Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Tipi e stadi della cellulite: riconosci il tuo!

Non esiste un solo tipo: esistono ben 4 tipi di cellulite. Sapere qual è quello che è comparso sui tuoi glutei o sulle tue braccia è importante, perché solo così puoi intervenire per non far peggiorare la situazione. Ecco i 4 stadi della cellulite di cui ti parleremo:

In fondo troverai una sezione dedicata al Programma Anticellulite, un programma d’integrazione di tre mesi pensato per contrastare anche gli inestetismi dei tipi di cellulite più ostinati.

Prima di tutto, dobbiamo capire bene cos’è la cellulite.

In breve: dobbiamo dirti che la cellulite non è solo un semplice inestetismo.

I bozzetti che vedi comparire sulla superficie della tua pelle, infatti, sono l’effetto di una causa più profonda: lo squilibrio dei tessuti sottocutanei. A seconda dell’entità di questo fenomeno si possono avere diversi tipi e, quindi, diversi stadi della cellulite.

Come riconoscere il tipo di cellulite che hai? Te lo diciamo qui.

Clicca qui per scaricare l’eBook gratuito: Cellulite e Rimedi Naturali »

La cellulite compatta

Per quanto possa sembrare assurdo, anche le donne che fanno sport possono avere la cellulite. In questo caso, la cellulite è di tipo compatto perché compare su una pelle tonica e dura. Le zone più colpite? Cosce e glutei.

La causa principale è un affaticamento del sistema venoso e linfatico. La buona notizia è che questo tipo di cellulite è semplice da eliminare. Bevi tanta acqua, riduci l’assunzione di tossine con l’alimentazione e non smettere di fare attività fisica. Puoi contrastare questo inestetismo con un buon integratore di Ananas, Centella, Vite Rossa, Garcinia e Gynostemma, purché contenga queste piante in forma di estratto secco ad alta titolazione (ovvero la forma che garantisce la presenza certa e costante dei principi attivi efficaci nella formulazione).

Biosnel

La cellulite edematosa

La cellulite edematosa è quella meno profonda, ma allo stesso tempo più fastidiosa. La causa principale di questo tipo di cellulite è il ristagno dei liquidi tra le cellule, ristagno dato da una cattiva microcircolazione. La cellulite edematosa rende la pelle poco elastica, non omogenea e piena di “cuscinetti” (edemi).

Questo tipo di cellulite è propria di cosce e glutei ma, se non si interviene, può estendersi molto.

La cellulite molle o flaccida

La cellulite molle è tipica delle donne che dimagriscono e ingrassano di continuo, e delle donne in menopausa. Le zone più colpite sono le cosce e le braccia. La pelle ha un aspetto noduloso. Sotto l’epidermide, infatti, si sentono al tatto i nodi di cellulite che non sono attaccati ai tessuti sottocutanei, ma sono nodi “mobili”. Questi nodi cellulitici sono detti anche noduli sclerotizzati e sono composti da fibre di collagene indurite.

La cellulite molle è il segno che le cellule del derma non riescono più a ossigenarsi come dovrebbero.

La cellulite fibrosa

La cellulite fibrosa è data da un profondo ristagno dei liquidi. È lo stato più acuto della cellulite perché l’intossinazione delle cellule interessa sia quelle del derma che quelle dell’ipoderma (strato profondo di pelle che si trova sotto il derma). Si chiama cellulite “fibrosa” perché il collagene forma dei lunghi tessuti intrecci di fibre non elastiche che somigliano a delle radici, di consistenza più dura e rigida. È la forma di cellulite più avanzata e la più difficile da trattare.

Come capire che tipo di cellulite hai?

Questi 4 tipi di cellulite sono legati a diversi stadi di avanzamento dello squilibrio connettivale. La cellulite compatta rientra nel primo stadio, quella edematosa nel secondo. Queste due tipologie di cellulite sono dovute ad uno stato alterato dei tessuti sottocutanei ancora non molto intensa – ma non per questo da sottovalutare, anzi!

