Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Naringenina: proprietà e integratore consigliato

naringenina proprietà

È da un po’ che senti nominare la parola Naringenina ma non hai chiaro a cosa serve e vuoi approfondire? Sia che tu l’abbia già sentita nominare oppure l’abbia appena scoperta, in questo articolo troverai una spiegazione di che cos’è, di quali sono le sue proprietà e perché puoi considerare di utilizzarla come integratore.

Cos’è la Naringenina e dove si trova

La Naringenina è un flavanone, ovvero un composto chimico naturale che si trova in varie tipologie di frutta e verdura. In particolare è presente ad alte concentrazioni negli agrumi. Un frutto fra i più ricchi è il Chinotto (Citrus myrtifolia).

Questa molecola conferisce il tipico sapore amaro agli agrumi, molto spiccato nel Chinotto e nel Pompelmo.

Proprietà e benefici della Naringenina

Nell’ultimo decennio la Naringenina è stata molto studiata per approfondire le sue diverse proprietà e per analizzare le diverse applicazioni potenzialmente benefiche per l’organismo umano.

Le principali proprietà attribuite a questa molecola, emerse dagli studi, sono:

  • attività antiossidante1-2
  • effetto antinfiammatorio3-4

Attività antiossidante

Secondo due revisioni, una pubblicata su Life science2 e l’altra sul Current Pharmaceutial Design17, pare che la Naringenina sia in grado di svolgere una potenziale azione antiossidante tramite questi meccanismi:

  • scavenging dei radicali liberi e chelazione di ioni metallici: in parole semplici fa da spazzino dei radicali liberi e imprigiona fra le sue “chele” i metalli rendendoli “innocui”. Sostanze dette chelanti infatti vengono utilizzate in casi di intossicazioni da accumulo di metalli pesanti per favorirne l’eliminazione. Queste propensioni sono date proprio dalla struttura chimica che hanno i flavonoidi5;
  • sostegno del sistema di difesa antiossidante endogeno2: ovvero favorendo l’attività dell’enzima superossido dismutasi (SOD), della catalasi, del glutatione. Questi enzimi sono tutti attori del mantenimento dell’equilibrio redox (giusto rapporto fra molecole ossidanti e antiossidanti).

Proprio per queste sue caratteristiche, la Naringenina, è stata oggetto di numerosi studi, soprattutto in vivo, per valutarne i potenziali benefici su organi e tessuti (polmoni, fegato, articolazioni…).

Uno studio6 pubblicato su Human and Experimental Toxicology ha valutato il ruolo protettivo della Naringenina in ratti in cui la somministrazione di benzopirene (idrocarburo derivato dal benzene) aveva prodotto stress ossidativo e tossicità polmonare. Dalla valutazione di sangue e tessuti effettuata dopo il trattamento con Naringenina, è emerso che la condizione complessiva dei ratti era notevolmente migliorata. Secondo gli scienziati questi risultati suggeriscono che l’integrazione di Naringenina possa fornire una protezione dallo stress ossidativo anche se sono necessari ulteriori studi per chiarirne il meccanismo d’azione.

Studi in vivo e revisioni7-8 hanno evidenziato l’attività potenzialmente utile anche a livello del fegato.

In particolare dai risultati di un’indagine scientifica9 pubblicata su Experimental Gerontology, la Naringenina sembrerebbe utile per il benessere del fegato e della composizione delle membrane cellulari di ratti anziani, proprio per la sua azione antiossidante.

Effetto antinfiammatorio

Inoltre questa molecola sembrerebbe avere anche un potenziale effetto anti-infiammatorio3-4-10.

Secondo uno studio11 pubblicato sul Journal of Immunology pare che la Naringenina abbia la capacità di smorzare la produzione di citochine regolando la funzione dei lisosomi, organelli cellulari che si occupano principalmente di distruggere molecole estranee. La Naringenina potrebbe quindi rappresentare un potenziale elemento utile in condizioni di infiammazione.

Recenti scoperte sulla Naringenina

Ti sembra di averla sentita nominare per la prima volta in relazione al Covid-19? È possibile!

