Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Quante ore bisogna dormire?

Vuoi sapere quante ore bisogna dormire la notte? Ottimo, sei proprio nell’articolo giusto! Secondo quanto evidenziato da studi clinici, per promuovere il benessere dell’organismo e mantenere un buono stato di salute bisognerebbe dormire almeno sette ore per notte.

Attenzione, però, perché il numero di ore da dedicare al sonno non è uguale per tutti, cambia infatti in base a particolari bisogni o condizioni personali e all’età.

Sette ore o più per notte è quanto dovrebbe un adulto. Il numero di ore da dedicare al riposo aumenta per gli adolescenti e i bambini. Dai 13 ai 18 anni si dovrebbe dormire almeno otto o dieci ore per notte. Mentre dai 6 anni ai 12 si dovrebbe dormire anche fino a dodici ore.

quante ore bisogna dormire

Immagino che se sei qui, anche tu ultimamente non stia dormendo troppo bene. Ho indovinato? Beh, se è così non preoccuparti. Abbiamo un sacco di consigli per farti recuperare le ore di sonno perse e migliorare la qualità del tuo riposo, anche perché dormire è un processo tutt’altro che semplice. Per farlo bene serve molto di più che chiudere le palpebre.

Ecco quello che abbiamo preparato per te:

Non male, non trovi?

E ora che hai scoperto l’indice degli argomenti di questo articolo direi che possiamo iniziare ad affrontarli. Buona lettura!

    Perché dormire è importante

    Purtroppo, esistono diversi fattori che possono influire sulla durata e sulla qualità del sonno e tra quelli più comuni troviamo:

    • il normale processo di invecchiamento. È noto che le persone anziane dormano di meno, impiegano più tempo per addormentarsi e il sonno non è quasi mai un sonno costante e ristoratore
    • gravidanza. Durante la gravidanza si dorme con più difficoltà a causa dei cambiamenti ormonali e le difficoltà a trovare una posizione comoda nel letto
    • problemi di insonnia e disturbi del sonno
    • lo stress

    Prendersi cura del proprio benessere è il più grande atto d’amore che possiamo fare verso noi stessi. Dormire un tempo sufficiente per notte è fondamentale per l’organismo e per questo motivo è importante imparare a considerare il tempo da dedicare al riposo come un momento prezioso e irrinunciabile.

    Ti dico questo perché gli effetti della mancanza di sonno possono essere dannosi se protratti nel tempo e favorire la comparsa di molti disturbi.

    Tra i disturbi più comuni dovuti alla mancanza di sonno abbiamo1:

    • difficoltà di concentrazione e di memoria
    • irritabilità e cambiamenti del normale tono dell’umore
    • spossatezza e stanchezza durante il giorno
    • invecchiamento cutaneo precoce
    • indebolimento del sistema immunitario
    • disturbi cardiovascolari e ipertensione
    • diabete
    • mal di testa

    Purtroppo, si tratta di disturbi molto spesso ignorati dalle persone, che si illudono di poter supplire alla mancanza di sonno e alla conseguente stanchezza diurna bevendo litri di caffè o di bevande energizzanti dal contenuto discutibile.

    Lascia che ti dica una cosa: il loro consumo non è una soluzione alla mancanza di sonno. Anzi, l’assunzione di bevande eccitanti e nervine può rilevarsi deleteria per il sistema nervoso e rendere la fase di addormentamento ancora più difficoltosa di quanto non sia già. In più, può accentuare i risvegli notturni e avere un impatto negativo sulla qualità del riposo.

    Dormire un numero adeguato di ore per notte è tutt’altro che un momento di relax o un lusso da concedersi una volta ogni tanto. Il sonno è un alleato del tuo benessere e non dovresti mai privartene.

    Interessante e sottovalutato, poi, è il legame esistente tra sonno e invecchiamento precoce ed evidenziato da diversi studi clinici2.

    Devi sapere che l’invecchiamento cutaneo – e quindi quello cellulare – non dipende solo dallo scorrere del tempo, ma anche altri da altri fattori, esterni all’organismo, chiamati esogeni.

    Tra i fattori esogeni responsabili di un invecchiamento precoce c’è anche la mancanza di sonno.

    Scarica l’eBook gratuito: I segreti di un riposo perfetto! (pdf)

    I rimedi naturali per dormire il giusto numero di ore per notte

    La natura è una madre molto affettuosa verso i suoi figli e i rimedi che mette disposizione per promuovere il loro benessere sono davvero numerosi.

    Ad esempio, ci sono piante chiamate adattogene dotate della grande capacità di aumentare capacità di adattamento e di resistenza dell’organismo allo stress, che come hai avuto modo di leggere all’inizio dell’articolo è una delle cause dei problemi di insonnia.

    Non mancano in natura anche piante dall’azione rilassante e sedativa utili in caso di problemi a dormire.

    Tra gli estratti vegetali più efficaci per favorire la qualità del sonno e ridurre il tempo di addormentamento ci sono quelli di Valeriana, Escolzia, Luppolo e Tiglio, presenti sotto forma di estratto secco titolato (ossia ad alta concentrazione di principio attivo vegetale) nell’integratore 100% naturale Serena Notte Salugea.

