Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Dieta detox dei 3 giorni: cosa c’è da sapere e come fare

dieta detox 3 giorni

Non sappiamo perché sei qui e quali motivi ti abbiano spinto a ricercare una dieta detox di 3 giorni, ma stai pur certo che ti aiuteremo nella tua scelta.

Solitamente ci si approccia ad una dieta detox per due motivi: il controllo del peso e la depurazione.

3 giorni sono sufficienti?

Partiamo da un concetto: i soli 3 giorni non sono sufficienti.

Ti spieghiamo il perché.

I chili in meno che potresti vedere sulla bilancia dopo esserti approcciato ad un regime dietetico detox sono semplicemente dovuti alla perdita di liquidi, dovuta di fatto ad una maggiore sollecitazione dei reni e degli altri organi deputati all’eliminazione delle tossine. Per cui ciò che accade non riguarda una riduzione della massa grassa ma un maggiore drenaggio dei liquidi corporei.

Inoltre, non c’è nessuna evidenza scientifica che accerti l’efficacia di una dieta detox nei confronti di una depurazione effettiva e di una concreta riduzione delle tossine accumulate nell’organismo.

ebook peso ideale

Sicuramente ti farà piacere sentirti dire questo: il tuo organismo è perfetto! Siamo stati disegnati dall’artista per eccellenza, Madre Natura, e ogni cosa in noi sa esattamente cosa fare e perché.

Il nostro corpo è già dotato di per sé di sistemi e meccanismi per la depurazione dalle tossine, sia quelle che introduciamo dall’esterno che quelle che si formano direttamente dall’interno a causa delle continue reazioni che avvengono nel nostro organismo.

Noi dobbiamo semplicemente ascoltarci e assecondare ciò che il nostro corpo continuamente ci sussurra, affinché tutto sia in equilibrio.

Vuoi sapere cosa davvero sarebbe efficace? Cosa davvero sarebbe utile per il tuo benessere? Una dieta sana e bilanciata, e una vita attiva.

Dirai: tutto qui? Sì!

Certo, non è né immediato né semplice arrivare a seguire quotidianamente uno stile di vita sano, ma una volta che avrai acquisito metodo e disciplina tutto ti sarà più semplice e con risultati duraturi nel tempo.

Cosa intendiamo per “stile di vita sano”?

Sicuramente è uno stile di vita dove tutto è coerente e grazie al quale riesci a stare bene con te stesso e con chi ti sta intorno. Questo perché attraverso un’alimentazione bilanciata e l’introduzione di una sana attività fisica giornaliera darai al tuo corpo i giusti nutrienti di cui ha bisogno per stare bene e svolgere al meglio tutte le funzioni fisiologiche. Inoltre l’attività fisica ti permetterà di mantenere in salute la tua muscolatura e le tue ossa e in più darai modo al tuo cervello di sfogare tensioni e stress accumulati grazie al rilascio delle endorfine.

Ricorda una cosa: il cervello ricerca la felicità.

Quindi cerca di diffidare da diete restrittive, per niente praticabili nel lungo termine. Ovviamente il tuo fisico non è in grado di protrarre nel tempo un qualcosa che fa fatica a sopportare.

Mangiare deve essere un piacere, nonostante ciò bisogna metterci le giuste attenzioni.

Piuttosto, è sempre bene affidarsi ad un Nutrizionista, che sicuramente sarà in grado di inquadrare la tua specifica situazione e indicarti il giusto percorso da intraprendere.

Dieta detox: quando farla?

Perché si sente il bisogno di avvicinarsi ad un percorso di depurazione?

Forse avrai trascorso dei giorni in vacanza e il solo fatto di aver trasgredito un po’ rispetto a ciò che sono le tue sane abitudini ti ha fatto sentire in colpa. E lo stesso vale se vieni da un periodo particolare di festività ravvicinate.

O magari stai affrontando il cambio di stagione e ti sembra di non riuscire a star dietro a variazioni di temperatura, di orario … ti senti più stanco del solito, spossato e al mattino quel cuscino sembra non darti tregua!

Oppure semplicemente hai deciso di intraprendere una strada più salutare e di volerti più bene, e ti sei posto l’obiettivo di perdere quei chili di troppo e ritrovare il benessere.

In qualsiasi situazione ti trovi in questo momento sei comunque alla ricerca di un salvagente che ti aiuti a stare a galla, e noi proveremo a darti il giusto supporto che sai di meritare.

