.

Il Kudzu è davvero rivoluzionario! Al contrario della soia, questa radice contiene ben 6 tipologie di isoflavoni già nella forma assorbibile3. Gli isoflavoni della soia invece sono solo di due tipi e necessitano di un processo digestivo prima di essere assorbiti e quindi di più tempo per dare i benefici.

Gli isoflavoni sono composti vegetali che hanno un’azione ormono-simile, nello specifico simil-estrogenica, e sono simili agli estrogeni anche dal punto di vista della struttura chimica.

La Puerarina4 è un particolare isoflavone del Kudzu che si contraddistingue per elevata biodisponibilità e stabilità; queste caratteristiche gli permettono di permanere maggiormente nel circolo sanguigno, rispetto ad altre tipologie di Isoflavoni.

Oltre a questa azione estrogenizzante molto importante in menopausa, il Kudzu è utile anche per sostenere la regolarità della pressione arteriosa e la funzionalità dell’apparato cardiovascolare. Ergo in menopausa è molto indicato perché, come sai, questo periodo è spesso caratterizzato da sbalzi pressori, ipertensione e palpitazioni.

Vedrai che potrà aiutarti a scacciare le insopportabili sudorazioni notturne!

Trifoglio Rosso, azione simil-estrogenica

trifoglio rosso ad azione simil-estrogenica

Il Trifoglio rosso può venirti in soccorso con altri 4 tipi di isoflavoni! L’utilizzo dell’estratto di questa pianta per contrastare i disturbi della menopausa è supportato anche da studi clinici ed è risultato sicuro il suo impiego negli integratori alimentari.

Anche in questo caso, come per il Kudzu, gli effetti positivi nel contrasto di fastidi vasomotori come vampate e sudorazione sono stati ampiamente verificati5-6.

Abbinando queste due piante si ha a disposizione un ampio ventaglio di componenti attive che possono aiutarti a ritrovare l’equilibrio in menopausa!

Dioscorea villosa per le fluttuazioni ormonali

Dioscorea villosa per le fluttuazioni ormonali

Non ne hai mai sentito parlare? Forse perché la Dioscorea si può ritenere un’innovazione nel campo dell’integrazione in menopausa!

Questa pianta al contrario delle prime due che hai incontrato, svolge una azione di tipo pro-progestinica.

I meccanismi con cui esplica la sua funzione non sono ancora del tutto chiari ma pare agisca a livello dei recettori (sia progestinici che estrogenici) per promuove l’equilibrio degli ormoni sessuali della donna.

Ecco perché può essere il tuo asso nella manica! La sua azione eviterà che si sviluppi la cosiddetta “dominanza estrogenica”, cioè una situazione in cui c’è uno sbilanciamento a favore degli estrogeni e a sfavore del progesterone.

La super star in questione è la diosgenina, armonizzatrice delle fluttuazioni ormonali.

P.S.: ricorda che sono proprio queste fluttuazioni a mandare in tilt il tuo sistema di regolazione della temperatura!

Angelica sinensis per supportare il cuore

Angelica sinensis per supportare il cuore

L’Angelica è anche conosciuta con il nome di “Ginseng femminile” e viene utilizzata da millenni dalle donne in diverse situazioni come problemi del ciclo mestruale (es. amenorrea) e in menopausa per contrastare i tipici disturbi8-9.

A quanto sembra infatti i suoi componenti attivi favoriscono il bilanciamento ormonale sia in situazioni di eccesso di estrogeni che in carenza.

Inoltre tra le sue funzioni riconosciute c’è anche quella di contribuire alla normale circolazione del sangue. Dare questo tipo di sostegno in menopausa è molto importante per promuovere il normale equilibrio circolatorio10, specialmente quando ci sono episodi di sudorazione notturna e vampate.

Verbena per la tranquillità

Verbena per la tranquillità

Pensavi fosse una pianta magica per allontanare e indebolire i vampiri? Beh diciamo che per le sue innumerevoli applicazioni può essere considerata un po’ “magica!

Veniamo a noi… A cosa serve in menopausa? Tra le altre, la Verbena ha la capacità di agire a livello del sistema nervoso come calmante. Per esempio in situazioni di inquietudine, tachicardia e di difficoltà a riposare11-12. Tutto quello che serve per aiutare il buon sonno in menopausa ed evitare che episodi di battito accelerato scatenino sudorazione e vampate!

Il modo migliore per trarne beneficio è quello di assumere le sue parti aeree sotto forma di estratto.

