Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Come addormentarti velocemente con l’escolzia

Ogni sera la stessa storia, ti metti a letto e gira e rigira non riesci a dormire? Dalla disperazione hai anche iniziato a “contare le pecore” senza alcun risultato? Non sei da solo! Infatti quasi un Italiano su tre dorme un numero insufficiente di ore ed uno su sette riporta una qualità insoddisfacente del proprio sonno1.

La guida per un riposo perfetto – Ebook gratuito – Scarica il PDF

Inoltre dai risultati preliminari di una indagine fatta per valutare l’impatto del lockdown, è emerso che gli Italiani che riferiscono di avere un sonno insufficiente sono aumentati del 22% e quelli che dichiarano una qualità insoddisfacente del loro sonno più che raddoppiati (+128%)2.

Sarà forse questo il motivo per cui tutti sembrano un po’ fuori fase?! In questo articolo scoprirai cosa puoi usare per addormentanti velocemente senza difficoltà.

domire meglio con l'escolzia

In particolare vedremo…

Cosa non fare prima di andare a letto

Sai che in molti hanno problemi ad addormentarsi ma non sanno che determinate azioni peggiorano ancora di più la situazione. È come dire: “voglio dimagrire” ma poi mangio dolci e patatine tutti i giorni! Quindi è inutile lamentarsi di non riuscire a dormire e contemporaneamente continuare a tenere comportamenti che sollecitano il sistema nervoso.

Ecco quindi una dritta delle cose che non devi assolutamente fare se vuoi riuscire ad addormentarti velocemente, come un bimbo che ha appena preso il latte.

  • Non stare al telefono/ tablet/ pc a letto o poco prima di metterti a dormire. In questo modo infatti il cervello viene bombardato di immagini e informazioni che poi ti inducono a pensare e così non riesci più a rilassarti.
  • Non guardare film di tensione o horror, perché anche in questo caso il cervello va in stato di allerta e poi ci mette del tempo a tornare alla normalità. Quindi quando ti metti a letto di certo non ti addormenterai appena tocchi il cuscino.
  • Non mangiare pesante. Se ti rimane qualcosa sullo stomaco, difficilmente troverai una posizione comoda per rilassarti e dormire serenamente.
  • Non bere caffè. Se hai a difficoltà a dormire e di giorno bevi 2/3 caffè diciamo che te la sei cercata! Il caffè è una bevanda eccitante che stimola il sistema nervoso e crea agitazione. Per non parlare del fatto che ti fa consumare anche le ultime energie rimaste. In questo modo entri in un loop: sei agitato quindi fatichi a dormire, ti svegli stanco, bevi caffè per cercare di stare sveglio, bruci anche le ultime riserve di energia rimaste sovrastimolando il sistema nervoso, ma comunque sei agitato e, quando arriva la sera, addio sonno ristoratore.

Oltre ad abbandonare queste cattive abitudini, sai cosa può aiutarti? L’Escolzia!

L’Escolzia è uno dei rimedi naturali su cui puoi contare vediamo perché.

Usare l’Escolzia per dormire meglio

Un ottimo aiuto per conciliare il sonno, quando nemmeno il più soporifero dei libri riesce a farlo, è l’Escolzia (Eschscholtzia californica Cham.).

L’Escolzia è una pianta che appartiene alla famiglia delle Papaveracee ed anche conosciuta con il nome “Papavero della California”. Le zone in cui si sviluppa spontaneamente sono la California e le steppe della parte nord del Messico. È una pianta erbacea, perenne, che cresce su terreni secchi e sabbiosi.

Nel XIX secolo è stata introdotta in Europa come pianta ornamentale, soprattutto per i bellissimi fiori bianchi, gialli o arancio, mentre nelle zone autoctone veniva tradizionalmente usata dalle popolazioni contadine come analgesico e sedativo3.

L’Escolzia è nota soprattutto per le sue proprietà ipnoinducenti (induce il sonno), sedative e analgesiche.

I nativi d’America utilizzavano anche le sue foglie bollite per trattare problemi di coliche intestinali, biliari e per il mal di denti. Inoltre ne facevano anche un uso esterno per guarire le ulcerazioni.

Queste proprietà sono legate alla presenza di alcaloidi, in particolare protopina, che si trovano nella parte aerea della pianta.