Epasal Salugea integratore per la depurazione del fegato

Dieta e alimentazione sana: 3 giorni detox per iniziare

In generale, i modelli di dieta detox che trovi girovagando sulla rete ti propongono approcci dietetici tutt’altro che sani e sostenibili, che possono portarti a carenze nutrizionali se protratti per molto tempo.

Come già ti abbiamo spiegato prima, il segreto sta nel giusto equilibrio.

Ti proponiamo un esempio di menu che potrai provare per tre giorni. Puoi prendere spunto e utilizzarlo come un trampolino di lancio, verso un percorso graduale ma concreto. Unica direzione: il tuo benessere!

Come potrai vedere, questo menu è basato sulla riduzione dell’introduzione di alimenti di origine animale e fa leva invece sugli alimenti di origine vegetale. Quindi spazio a legumi e verdure!

I legumi sono una buona fonte di proteine, soprattutto se accompagnati ai cereali, in modo da completare l’apporto degli aminoacidi. Inoltre, contengono fibre solubili che agiscono riducendo il senso di fame e l’assorbimento di nutrienti, come grassi e zuccheri.

legumi in dieta detox

Le verdure sono ricche di fibra insolubile, utile invece per compattare le feci e aumentare la motilità intestinale: sarà favorita l’eliminazione intestinale delle tossine accumulate con la digestione.

Un ottimo alleato per la tua salute è la frutta secca. Compagna ideale per i tuoi spuntini, ricca di fibre, sali minerali come potassio, rame e magnesio, e buona fonte di grassi buoni. Prediligi soprattutto mandorle e noci; anche le nocciole sono più che valide!

Concederti uno spuntino, a metà mattina e/o metà pomeriggio ti aiuterà a spezzare la fame, senza arrivare con lo stomaco che implora cibo a pranzo e cena. Inoltre, fare lo spuntino aiuta ad aumentare il metabolismo. Infatti se il tuo corpo sa che non lo lasci morir di fame ma piuttosto riceve i giusti nutrienti che richiede, avrà una minore tendenza ad accumulare tessuto adiposo.

Occhio alle quantità! Ricorda che lo spuntino deve semplicemente aiutarti ad arrivare sereno al pranzo o alla cena: sono questi due, insieme alla colazione, i pasti principali, e quindi i pasti che dovranno essere più ricchi e completi di nutrienti.

Un ulteriore fattore importante da tenere a mente nella programmazione dei tuoi pasti è il giusto abbinamento dei macronutrienti.

I macronutrienti sono i lipidi, carboidrati e proteine, e cioè i tre mattoncini principali che il nostro corpo utilizza per costruirsi e funzionare bene.

È bene che ogni pasto sia completo di tutti e tre i macronutrienti, per fare in modo che la tua alimentazione sia completa e soddisfi gli apporti giornalieri consigliati.

Fai attenzione alla scelta degli alimenti. Prediligi i grassi buoni, cioè quelli di origine vegetale come olio extravergine d’oliva e acidi grassi della frutta secca; cerca di preferire le proteine del pesce piuttosto che della carne e assicurati di mangiare più carne bianca che rossa; via libera ai legumi, che puoi mangiare tranquillamente più volte a settimana, in base alla tua tollerabilità. Scegli i carboidrati integrali e i cereali poco raffinati, come avena, orzo, farro … e cerca di evitare gli zuccheri semplici e pane e pasta ottenuti da farina bianca (tipo 00). Mangia la frutta lontano dai pasti principali: è ottima, di stagione, a colazione e negli spuntini.

Le uova nella nostra alimentazione

Attenzione: non abbiamo di certo dimenticato le uova!

uova in una dieta detox

Alimento protagonista di tante discussioni ma che allo stesso tempo occupa un posto importante nella nostra alimentazione.

Spesso si associano le uova ai livelli di colesterolo nel sangue. È vero che le uova sono ricche di colesterolo, presente nel tuorlo, ma è anche vero che il colesterolo che assumiamo con la dieta influisce solo in minima parte (il 20%) alla determinazione dei livelli di colesterolemia.

Inoltre le uova sono ricche di vitamine del gruppo B (soprattutto la B12) e contengono acidi grassi mono- e poli-insaturi, appartenenti alla famiglia dei “grassi buoni”; sono un’ottima fonte di proteine ad alto valore biologico, cioè non mancano di nessun aminoacido.

La risposta è sempre la stessa: la verità sta nel mezzo e quindi ciò che conta è mantenere sempre il giusto equilibrio. L’eccesso di proteine e di grassi può mettere in affaticamento il fegato e i reni, poiché questi organi sono implicati nel loro metabolismo e nella trasformazione che queste molecole devono subire una volta ingerite.