Tranquilla, sembrano tanti rimedi lo so, ma non dovrai trasformarti in una strega per creare la pozione, c’è chi là già fatto (con le giuste competenze!).

Infatti puoi trovare questi estratti secchi, sapientemente dosati, in Pausanorm Forte Salugea. È un integratore 100% naturale, di ultima generazione, senza soia, studiato per agire su tutti gli aspetti della menopausa, sudorazioni notturne incluse.

Pausanorm Forte integratore per la menopausa

Cosa mangiare se hai problemi di sudorazione notturna

Che barba questa alimentazione! Eh lo so, può essere difficile da gestire ma pensaci un attimo… Tu, come tutti, mangi dalle 3 alle 5 volte al giorno ed è proprio quello che introduci che ti tiene in vita. Dunque mi sembra logico che quello che mangi e come lo mangi può mantenerti viva “bene” oppure “male”!

Se da un po’ hai questi problemi di sudorazione notturna legati alla menopausa, devi sapere che ci sono alcuni alimenti banditi perché possono peggiorare la situazione e altri fortemente consigliati 😉

Alimenti “no”

  1. Alcol. Anche uno studio13 dell’Università del Massachusetts, condotto su 293 donne fra i 45 e i 55 anni, ha evidenziato che il consumo di alcol aumentava significativamente il rischio di sudorazioni notturne e vampate di calore.
  2. Caffeina e cibi piccanti. Sono elementi che possono indurre innalzamento della temperatura corporea e sudorazione.
  3. Carne rossa. È difficile da digerire specialmente se anche le temperature esterne sono elevate! In particolare in estate prediligi il pesce.
  4. Cibi salati. Ti faranno bere tanta acqua in poco tempo e questo aumenterà diuresi e sudorazione.
  5. Attenzione ai cibi troppo zuccherini e troppo grassi, possono influenzare la tua pressione arteriosa!

Alimenti “sì”

  1. Verdure. Fai largo agli ortaggi 😉 In particolare quelli ricchi di acqua che ti aiutano a mantenere la giusta idratazione (finocchi, carciofi, fagiolini, zucchine, carote, lattuga).
  2. Riso e cereali integrali.
  3. Aggiungi i semi nei tuoi spuntini. Per esempio quelli di lino, zucca, chia… Contengono acidi grassi essenziali omega-3, sali minerali, triptofano e altre sostanze che nel complesso sono utili per aiutare l’organismo a regolare il ritmo sonno-veglia.
  4. Acqua a temperatura ambiente/fresca, mai troppo fredda!

Puoi approfondire l’argomento dell’ alimentazione in menopausa in questo articolo.

Cosa fare prima di dormire

Abbiamo messo già due importanti tasselli: Integrazione e Alimentazione. Vediamo adesso qualche buona abitudine per aiutarti a sconfiggere la sudorazione notturna!

  1. Se hai accumulato particolare tensione durante la giornata fatti un bel bagno con olii essenziali. Puoi usare per esempio l’olio essenziale di ylang ylang, la sua azione calmante viene esercitata soprattutto sul cuore. Oppure menta piperita e salvia per un’azione rinfrescante e duratura.
  2. Pigiami in tessuti freschi! È giunta l’ora del lino e del cotone 😉 Anche d’inverno usali leggeri e metti una coperta in più che puoi facilmente scostare se ti viene caldo.
  3. Tieni a disposizione 2 cuscini anche loro con federe in tessuti freschi. Potrai facilmente scambiarli se la situazione diventa bollente 😉
  4. Sul comodino acqua fresca, mi raccomando non ghiacciata!
  5. Ricordati di fare sport anche in menopausa! È molto importante per mantenere un buon livello di benessere generale J
  6. Prima di dormire fai qualche attività rilassante come leggere o meditare. P.S.: non nel letto, evita di scaldarlo prima del tempo.

Vedrai che mettendo in campo tutte queste strategie la sudorazione notturna andrà K.O. in men che non si dica 😉

Ultimo aggiornamento il: 02/09/2022

Scritto da:

Dott.ssa Miriana Fabbri
Biologa

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 02/09/2022

Ansia in menopausa e rimedi naturali Senso di oppressione al petto che rende il respiro più corto. Pensieri che sono grigi come le nuvo...
Possono tornare le mestruazioni in menopausa? Per mesi senza ciclo, pensavi di essere in menopausa e invece si è fatto vivo di nuovo. E le prime...
Magnesio per donne in menopausa: come integrarlo Il magnesio è un minerale molto importante per l’organismo umano. E per le donne in menopausa ancor ...

Tags: , , , ,

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1Zhang Z, DiVittorio JR, Joseph AM, Correa SM. The Effects of Estrogens on Neural Circuits That Control Temperature. Endocrinology. 2021 Aug 1;162(8):bqab087. doi: 10.1210/endocr/bqab087. PMID: 33939822; PMCID: PMC8237993.

2Zhu D, Chung HF, Dobson AJ, Pandeya N, Anderson DJ, Kuh D, Hardy R, Brunner EJ, Avis NE, Gold EB, El Khoudary SR, Crawford SL, Mishra GD. Vasomotor menopausal symptoms and risk of cardiovascular disease: a pooled analysis of six prospective studies. Am J Obstet Gynecol. 2020 Dec;223(6):898.e1-898.e16. doi: 10.1016/j.ajog.2020.06.039. Epub 2020 Jun 23. PMID: 32585222; PMCID: PMC7704910.

3Br J Nutr . 2003 Jun;89 Suppl 1:S45-58. doi: 10.1079/BJN2002796. Bioavailability of phyto-oestrogens. Ian Rowland, Marian Faughnan, Leane Hoey, Kristiina Wähälä, Gary Williamson, Aedin Cassidy

4Puerarin: a review of pharmacological effects. Zhou YX, Zhang H, Peng C. Phytother Res. 2014 Jul;28(7):961-75. doi: 10.1002/ptr.5083. Epub 2013 Dec 13. Review.

5Ghazanfarpour M, Sadeghi R, Roudsari RL, Khorsand I, Khadivzadeh T, Muoio B. Red clover for treatment of hot flashes and menopausal symptoms: A systematic review and meta-analysis. J Obstet Gynaecol. 2016;36(3):301-11. doi: 10.3109/01443615.2015.1049249. Epub 2015 Oct 15.

6Kenda M, Glavač NK, Nagy M, Sollner Dolenc M, On Behalf Of The Oemonom. Herbal Products Used in Menopause and for Gynecological Disorders. Molecules. 2021 Dec 8;26(24):7421. doi: 10.3390/molecules26247421. PMID: 34946512; PMCID: PMC8708702.

7Mi-Kyung Par , Hyeok-Yi Kwon, Woong-Shick Ahn, Sumi Bae, Mee-Ra Rhyu, Youngjoo Lee. Estrogen activities and the cellular effects of natural progesterone from wild yam extract in mcf-7 human breast cancer cells. Am J Chin Med. 2009;37(1):159-67.doi: 10.1142/S0192415X09006746.

8Wei WL, Zeng R, Gu CM, Qu Y, Huang LF. Angelica sinensis in China-A review of botanical profile, ethnopharmacology, phytochemistry and chemical analysis. J Ethnopharmacol. 2016 Aug 22;190:116-41. doi: 10.1016/j.jep.2016.05.023. Epub 2016 May 19. PMID: 27211015.

9Dietz BM, Hajirahimkhan A, Dunlap TL, Bolton JL. Botanicals and Their Bioactive Phytochemicals for Women’s Health. Pharmacol Rev. 2016 Oct;68(4):1026-1073. doi: 10.1124/pr.115.010843. PMID: 27677719; PMCID: PMC5050441.

10Song X, Kong J, Song J, Pan R, Wang L. Angelica sinensis Polysaccharide Alleviates Myocardial Fibrosis and Oxidative Stress in the Heart of Hypertensive Rats. Comput Math Methods Med. 2021 Sep 3;2021:6710006. doi: 10.1155/2021/6710006. PMID: 34527077; PMCID: PMC8437656.

11Makino Y, Kondo S, Nishimura Y, Tsukamoto Y, Huang ZL, Urade Y. Hastatoside and verbenalin are sleep-promoting components in Verbena officinalis. Sleep Biol Rhythms 2009; 7: 211-217

12Kubica P, Szopa A, Dominiak J, Luczkiewicz M, Ekiert H. Verbena officinalis (Common Vervain) – A Review on the Investigations of This Medicinally Important Plant Species. Planta Med. 2020 Nov;86(17):1241-1257. doi: 10.1055/a-1232-5758. Epub 2020 Sep 16. PMID: 32937665.

13 Lynnette Leidy Sievert, Carla Makhlouf Obermeyer & Kim Price (2006) Determinants of hot flashes and night sweats, Annals of Human Biology, 33:1, 4-16, DOI: 10.1080/03014460500421338.