Già prima della pandemia infatti i flavonoidi erano stati presi in considerazione per coadiuvare il trattamento, sotto controllo medico, di infezioni come MERS e SARS, entrambe causate da coronavirus, e durante l’esplosione della pandemia da SARS-cov-2, la medicina tradizionale cinese è tornata ad indagare il potenziale antinfiammatorio e antivirale di questi composti naturali. Tra i flavonoidi presi in considerazione c’è stata anche la Naringenina12-13.

Un gruppo di ricerca14,composto da scienziati che lavoravano a Wuhan ed altri in Arabia Saudita, ha eseguito nel 2020 un’analisi sulla struttura di un enzima (3CLpro) molto importante per la replicazione e per il ciclo vitale del virus responsabile del Covid-19 (Sars-cov-2) per scoprirne di più sulla situazione.

Si sono accorti che la composizione era molto simile allo stesso enzima presente nel virus Sars-cov, già noto agli studiosi. Essendo un enzima di grande importanza per il virus è stato preso in considerazione come bersaglio di possibili terapie. Proprio per le caratteristiche riscontrate gli scienziati hanno valutato la possibilità di utilizzare composti fitochimici dall’azione antivirale. Di tutti quelli presi in esame, 9 tra cui la Naringenina potrebbero rivelarsi utili per ottimizzare il processo dei farmaci.

In un altro lavoro15, contemporaneo al precedente, condotto da ricercatori dell’Isola di Giava, è stato valutato il potenziale di alcune molecole vegetali nei confronti dell’inibizione del principale enzima coinvolto nell’infiammazione da Sars-cov-2. La Naringenina e poche altre molecole sembravano avere il miglior potenziale di azione come inibitori.

Una revisione16 effettuata da ricercatori indiani ha ipotizzato che i flavonoidi (tra cui la Naringenina) possano intervenire nella “tempesta di citochine”, un fenomeno infiammatorio che pare essere centrale nell’aggravamento dei sintomi di questa infezione virale.

Tutte le evidenze riportate sono ancora a livello sperimentale e devono essere confermate da ulteriori lavori prima di poter essere considerate definitivamente utilizzabili, sotto controllo medico, per le applicazioni sull’uomo.

Integratori a base di Naringenina

Se dopo aver approfondito le caratteristiche e le proprietà attribuite a questa molecola sei interessato agli Integratori a base di Naringenina, ma non sai come, ecco qualche dritta che potrebbe aiutarti.

  1. La presenza di un agrume in polvere o estratto (Chinotto, pompelmo, pomelo, arancia) non è sufficiente per essere sicuri che ci sia Naringenina nel prodotto che vuoi assumere. In etichetta devi poter leggere il quantitativo di Naringenina. Per esempio nella lista degli ingredienti, per l’agrume in questione, deve essere specificata la percentuale di Naringenina e nella tabella nutrizionale il quantitativo preciso in milligrammi.
  2. Nella maggior parte dei casi la trovi associata ad altri ingredienti per completarne l’attività. Verifica che anche le componenti a cui viene associata siano 100% naturali.
  3. Nel complesso per essere sicuro di scegliere un prodotto di qualità assicurati che gli eccipienti siano presenti in minima quantità (in fondo alla lista ingredienti) e che sia racchiuso in flaconi di vetro scuro, l’unico materiale che garantisce la qualità e la sicurezza nel tempo anche in caso di sbalzi di calore.

Attualmente è raro trovare questa molecola negli integratori. Per lo più vengono utilizzati genericamente gli agrumi (spesso limone e arancia), per il loro contenuto di flavonoidi, in preparazioni per il supporto immunitario (Vit C), per l’azione antiossidante o per il controllo del peso.

Se vuoi sfruttare le proprietà della Naringenina puoi trovarla in Glutatione Forte, all’interno di una formulazione unica, 100% naturale, che contiene anche Glutatione ridotto e Quercetina ai massimi livelli giornalieri consentiti e un complesso vegetale brevettato a base di Scutellaria, Gynostemma, Mirtillo nero e Fallopia.

Naringenina Integratore

Questo mix di principi attivi vegetali contribuisce a darti una ampia protezione antiossidante e antiage, svolgere un’azione detox e sostenere le naturali difese dell’organismo.