Però l’eccesso, appunto. Dunque se ne assumiamo la giusta quantità, da 1 a 4 uova a settimana, siamo benissimo in grado di digerirle e assimilarne i nutrienti.

Menù detox dei 3 giorni: una guida

3 giorni di dieta detossificante

Dopo averti fatto una panoramica generale su cosa tenere a mente per seguire una sana alimentazione, ecco qui il menu dei tre giorni che potrai prendere come riferimento per iniziare questo percorso.

Abbiamo optato per alimenti che vantano proprietà depurative e drenanti, ma ricorda sempre quello che ti abbiamo detto all’inizio: il segreto sta in un’alimentazione sana e bilanciata, da intraprendere sempre! … E non solo per 3 giorni in “stile detox”.

  • Lunedì:
    • Colazione: 4-5 fragole, un bicchiere di latte vegetale (es. latte d’avena), una fettina di pane integrale
    • Pranzo: una manciata di riso venere con verdure cotte (es. broccoletti) e legumi
    • Cena: filetto di pesce azzurro, insalata mista con semi di zucca, una fettina di pane integrale
    • Spuntini (metà mattina e metà pomeriggio): tè verde, una mela, 4-5 mandorle
  • Martedì:
    • Colazione: una fettina di pane integrale con marmellata senza zuccheri aggiunti, yogurt greco bianco
    • Pranzo: petto di pollo alla griglia condito con olio extravergine d’oliva, limone e rosmarino, insalata mista con lattuga e carote e semi di zucca, una fettina di pane integrale
    • Cena: zuppa con verdure e cereali (es. quinoa o farro), un cucchiaino di parmigiano
    • Spuntini (metà mattina e metà pomeriggio): 3-4 fragole, 7-8 nocciole
  • Mercoledì:
    • Colazione: una manciata di frutti di bosco, fiocchi di avena e yogurt vegetale senza zuccheri aggiunti
    • Pranzo: cous-cous con feta, asparagi e noci, insalata mista
    • Cena: zuppa di legumi con bruschette di pane e olio extravergine d’oliva
    • Spuntini (metà mattina e metà pomeriggio): cruditès di carote e finocchi

Rimedi naturali per aiutare l’azione detox

Sicuramente puoi provare alcuni rimedi naturali per aiutare l’azione detossinante della tua dieta.

Ti proponiamo varie alternative tra cui potrai scegliere, in base alle tue necessità.

Centrifugati detox

Avrai sicuramente sentito parlare dei centrifugati come uno dei rimedi a cui affidarti per dare al tuo organismo il modo di ripulirsi. Un centrifugato si ottiene attraverso la spremitura di frutta e verdura tramite appositi elettrodomestici da cucina e ciò che si ricava è una bevanda privata della parte fibrosa del vegetale ma allo stesso tempo ricca di vitamine e antiossidanti.

Tra la frutta ad azione detox rientrano le fragole e i frutti di bosco, ricchi di antociani, che sono validi aiutanti del microcircolo capillare. Abbiamo poi l’ananas, ad azione drenante nei confronti delle tossine accumulate; le pere che aiutano l’azione intestinale, soprattutto se più mature.

Tra la verdura rientrano certamente il finocchio, l’asparago, la rucola e il carciofo. In particolare quest’ultimo aiuta l’azione del fegato, che è tra i principali organi deputati alla depurazione del nostro corpo. Finocchio e asparago hanno più un’azione drenante, dunque di supporto ai reni e all’apparato urinario. La rucola, classicamente amara, va in aiuto al fegato e all’intestino, supportandone l’attività di depurazione.

Puoi benissimo abbinare la frutta e la verdura che più ti piacciono per realizzare dei centrifugati detox rinfrescanti, da sorseggiare a colazione o negli spuntini. Fai attenzione a consumarli subito dopo averli preparati, per evitare che i micronutrienti presenti si degradino con il tempo.

Spezie

Passiamo alle spezie. Possiamo attribuire loro una duplice funzione:

  1. Azione detox
  2. Alternativa al sale da cucina per condire le tue pietanze

Proprio così! Se prenderai l’abitudine di utilizzarle nelle tue ricette con la giusta moderazione potrai ricavare dei validi benefici per il tuo benessere, come dimostrato in particolare da uno studio di valenza scientifica1.

Le spezie più indicate per la depurazione sono lo zenzero, l’origano, il rosmarino, la curcuma, la cannella, il pepe nero.