    Serena Notte Integratore

    L’estratto secco titolato è la forma di lavorazione più nobile della pianta e anche quella che consente di ottenere un apporto costante e mantenere inalterati i principi attivi del suo metabolismo primario, ossia, quelli più efficaci nella gestione dei fastidi e dei disturbi, perché hanno un meccanismo di azione molto simile a quella esercitato dalle molecole di sintesi, anche se con molto minori effetti indesiderati.

    Gli estratti vegetali presenti in Serena Notte Salugea hanno una spiccata azione calmante e sedativa e, per questo motivo, possono rivelarsi molto utili in caso di difficoltà ad addormentarsi e di continui risvegli notturni.

    L’azione combinata di questi estratti, infatti, consente all’organismo di:

    • addormentarsi senza difficoltà
    • favorire qualità e durata del risposo
    • svegliarsi la mattina riposato e senza gli effetti negativi spesso associati all’assunzione di principi attivi di origine sintetica

    Insomma, proprio quello di cui hai bisogno anche tu se il tuo desiderio è quello di dormire un maggior numero di ore e svegliarti strabordante di energia.

    Le tecniche e le astuzie per dormire un numero sufficiente di ore per notte

    Per riuscire dormire un numero di ore adeguato, oltre che all’assunzione di estratti vegetali, è bene anche modificare qualche aspetto dello stile di vita.

    È molto frequente, ad esempio, che le persone riescano a svegliarsi sempre alla stessa ora, a prescindere dalle ore di sonno che fanno, ma che abbiano molte difficoltà ad andare a letto rispettando un orario specifico, alterando, così, il normale ritmo sonno-veglia.

    Per migliorare la qualità del sonno è importante cercare di andare a dormire sempre allo stesso orario, che non dovrebbe essere più tardi delle undici. Utile anche diminuire il consumo di bevande eccitanti ed evitare di fare pasti abbondanti prima di coricarsi, per non appesantire il processo digestivo e aumentare le difficoltà di addormentamento.

    Si tratta di consigli molto semplici da seguire e allo stesso tempo in grado di regalare ottimi risultati quando seguiti con impegno e costanza.

    Spero che l’articolo sia stato utile e ti abbia fornito le informazioni che stavi cercando su quante ore bisogna dormire.

    Ci vediamo al prossimo articolo!

    I segreti di un riposo perfetto

    Ultimo aggiornamento il: 07/03/2022

    Scritto da:

    Dott.ssa Miriana Fabbri
    Biologa

    il

    Revisionato da:

    Dott. Stefano Censani
    Biologo e Naturopata

    il 07/03/2022

    Sonno poco profondo: significato e rimedi naturali Ti capita spesso di svegliarti più stanco di prima e di avere difficoltà di concentrazione durante...
    Le fasi del sonno: come e quanto dormiamo Lo sapevi che quando dormi il cervello attraversa ben 4 fasi? Fino ad ora hai sentito parlare solo d...
    Gocce per dormire: a cosa fare attenzione Se è già da un po’ che non riesci a dormire, o vivi nella preoccupazione di non riuscire ad addorm...

    Tags: , , ,

    Lascia qui un Commento...
    e ricevi un Regalo!

    Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
    Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

    Facciamo due chiacchere?

    • Avatar

      Marco

      |

      In caso di attività fisica serale e conseguente cena tarda…. come riuscire a conciliare un sonno sereno in breve tempo?

      Rispondi a Marco

    • Avatar

      Claudia Montori

      |

      Buongiorno, grazie per la Vostra preziosa assistenza.
      Sto usando Serena Notte da un po di tempo, è veramente un ottimo prodotto soprattutto per il fatto che io non tollero la melatonina.
      Chiedo se posso continuare nell uso , è per me un aiuto fondamentale, oppure a lungo ci sono effetti collaterali.
      Grazie

      Rispondi a Claudia Montori

      • Avatar

        Dott.ssa Miriana Fabbri

        |

        Buongiorno Claudia,

        grazie mille per aver condiviso la tua esperienza con Serena Notte 🙂
        Siamo felici che si stia trovando bene, e può tranquillamente continuare ad usarlo.
        Per evitare che l’organismo si abitui agli attivi le consigliamo di fare una pausa di 2/3 giorni alla fine di ogni flacone e di 5/6 giorni ogni 3 mesi 🙂

        Per qualsiasi necessità siamo a disposizione!

        Rispondi a Dott.ssa Miriana Fabbri

    Lascia un commento

    NOTE E BIBLIOGRAFIA

    1 Institute of Medicine (US) Committee on Sleep Medicine and Research; Colten HR, Altevogt BM, editors. Sleep Disorders and SleepDeprivation: An Unmet Public Health Problem. Washington (DC): National Academies Press (US); 2006. 3, Extent and Health Consequences of Chronic Sleep Loss and Sleep Disorders. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK19961/

    2 Clatici VG, Racoceanu D, Dalle C, et al. Perceived Age and Life Style. The Specific Contributions of Seven Factors Involved in Health and Beauty. Maedica (Bucur). 2017;12(3):191-201.