Ultimo aggiornamento il: 06/10/2022

Scritto da:

Dott.ssa Miriana Fabbri
Biologa

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 06/10/2022

Le proprietà e i benefici del Glutatione Abbiamo approfondito cos’è il glutatione in questo articolo, nel quale abbiamo descritto alcune ca...
Il glutatione dove si trova? Abbiamo già approfondito cos’è il Glutatione e a cosa serve in questo articolo. Vediamo ora dove s...
Glutatione Liposomiale: la Verità che non sapevi Il Glutatione è una molecola ad azione antiossidante. Per la precisione è ritenuto uno dei più poten...

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Facciamo due chiacchere?

  • Avatar

    Laura Grandi

    |

    Ho acquistato alcuni prodotti da Salugea e sono ottimi. L’unico problema è quali scegliere tra i molti ,e tutti molto interessanti,che offrono! Grazie mille !

    Rispondi a Laura Grandi

    • Avatar

      Simona Cusenza

      |

      Ciao Lura, ti ringraziamo per il tuo commento!

      Per capire meglio quale prodotto è più indicato per le proprie esigenze, è possibile prenotare una consulenza gratuita con i nostri esperti, naturopati e biologi, a questo link: https://salugea.com/pages/consulenza-telefonica.

      Per qualsiasi necessità siamo a disposizione.

      Rispondi a Simona Cusenza

  • Avatar

    Stefania

    |

    Sto utilizzando da qualche anno i prodotti salugea.Aiutano davvero, bisogna essere costanti ed i benefici si sentono.Avendo verificato su di me l’efficacia,li consiglio spesso.Consiglio ,in caso di dubbi,a non esitare a contattare via mail l’azienda per una consulenza,io l’ho fatto.Non lascio spesso commenti,ma questi prodotti hanno aiutato davvero me e la mia famiglia.

    Rispondi a Stefania

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Cavia-Saiz M, Busto MD, Pilar-Izquierdo MC, Ortega N, Perez-Mateos M, Muñiz P. Antioxidant properties, radical scavenging activity and biomolecule protection capacity of flavonoid naringenin and its glycoside naringin: a comparative study. J Sci Food Agric. 2010 May;90(7):1238-44. doi: 10.1002/jsfa.3959. PMID: 20394007.

2Zaidun NH, Thent ZC, Latiff AA. Combating oxidative stress disorders with citrus flavonoid: Naringenin. Life Sci. 2018 Sep 1;208:111-122. doi: 10.1016/j.lfs.2018.07.017. Epub 2018 Aug 10. PMID: 30021118.

3Manchope MF, Calixto-Campos C, Coelho-Silva L, Zarpelon AC, Pinho-Ribeiro FA, Georgetti SR, Baracat MM, Casagrande R, Verri WA Jr. Naringenin Inhibits Superoxide Anion-Induced Inflammatory Pain: Role of Oxidative Stress, Cytokines, Nrf-2 and the NO-cGMP-PKG-KATP Channel Signaling Pathway. PLoS One. 2016 Apr 5;11(4):e0153015. doi: 10.1371/journal.pone.0153015. PMID: 27045367; PMCID: PMC4821586.

4Zeng W, Jin L, Zhang F, Zhang C, Liang W. Naringenin as a potential immunomodulator in therapeutics. Pharmacol Res. 2018 Sep;135:122-126. doi: 10.1016/j.phrs.2018.08.002. Epub 2018 Aug 3. PMID: 30081177.

5Heim KE, Tagliaferro AR, Bobilya DJ. Flavonoid antioxidants: chemistry, metabolism and structure-activity relationships. J Nutr Biochem. 2002 Oct;13(10):572-584. doi: 10.1016/s0955-2863(02)00208-5. PMID: 12550068.

6Ali R, Shahid A, Ali N, Hasan SK, Majed F, Sultana S. Amelioration of Benzo[a]pyrene-induced oxidative stress and pulmonary toxicity by Naringenin in Wistar rats: A plausible role of COX-2 and NF-κB. Hum Exp Toxicol. 2017 Apr;36(4):349-364. doi: 10.1177/0960327116650009. Epub 2016 May 20. PMID: 27206700.