Ricche di antiossidanti e di valido sostegno a digestione e assorbimento dei nutrienti che assumiamo con la dieta; in particolare il loro abbinamento agli alimenti permette un innalzamento meno repentino del livello di zuccheri nel sangue nella fase post-prandiale e una riduzione dell’assorbimento dei grassi. Dunque valide aiutanti nel mantenimento del peso forma e del corretto funzionamento del metabolismo!

Ti forniamo degli esempi:

  • L’origano aiuta la digestione, in particolare nella secrezione biliare;
  • Il rosmarino ha azione tonica, in contrasto a tensioni e stress; valido aiuto anche per la digestione;
  • La curcuma è ricca di vitamina c, ad azione sia antiossidante che di sostegno al sistema immunitario e alla rigenerazione dei tessuti, poiché interviene nella sintesi del collagene;
  • Il pepe nero favorisce la digestione e contrasta i disturbi a carico del fegato.

Integratori naturali per la depurazione

Possiamo trovare un valido sostegno anche sul fronte dell’integrazione naturale.

Come dice il nome stesso, si tratta di andare ad integrare un qualcosa alla nostra alimentazione di cui siamo carenti e di cui l’organismo necessita per poter svolgere al meglio le sue funzioni fisiologiche.

Anche in questo caso bisogna fare attenzione ai prodotti che decidiamo di acquistare e di assumere, per star certi di introdurre nel nostro corpo ingredienti di qualità.

Come scegliere un integratore che sia allo stesso tempo efficace e di qualità?

  1. Per prima cosa gli ingredienti della formulazione devono essere 100% naturali. Gli attivi di origine naturale sono più assimilabili e maggiormente biodisponibili per il nostro organismo, rispetto a composti di origine sintetica.
  2. I principi attivi della formula devono essere sotto forma di estratti secchi titolati. Questa è l’unica modalità che permette che la concentrazione dell’attivo sia sempre costante nel tempo.
  3. La confezione dell’integratore deve essere in vetro scuro (non in plastica o blister), materiale naturale che permette di mantenere la qualità del prodotto nel tempo

Salugea è un’azienda che, fin dalla sua nascita, ha sposato questi principi e li ha fatti propri, in modo da garantire ai suoi clienti la qualità che cercano e di cui hanno bisogno.

Se vuoi sostenere il tuo organismo nell’azione depurativa puoi provare:

  • Epasal che grazie ai suoi attivi, come l’estratto di Carciofo, Cardo Mariano e Foglie d’Olivo, sostiene la funzionalità del fegato e la digestione.
  • Diuresan Formula Potenziata dalla formulazione specifica per favorire il drenaggio dei liquidi in eccesso e l’allontanamento delle tossine. La sua azione si esplica grazie alla presenza di Pilosella, Ibisco, Ortosiphon, Betulla e Frassino.
  • Glutatione Forte, appositamente formulato per apportare i più potenti antiossidanti al mondo: il Glutatione ridotto e la Quercetina. Contiene inoltre Naringenina, il mix di attivi OxiP® e Selenio.
  • Programma Depurazione 1 mese, che combina Epasal a due succhi completamente puri e biologici, il Succo di Aloe Vera Bio e il Succo di Mangostano Bio. L’Aloe è da tempo conosciuta come una pianta dall’azione lenitiva, di sostegno alla funzionalità intestinale. Il Mangostano invece è ricco di antiossidanti e risulta essere una “carezza” alle pareti dello stomaco.

Epasal Salugea integratore per la depurazione del fegato

Domande? Resto a disposizione, scrivimi nei commenti!

Ultimo aggiornamento il: 28/04/2022

Scritto da:

Dott.ssa Simona Cusenza
Biologa Nutrizionista

il

Revisionato da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il 28/04/2022

L’Ananas fa dimagrire o fa ingrassare? Quando si parla di alimenti "dimagranti" il pensiero va subito a lui: l’Ananas! Tuttavia, le notiz...
Gli integratori fanno ingrassare? Quante volte ti è capitato di entrare in farmacia o in erboristeria alla ricerca di un integratore p...
Peso forma donne in menopausa: formula e rimedi naturali Fino a ieri ti sentivi benissimo, in armonia con il tuo corpo e oggi ti sembra di esserti svegliata ...

Tags: , , , , , , , ,

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Lascia un commento

NOTE E BIBLIOGRAFIA

1 Jiang TA. Health Benefits of Culinary Herbs and Spices. J AOAC Int. 2019 Mar 1;102(2):395-411. doi: 10.5740/jaoacint.18-0418. Epub 2019 Jan 16. PMID: 30651162.