Queste sostanze agiscono sia a livello cardiaco che nervoso, in particolare:

  • Favoriscono la normalizzazione della pressione
  • Inducono il rilassamento muscolare e stimolano il sonno
  • Svolgono una funzione antispastica e antidolorifica a livello dell’intestino

Con la sua assunzione si possono avere diversi benefici come:

  • Aiutare la distensione in caso di ansia e stress
  • Ridurre i tempi di addormentamento e migliorare la qualità del sonno

Controindicazioni dell’Escolzia

L’ Escolzia è una pianta officinale dalle spiccate proprietà rilassanti e per questo motivo è sconsigliata per chi assume farmaci per ipotensione ed aritmie. Questa pianta infatti può indurre un rallentamento del battito cardiaco e quindi può portare ad un conseguente abbassamento della pressione, in caso si faccia già uso di farmaci.

L’uso è sconsigliato anche in caso di assunzione contestuale di ansiolitici, sonniferi o farmaci antidepressivi. Infine non è indicato l’uso da parte di bambini, donne in gravidanza e in allattamento.

L’Escolzia è fantastica da sola, lo è ancor di più in team!

L’Escolzia infatti agisce ancora meglio quando è affiancata da Valeriana, Luppolo e Tiglio.

In particolare, uno studio del 2019 ha evidenziato che l’Eschscholtzia californica usata insieme alla Valeriana officinalis sotto forma di integratore alimentare produce un miglioramento della qualità e della durata del sonno. Inoltre migliorando l’aspetto notturno si ottiene una diminuzione dei disturbi diurni legati all’insonnia4.

La Valeriana (Valeriana officinalis L.)è famosa per le sue proprietà rilassanti, in particolare aiuta a combattere l’ansia, a contrastare le tensioni muscolari e a favorire il sonno rendendolo più profondo e rigenerante.

Il Luppolo (Humulus lupulus L.) è indicato per alleviare lo stress mentale e per conciliare il sonno. Nello specifico la parte della pianta che viene usata per queste funzioni è l’infiorescenza5.

Il Tiglio (Tilia platyphyllos et cordata) è ricchissimo di principi attivi benefici per l’organismo, come flavonoidi, oli essenziali, sali minerali, vitamina C. È conosciuto soprattutto essere un ottimo rimedio per dormire! Grazie all’utilizzo dei suoi fiori infatti i livelli di cortisolo, che aumentano in caso di stress e preoccupazioni, tendono ad abbassarsi. In questo modo ansia e stress si attenuano e così migliora la qualità del sonno.

Ora che hai scoperto i tuoi nuovi alleati per dormire velocemente so che non vedi l’ora di provarli!

Puoi beneficiare di queste piante utilizzandole sottoforma di infusi poco prima di andare a letto oppure, visto che il sapore di queste piante, soprattutto quello della Valeriana, non è dei più gradevoli, puoi affidarti a integratori alimentari in capsule che contengano queste piante in forma di estratti secchi titolati!

L’estratto secco titolato è la miglior forma di lavorazione della pianta perché garantisce sempre la presenza costante del principio attivo e dà quindi la garanzia dell’efficacia del prodotto. Se vuoi avere tutti i benefici di queste fantastiche piante, le trovi in  Serena Notte di Salugea.

Serena Notte Integratore

Ultimo aggiornamento il: 07/10/2021

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 07/10/2021

Stanchezza e sonnolenza: differenze e rimedi naturali q Se sei arrivato qui molto probabilmente avverti una sensazione di stanchezza o di sonnolenza o ma...
Ritmo sonno veglia alterato: ecco 3 rimedi per tornare a dormire Ormai potresti rimetterci l’orologio, ogni notte ti svegli sempre alla stessa ora e sempre troppo ...
Migliorare la qualità del sonno: ecco come fare! Driin driin drinn … suona la sveglia, è il momento di alzarsi e, come ogni mattina, che fatica alz...

Tags:

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Varghese, N.E., Lugo, A., Ghislandi, S.et al.Sleep dissatisfaction and insufficient sleep duration in the Italian population.Sci Rep10,17943 (2020).

2 ISS, 21 ottobre 2020 – Come dormono gli italiani? Uno su sette dorme male e tre su 10 dormono poco.

3 Rolland A, Fleurentin J, Lanhers MC, Younos C, Misslin R, Mortier F, Pelt JM. Behavioural effects of the American traditional plant Eschscholzia californica: sedative and anxiolytic properties. Planta Med. 1991 Jun;57(3):212-6. doi: 10.1055/s-2006-960076. PMID: 1680240.

4 Abdellah SA, Berlin A, Blondeau C, et al. A combination ofEschscholtzia californicaCham. andValeriana officinalisL. extracts for adjustment insomnia: A prospective observational study.J Tradit Complement Med. 2019;10(2):116-123. Published 2019 Mar 1. doi:10.1016/j.jtcme.2019.02.003

5 20 settembre 2016 EMA/304459/2016. Luppolo fiore – Humulus lupulus L., flos – Fitoterapico o medicinale di origine vegetale: riassunto destinato al pubblico.