La cellulite molle rientra nel terzo stadio della cellulite e quella fibrosa nel quarto.

Come riconoscere la cellulite compatta

La pelle con cellulite compatta non è liscia, e basta accarezzarla per sentire dei piccoli nodi cellulitici attaccati ai tessuti proprio sotto l’epidermide. In questo caso, però, la pelle non è pastosa perché è molto tonica.

La cellulite compatta, anche se meno fastidiosa di quella edematosa, ha comunque uno svantaggio: spesso va a braccetto con le smagliature.

Come riconoscere la cellulite edematosa

La pelle con la cellulite edematosa ha un aspetto spugnoso. Se cerchi di prenderla tra le dita ti rendi conto che è difficile da “pizzicare”. Inoltre, quando premi, anche leggermente, senti dolore e rimane, per qualche secondo, un alone bianco.

Come riconoscere la cellulite molle

La pelle ha un aspetto noduloso e i bozzetti della cellulite, non solo si sentono se accarezzi la pelle, ma si vedono anche a occhio nudo. Questa cellulite è tipica delle braccia e, purtroppo, è una delle più difficili da eliminare. Ma non è impossibile!

Come riconoscere la cellulite fibrosa

È brutto da dire ma la cellulite fibrosa rende la nostra pelle simile a un vecchio materasso. La pelle perde completamente la sua elasticità e, in superficie, è caratterizzata da veri e propri avvallamenti cutanei.

Questo tipo di cellulite è legata all’età e a problemi circolatori.

Se sei tra le “fortunate” che possono “vantare” una cellulite di primo o secondo stadio, non fare l’errore di sottovalutare la tua pelle a buccia d’arancia.

Devi intervenire subito per evitare che, con il passare del tempo, la tua condizione diventi molle o fibrosa.

Un Programma Anticellulite completo per i tipi di cellulite più ostinati

Inizia curando l’alimentazione, iscrivendoti in palestra e assumendo integratori anticellulite che ti aiuteranno a mantenere il benessere della tua pelle. C’è una cosa che puoi fare subito, proprio ora: iniziare a seguire scrupolosamente il Programma Anticellulite Salugea.

Per contrastare gli inestetismi della cellulite è importante:

  • depurare l’organismo in profondità
  • contrastare lo squilibrio connettivale
  • sostenere la circolazione venosa
  • ridurre il deposito di grasso nelle cellule adipose
  • nutrire e ossigenare i tessuti

Una strategia anticellulite che ignori anche solo uno di questi 5 aspetti non può funzionare. Ecco perché è stato formulato questo programma di tre mesi composto da più integratori diversi.

Scopri il Programma Anticellulite Salugea

E poi puoi fare ancora un’altra cosa: condividerlo con le tue amiche!

Ultimo aggiornamento il: 28/02/2022

Scritto da:

Dott.ssa Federica De Santi
Naturopata

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 28/02/2022

Smagliature rosse: cause e rimedi naturali Le smagliature, a differenza della cellulite, non si fanno troppi problemi di genere. Possono comp...
Cattiva circolazione gambe e cellulite: cosa fare Cattiva circolazione a livello delle gambe e cellulite sono due eventi strettamente legati fra lor...
La dieta per cellulite e ritenzione idrica Come saprai già, la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite sono aspetti che hanno bisog...

Tags: , , , ,

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Facciamo due chiacchere?

  • Avatar

    Rosy

    |

    Buonasera,come sempre le informazioni di Salugea sono molto utili.
    Ci sono prodotti che conosco da anni,ma altri interessanti che vorrò provare presto.
    Grazie per la meticolosità che riportate anche nei vostri prodotti.
    Rosy

    Rispondi a Rosy

  • Avatar

    Adele

    |

    Buongiorno dott.ssa Federica il programma anticellulite come si deve assumere? Grazie infinite

    Rispondi a Adele

Lascia un commento

FONTI

AIDECO Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia. La cellulite: stadiazione clinica