Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Cellulite a 20 anni: perchè così presto?

Hai solo 20 anni e la cellulite ha già fatto la sua comparsa? Quella che all’inizio sembrava solo un po’ di ritenzione idrica ora sta peggiorando? Nonostante tu sia molto giovane hai già notato qualche problema di cellulite e vuoi sapere cosa fare? Vuoi sapere se avere la cellulite a 20 anni è davvero possibile?

Se sei arrivata sin qui forse sono proprio queste le domande che da un po’ ti ronzano in testa e alle quali ti piacerebbe trovare una risposta e soprattutto una soluzione efficace. Se le cose stanno così direi ottimo, sei proprio nell’articolo giusto! Insieme vedremo le principali cause della comparsa della cellulite a 20 anni e soprattutto tutti i rimedi naturali a cui puoi ricorrere anche tu, per eliminare questo odiatissimo inestetismo.

cellulite a 20 anni

Io ti consiglio di arrivare fino alla fine dell’articolo e leggere tutto con estrema attenzione, perché ti assicuro che in queste righe troverai davvero moltissimi consigli per trattare in maniera efficace la cellulite, se però sei troppo curiosa per arrivare alla fine … Puoi dare una sbirciatina a quelli che sono i rimedi naturali anticellulite che puoi utilizzare anche tu che sei così giovane. Puoi dare un’occhiata cliccando qui, poi però torna a leggere, mi raccomando!

eBook Gratuito: Cellulite – Rimedi Naturali

Perché la cellulite può comparire già a vent’anni se non prima?

La risposta a questa domanda è tutta negli ormoni. Proprio così, la responsabilità della comparsa precoce della cellulite è degli estrogeni.

 Non è infatti da escludere che la prima comparsa della cellulite si abbia ancora prima dei 20 anni, ovvero nel grande momento della tempesta ormonale: l’adolescenza.

Per le donne l’adolescenza coincide anche con l’arrivo del ciclo mestruale, che nel caso non lo sapessi è governato dall’azione di due ormoni principali, chiamati rispettivamente: estrogeni e progesterone. Durante i 28 giorni – che costituiscono la fase del ciclo mestruale – questi due ormoni si alternano e controllano a vicenda.

Quando estrogeni e progesterone non sono in equilibrio tra loro, si crea uno squilibrio ormonale che può favorire la comparsa sia della cellulite che di tutta una serie di problemi che chi ha passato l’adolescenza conosce bene, ossia: acne e peluria eccessiva.

Per questo è molto importante, già durante l’adolescenza, tenere sotto controllo la regolarità del ciclo mestruale e – nel caso ve ne fosse la necessità – chiedere il consiglio del ginecologo.

Altri motivi della comparsa della cellulite a 20 anni sono:

  • la predisposizione genetica
  • l’uso di anticoncezionali o di farmaci particolari
  • uno stile di vita troppo sedentario per la tua età
  • un’alimentazione non equilibrata ricca di zuccheri e grassi

Ecco, proprio a dirla tutta, non è che tutti questi aperitivi e postoffice che vanno tanto di moda adesso, facciano poi così bene alla cellulite! E nemmeno quei pantaloni skinny che la moda di oggi quasi ti “obbliga” a indossare.

In molti casi è probabile che la cellulite sia proprio il risultato di più fattori messi insieme: sedentarietà e cattiva alimentazione di solito sono i più quotati.

Cosa fare per contrastare la cellulite a 20 anni

Passiamo ora a una delle cose positive di avere la cellulite a 20 anni: l’età!

Quello che per te, in alcune giornate è motivo di irritazione: ma come, così giovane e se stringo le gambe già si vede la cellulite? In realtà è un punto di forza. Hai 20 anni, in te c’è tutta la meravigliosa forza ed energia della vita, se ti impegni puoi cambiare il mondo, figuriamoci eliminare la cellulite!

Quando si è giovani è molto più facile agire sugli inestetismi e ritrovare, con l’aiuto di qualche piccolo e semplice accorgimento – l’aspetto desiderato. Cosa che invece si rivela ben più ardua – anche se non impossibile – quando si è in menopausa o comunque più in là con l’età. Tutto quello di cui hai davvero bisogno è solo di un po’ di costanza e un po’ di buona volontà.

Prima che tu faccia qualche danno, lasciami però precisare una cosa: la cellulite non dipende dal peso corporeo e a meno che non sia associata anche a una condizione di sovrappeso, le diete drastiche non ti serviranno a nulla, se non a peggiorare e a rendere ancora più evidente l’inestetismo.

Quello di cui invece hai davvero bisogno è imparare a mangiare in maniera sana ed equilibrata sin da giovanissima. Ad esempio, l’alimentazione consigliata in caso di cellulite prevede il consumo quotidiano di frutta e verdura di stagione, di cereali e pasta integrale, proteine – come carne, uova e pesce – legumi e fibre.

Assolutamente da evitare invece i cibi ad alto contenuto di grassi e zuccheri semplici, a cui dobbiamo aggiungere tutti gli alimenti preconfezionati, i salumi e i dolciumi.