7Pari L, Gnanasoundari M. Influence of naringenin on oxytetracycline mediated oxidative damage in rat liver. Basic Clin Pharmacol Toxicol. 2006 May;98(5):456-61. doi: 10.1111/j.1742-7843.2006.pto_351.x. PMID: 16635103.

8 Hernández-Aquino E, Muriel P. Beneficial effects of naringenin in liver diseases: Molecular mechanisms. World J Gastroenterol. 2018 Apr 28;24(16):1679-1707. doi: 10.3748/wjg.v24.i16.1679. PMID: 29713125; PMCID: PMC5922990.

9Miler M, Živanović J, Ajdžanović V, Oreščanin-Dušić Z, Milenković D, Konić-Ristić A, Blagojević D, Milošević V, Šošić-Jurjević B. Citrus flavanones naringenin and hesperetin improve antioxidant status and membrane lipid compositions in the liver of old-aged Wistar rats. Exp Gerontol. 2016 Nov;84:49-60. doi: 10.1016/j.exger.2016.08.014. Epub 2016 Aug 29. PMID: 27587005.

10Gupta SC, Tyagi AK, Deshmukh-Taskar P, Hinojosa M, Prasad S, Aggarwal BB. Downregulation of tumor necrosis factor and other proinflammatory biomarkers by polyphenols. Arch Biochem Biophys. 2014 Oct 1;559:91-9. doi: 10.1016/j.abb.2014.06.006. Epub 2014 Jun 16. PMID: 24946050.

11Jin L, Zeng W, Zhang F, Zhang C, Liang W. Naringenin Ameliorates Acute Inflammation by Regulating Intracellular Cytokine Degradation. J Immunol. 2017 Nov 15;199(10):3466-3477. doi: 10.4049/jimmunol.1602016. Epub 2017 Oct 9. PMID: 28993518.

12Alberca RW, Teixeira FME, Beserra DR, de Oliveira EA, Andrade MMS, Pietrobon AJ, Sato MN. Perspective: The Potential Effects of Naringenin in COVID-19. Front Immunol. 2020 Sep 25;11:570919. doi: 10.3389/fimmu.2020.570919. PMID: 33101291; PMCID: PMC7546806.

13Tutunchi H, Naeini F, Ostadrahimi A, Hosseinzadeh-Attar MJ. Naringenin, a flavanone with antiviral and anti-inflammatory effects: A promising treatment strategy against COVID-19. Phytother Res. 2020 Dec;34(12):3137-3147. doi: 10.1002/ptr.6781. Epub 2020 Jul 2. PMID: 32613637; PMCID: PMC7361426.

14Tahir Ul Qamar M, Alqahtani SM, Alamri MA, Chen LL. Structural basis of SARS-CoV-2 3CLpro and anti-COVID-19 drug discovery from medicinal plants. J Pharm Anal. 2020 Aug;10(4):313-319. doi: 10.1016/j.jpha.2020.03.009. Epub 2020 Mar 26. PMID: 32296570; PMCID: PMC7156227.

15Khaerunnisa, S.; Kurniawan, H.; Awaluddin, R.; Suhartati, S.; Soetjipto, S. Potential Inhibitor of COVID-19 Main Protease (Mpro) From Several Medicinal Plant Compounds by Molecular Docking Study. Preprints 2020, 2020030226 (doi: 10.20944/preprints202003.0226.v1).

16Gour A, Manhas D, Bag S, Gorain B, Nandi U. Flavonoids as potential phytotherapeutics to combat cytokine storm in SARS-CoV-2. Phytother Res. 2021 Aug;35(8):4258-4283. doi: 10.1002/ptr.7092. Epub 2021 Mar 30. PMID: 33786876; PMCID: PMC8250405.

17Rani N, Bharti S, Krishnamurthy B, Bhatia J, Sharma C, Kamal MA, Ojha S, Arya DS. Pharmacological Properties and Therapeutic Potential of Naringenin: A Citrus Flavonoid of Pharmaceutical Promise. Curr Pharm Des. 2016;22(28):4341-59. doi: 10.2174/1381612822666160530150936. PMID: 27238365.