Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Sonno notturno continuamente interrotto: rimedi naturali

sonno interrotto

Ogni notte è la stessa storia, dormi per qualche ora e poi ti svegli e ti risvegli. Il tuo sonno notturno è continuamente interrotto e ben lontano dall’essere un momento di riposo fisico e mentale sufficiente per farti affrontare l’indomani le attività che ti aspettano con la giusta energia e senza accumulare stanchezza. Avere dei periodi in cui dormire diventa difficile è normale, non bisogna allarmarsi, o credere che l’unico rimedio a quello che ha tutta l’aria di essere un periodo di insonnia sia l’utilizzo di farmaci, anzi.

Spesso, l’uso di farmaci è ben lontano dall’essere il rimedio giusto per tornare a dormire senza problemi e questo anche a causa del senso di stordimento e disorientamento che possono lasciare al mattino, o agli episodi di assuefazione, o dipendenza che possono dare. In quest’articolo vedremo quali sono i rimedi naturali da utilizzare in caso di sonno notturno continuamente interrotto e in particolare come tornare a dormire grazie a:

Il sonno è uno dei nostri bisogni fondamentali. Non c’è tortura più grande, forse, di non riuscire più a dormire e poche sono le persone che, al giorno d’oggi, riescono a godere di una buona notte di sonno. Per questo motivo abbiamo creato una guida dedicata al riposo perfetto che, con 10 semplici mosse, ti guiderà verso un sonno ristoratore e di qualità. La guida è gratuita ed è tua con un clic:

Scarica la guida gratuita: I segreti di un riposo perfetto

Ora che anche tu hai la tua guida per dormire bene la notte, possiamo ricominciare con l’articolo e scoprire i primi rimedi naturali per un sonno continuamente interrotto.

Gli estratti secchi titolati di Valeriana, Escolzia, Luppolo e Tiglio

Come ti accennavo all’inizio dell’articolo, i farmaci non sono l’unica strada verso il sonno e non andrebbero mai utilizzati senza un espresso consiglio del medico.

Una via sicura verso il buon riposo è offerta dalle piante e in particolare dalla Valeriana, dall’Escolzia, dal Luppolo e dal Tiglio, i cui estratti vegetali sono conosciuti e utilizzati per le loro proprietà rilassanti e rasserenanti e la loro capacità di indurre l’addormentamento senza lasciare al mattino un terribile senso di stordimento e/o confusione mentale, come invece avviene con alcuni tipi di farmaci.

Li trovi nella formulazione dell’integratore 100% naturale Serena Notte Salugea: la loro azione sinergica favorisce il rilassamento e rende più facile addormentarsi la sera e godere di un buon sonno ristoratore senza interruzioni.

Serena Notte Integratore per Dormire bene

Iniziamo a conoscerli meglio.

Il Tiglio è un albero originario dell’emisfero boreale, le cui infiorescenze sono utilizzate sotto forma di estratto secco titolato per la loro spiccata azione rilassante nei confronti del sistema nervoso centrale e di contrasto degli stati ansiosi. Dato che possiede anche proprietà antispasmodiche e distensive, il suo utilizzo può essere utile anche nei casi in cui l’ansia si riflette sull’apparato intestinale e crea fastidi come dolori, spasmi, gonfiore e necessità di correre spesso al bagno.

La Valeriana è una pianta erbacea perenne da utilizzare sotto forma di estratto secco titolato in acidi valerinici. Come il Tiglio, anche la Valeriana agisce nei confronti del sistema nervoso centrale, su cui esercita un’azione rilassante e sedativa. Interessante scoprire che secondo quanto evidenziato da studi clinici1,2, il meccanismo d’azione della Valeriana sull’ansia e lo stress, spesso causa di notti insonni e risvegli notturni, è lo stesso di alcuni farmaci di sintesi molto utilizzati, anche se con minori effetti indesiderati.

L’Escolzia è una pianta originaria del Nord America e appartenente alla famiglia delle Papaveracee. Il modo migliore di utilizzarla è sotto forma di estratto secco titolato in alcaloidi, la cui azione principale è quella di favorire l’addormentamento senza causare stordimento al risveglio.

Dulcis in fundo il Luppolo, una pianta appartenente alla famiglia delle Cannabacee, molto ricca di flavonidi, antociani e alcoli monoterpenici, largamente utilizzata e apprezzata (oltre che per fare la birra!) anche per le sue spiccate proprietà calmanti e sedative.

Come vedi, i rimedi naturali per il sonno interrotto esistono e data la loro efficacia confermata da studi clinici, vale la pena di provarli!

I bagni rilassanti a base di erbe e di oli essenziali

Cosa c’è di più rilassante di un bel bagno caldo prima di andare a dormire o per concludere una giornata non andata secondo le aspettative?

L’efficacia rilassante del bagno diventa ancora maggiore se all’acqua vengono aggiunti degli oli essenziali o delle erbe aromatiche.

Tra gli oli essenziali da utilizzare in caso di periodi di insonnia ci sono:

  • l’olio essenziale di arancio dolce
  • l’olio essenziale di lavanda
  • l’olio essenziale di camomilla

Dato che gli oli essenziali sono lipofili, ossia hanno bisogno di una fase oleosa per sciogliersi, non è possibile aggiungerli direttamente nella vasca, perché rimarrebbero a “galla”. Per unirli al bagno vanno prima miscelati a una dose di base lavante neutra, o a un cucchiaio di latte. Sono sufficienti poche gocce di olio essenziale in un cucchiaio di base lavante o di latte.

Alcune raccomandazioni da seguire prima di utilizzare gli oli essenziali:

  • fare sempre un test nell’incavo del gomito per escludere reazioni allergiche
  • non usare in gravidanza, allattamento e nei bambini al di sotto dei 7 anni di età
  • in caso di allergie ai pollini e/o alle piante, chiedere prima il parere del medico curante o dell’allergologo

Per preparare un bagno rilassante a base di erbe, invece, avremo bisogno di ca. 100 g della pianta che avremo scelto: biancospino, camomilla, melissa, malva … e circa 1 o 2 litri di acqua, che ci serviranno per preparare un infuso da aggiungere all’acqua del bagno, naturalmente dopo averlo filtrato con l’aiuto di un colino o di una garza.

Durante il bagno la pianta rilascia i suoi principi vegetali sia per diffusione, grazie al vapore, sia per solubilizzazione, disperdendoli in questo caso direttamente nell’acqua.

È possibile seguire questa tecnica – ovviamente diminuendo sia la quantità di acqua, sia quella della pianta – anche per preparare dei pediluvi rilassanti da fare la sera prima di coricarsi.

Le tisane da sorseggiare la sera per preparare l’organismo a dormire

Se a risvegliarti continuamente la notte è l’ansia, prima di coricarti prova a sorseggiare una bella tisana calda di camomilla.

Quando ti senti agitato, o agitata, non c’è niente di meglio che sorseggiare una bella tazza calda di camomilla per ritrovare la calma e la serenità.

Secondo quanto evidenziato da uno studio clinico3 i principi naturali presenti nella camomilla si legano agli stessi recettori del cervello a cui si legano i farmaci di sintesi normalmente utilizzati per contrastare gli stati d’ansia generalizzati, dando gli stessi effetti, ma non i loro effetti collaterali.

Il consiglio in più che ti do è di non zuccherarla con lo zucchero semplice, ma con un cucchiaino di miele.

Un’altra tisana molto efficace per rilassare la mente e guidarla verso il sonno è l’infuso di passiflora. Questo perché le foglie della passiflora contengono flavonoidi che conferiscono alla pianta proprietà sedative e di contrasto agli stati d’ansia.

Ricordati che tisane e infusi hanno un effetto molto blando rispetto alle erbe per dormire assunte in forma di estratto secco titolato (la più efficace) in un integratore per dormire di qualità.

Bene, arrivati a questo punto direi che di rimedi naturali per mettere fine al tuo sonno continuamente interrotto ne hai diversi. Non ti resta che provarli e raccontarmi poi com’è andata utilizzando i commenti.

Ci vediamo al prossimo articolo!

Ultimo aggiornamento il: 17/05/2021

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 17/05/2021

Migliorare la qualità del sonno: ecco come fare! Driin driin drinn … suona la sveglia, è il momento di alzarsi e, come ogni mattina, che fatica alz...
Avere sonno e non riuscire a dormire: ecco cosa fare Ti capita di avere sonno e non riuscire proprio a dormire? Ecco cosa fare per addormentarsi. Quan...
Non dormire tutta la notte: cause, sintomi e rimedi naturali Non dormire tutta la notte è un problema piuttosto comune; secondo quanto riportano gli studi1 a sof...

Tags: , , ,

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Benke D, Barberis A, Kopp S, Altmann KH, Schubiger M, Vogt KE, Rudolph U, Möhler H. GABA A receptors as in vivo substrate for the anxiolytic action of valerenic acid, a major constituent of valerian root extracts. Neuropharmacology. 2009 Jan;56(1):174-81. doi: 10.1016/j.neuropharm.2008.06.013. Epub 2008 Jun 17. PMID: 18602406.

2 Murphy K, Kubin ZJ, Shepherd JN, Ettinger RH. Valeriana officinalis root extracts have potent anxiolytic effects in laboratory rats. Phytomedicine. 2010 Jul;17(8-9):674-8. doi: 10.1016/j.phymed.2009.10.020. Epub 2009 Dec 29. PMID: 20042323.

3 Srivastava JK, Shankar E, Gupta S. Chamomile: A herbal medicine of the past with bright future. Mol Med Rep. 2010;3(6):895-901. doi:10.3892/mmr.2010.377