Anche se è opinione comune che il sale aumenti in maniera sproposita la ritenzione idrica, quindi è meglio evitarlo o sostituirlo con quello iposodico o del gomasio, posso assicurarti che anche gli zuccheri semplici, specie se consumati in abbondanza, possono peggiorare la situazione.

Un’altra buona abitudine da seguire è quella di fare sport regolarmente. Nessuna seduta estenuante perché le lezioni di aerobica, step e zumba, quando si parla di cellulite, lasciano il tempo che trovano. Specialmente step e zumba, avendo un impatto di un certo traumatismo sul connettivo delle gambe, rischiano di rendere l’inestetismo ancora più evidente.

Molto meglio un’attività aerobica moderata – come una camminata sul tapis roulant o (meglio) all’aria aperta – abbinata a un po’ di sala pesi per tonificare in maniera armoniosa tutto il corpo, sia la parte inferiore che quella superiore, che spesso e volentieri viene dimenticata. Il pensiero è solo e sempre quello di rassodare cosce e glutei, non è vero?

Ovvio che sono esclusi gli allenamenti fai da te, meglio farsi seguire da un istruttore certificato e competente, vedrai che i risultati con lui arriveranno molto prima.

Gli integratori naturali per trattare la cellulite a 20 anni che puoi usare anche tu

Diciamoci anche la verità, dietro la cellulite c’è davvero un grande business. Esistono migliaia di integratori e cosmetici per combattere questo inestetismo e tutti promettono risultati miracolosi.

Oggi gli integratori alimentari si trovano davvero in ogni luogo, persino al supermercato, incentivando così un fai da te che non sempre porta a dei risultati concreti, anzi a volte si rischia di fare solo un gran pasticcio!

E poi gli integratori anticellulite sono davvero tutti uguali? La risposta è no.

Molti integratori per trattare la cellulite contengono fucus, che può avere un effetto negativo sulla tiroide, perché la sovraccarica, o caffeina e altre sostanze nervine, come il matè e il guaranà, che rischiano solo di farti agitare senza regalarti dei veri risultati.

Cosa prendere allora per contrastare la cellulite in maniera naturale quando si hanno 20 anni e si tiene al proprio benessere?

Anche ora che sei così giovane e con tanta voglia di migliorarti puoi affidarti all’aiuto della Betulla e della Pilosella, due piante apprezzate da sempre, per la loro capacità di agire sulla funzione renale e aumentare la diuresi da un punto di vista volumetrico.

Detta in maniera molto semplice la Betulla e la Pilosella ti aiutano a fare più pipì e a eliminare liquidi e tossine in eccesso.

Perfetta poi, per attenuare l’infiammazione del tessuto connettivo, tipica della cellulite, e ridurre l’effetto “buccia d’arancia” è la Bromelina, l’enzima principio attivo del gambo d’Ananas, apprezzata da sempre per le sue proprietà antinfiammatorie e drenanti.

Tutti principi attivi naturali efficaci che puoi trovare in tre dei prodotti principali di Salugea: Biosnel formula potenziata, Diuresan formula potenziata e Dimasal.

Vorresti provarne uno dei tre e non sai quale scegliere? Nessun problema, scrivici nei commenti le tue necessità e quello che desideri ottenere e ti risponderemo! Qui puoi trovere più informazioni anche sul Protocollo Anticellulite 3 mesi.

E le creme anticellulite servono quando si ha la cellulite a 20 anni?

La risposta è sì. Tutto serve a contrastare questo inestetismo e i cosmetici hanno comunque un ruolo importante, anche se non principale, e di tutto rispetto.

Sono ad esempio ottime abitudini da seguire a casa quello di fare uno scrub almeno una volta a settimana e applicare tutte le sere una crema o un olio drenante, meglio ancora se nella loro composizione sono presenti principi attivi naturali come vite rossa, centella, edera e olio essenziale di geranio.

Massaggiare le gambe tutte le sere con una crema ad hoc ti aiuterà a rassodare la pelle e a riattivare il microcircolo sanguigno e linfatico.

programma anticellulite

 

Ultimo aggiornamento il: 04/05/2020

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 04/05/2020

"I veri amici condividono tutto"

Hai trovato questo articolo utile? Condividilo!

Cellulite a materasso: cos’è e come fare per eliminarla La cellulite è un problema molto comune nell’universo femminile e a dirla tutta anche piuttosto osti...
Cellulite e sale: cosa devi sapere! Se hai la cellulite devi evitare il sale. Hai già sentito questa frase vero? In effetti è proprio co...
Cellulite in gravidanza cosa fare per contrastarla La gravidanza è un periodo che porta davvero tanti cambiamenti nel corpo di una donna. Uno dei meno ...
Snellimento cosce: cosa funziona davvero? Creme rassodanti, dieta, esercizi, integratori … quale sarà il vero segreto per snellire le cosce? P...
Prevenzione cellulite: ecco come evitarla Prevenzione cellulite ... Sembra quasi il nome di una missione segreta dai connotati impossibili, ve...
Cellulite localizzata: ecco i rimedi naturali Nonostante tu sia magra hai notato un accumulo di grasso localizzato su pancia e stomaco? Lungo l’es...

Trackback dal tuo sito.

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento