Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Riso nero proprietà e benefici

Ti sarà sicuramente capitato, aprendo Instagram o visitando le pagine di qualche blog di cucina, di vedere gustosi piatti realizzati con un riso dall’insolito colore nero e dai riflessi viola intenso. Il riso che hai visto è il riso nero, un tipo di riso conosciuto anche come riso venere. Il riso nero ha davvero molte proprietà e molti benefici. Per questo è così utilizzato e apprezzato dalla cucina orientale. Oggi, grazie al suo sapore delicato e al suo basso contenuto calorico, sta conquistando un posto di tutto rispetto anche nella nostra cucina.

 In quest’articolo vedremo insieme le proprietà e i benefici del riso nero e perché faresti bene a integrarlo anche tu nella tua alimentazione.

riso nero proprieta

Riso nero: proprietà nutrizionali e storia di un “riso proibito”

Rispetto ad altri tipi di riso, il riso nero ha delle proprietà nutrizionali molto interessanti. È una buona fonte di proteine vegetali, di ferro, di fibre e, cosa molto importante, è naturalmente privo di glutine.

Proprio perché privo di glutine, il riso nero può rappresentare un alimento perfetto per chi soffre di celiachia o è intollerante al glutine e cerca degli alimenti che non causino fastidi come dolori addominali, gonfiori, diarrea e costipazione.

Il riso nero appartiene alla specie Oryza sativa L., una specie di riso che cresce soprattutto in Cina, in Giappone e in Corea.

Nell’antichità veniva chiamato anche riso proibito”, perché, viste le sue proprietà benefiche e la sua qualità superiore rispetto agli altri tipi di riso, era proibito a tutti tranne alla famiglia imperiale. L’unica ad avere il privilegio di poterlo mangiare.

Perché il riso nero ha così tanti benefici

I benefici del Riso nero dipendono dalla presenza al suo interno di un elevato numero di antiossidanti: gli antociani.

Queste sostanze naturali, oltre a essere i responsabili del suo colore nero, sono anche dei potenti antiossidanti e come tali svolgono un ruolo chiave nel trattamento di molti disturbi, specialmente quelli legati ai processi infiammatori e degenerativi1.

Secondo  studi scientifici le proprietà antinfiammatorie degli antociani, “compreso il loro effetto sull’espressione di diversi geni coinvolti nell’infiammazione2 dipendono proprio dalle loro proprietà antiossidanti.

Le proprietà antiossidanti del riso nero

Come ti accennavo poco fa, il riso nero, oltre a essere un’ottima fonte di fibre e di proteine, è anche una meravigliosa fonte naturale di antiossidanti. Nello specifico: antociani, flavonoidi e carotenoidi3.

Queste sostanze naturali servono a proteggere le cellule del nostro organismo dallo stress ossidativo causato dai radicali liberi. Una condizione spesso associata a problemi come invecchiamento precoce, osteoporosi e processi infiammatori cronici.

Iniziare a consumare regolarmente del riso nero significa quindi iniziare a fare scorta di antiossidanti e aiutare così l’organismo a difendersi dai radicali liberi, nemici numero uno del nostro benessere e della nostra salute.

Il Riso Nero è il protagonista di Dimasal, integratore per il controllo del peso! Scopri di più

Le proprietà positive per il benessere cardiovascolare del riso nero

Una delle principali cause delle malattie cardiovascolari è il colesterolo alto.

Secondo vari studi, mangiare regolarmente riso nero fa bene anche al cuore, perché i flavonoidi contenuti al suo interno migliorano i livelli di colesterolo e di trigliceridi nel sangue.

Uno studio4 condotto su 120 soggetti ha dimostrato che un’integrazione di antocianine, per un periodo di 12 settimane, è stata in grado di migliorare il profilo lipidico dei partecipanti, aumentando i livelli di colesterolo HDL (quello buono) e diminuendo quelli di colesterolo LDL (quello cattivo).

Secondo altre ricerche gli antociani del riso nero contribuiscono a diminuire il rischio cardiovascolare perché migliorano l’ossidazione delle lipoproteine a bassa densità, conosciute anche come colesterolo LDL.

Sono proprio le particelle LDL ossidate, ossia sottoposte allo stress ossidativo dei radicali liberi, a formare le placche aterosclerotiche, dei depositi di grasso e globuli bianchi che colpiscono le pareti arterie infiammandole e ostruendole.

Per evitare di aumentare il rischio cardiovascolare è quindi importante proteggersi dallo stress ossidativo con l’aiuto degli antiossidanti.

Le proprietà positive del riso nero sul benessere epatico

A beneficiarne delle proprietà del riso nero non è solo il cuore, ma anche il fegato.

Il fegato è un organo molto importante per il nostro organismo e svolge davvero un’infinita di funzioni. Un esempio? È responsabile della produzione di molti ormoni steroidei e del colesterolo, libera l’organismo dalle tossine, produce i fattori di coagulazione e per finire prende parte anche alla sintesi dei trigliceridi.

Può capitare però che in alcuni momenti, il suo funzionamento così perfetto e sofisticato sia compromesso da abitudini, soprattutto alimentari, non proprio corrette. Come accade quando tendiamo a prediligere piatti troppo ricchi di grassi e di zuccheri, che favoriscono una condizione conosciuta come steatosi epatica o fegato grasso.

La steatosi epatica è una condizione caratterizzata da un accumulo di grasso nel fegato, un organo che quando sta nel pieno della sua forma di grasso ne ha davvero poco!

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nutrition & Metabolism, il riso nero ha degli effetti positivi anche sulla steatosi epatica, perché agendo sul metabolismo degli acidi grassi e sul profilo lipidico ematico è in grado di attenuarla.

Le proprietà positive del riso nero sulle funzioni cognitive

Lo stress ossidativo prodotto dai radicali liberi, oltre a far invecchiare più velocemente le cellule del nostro organismo, ha effetti negativi anche sulle capacità cognitive.

Quindi antiossidanti come gli antociani, naturalmente presenti nel riso nero, possono agire in maniera favorevole sulla memoria e sulle funzioni cerebrali.

Secondo i risultati di uno studio condotto nel 2012 “maggiori assunzioni di antocianine e flavonoidi sono state associate a tassi più lenti di declino cognitivo “.

Un altro studio condotto sui ratti, ha inoltre dimostrato che gli antociani sono in grado di migliorare le capacità di apprendimento e quelle della memoria

Le proprietà positive del riso nero per la vista

Come parlavamo all’inizio dell’articolo il riso nero è ricco di antiossidanti, in particolare di flavonoidi e carotenoidi. Tra questi sono compresi anche buone quantità di luteina e zeaxantina, due antiossidanti appartenenti alla famiglia dei carotenoidi, molto amici degli occhi e della vista.

Anche in questo caso, zeaxantina e luteina promuovono il benessere visivo perché proteggono gli occhi dai danni prodotti dai radicali liberi e li difendono dal rischio di degenerazione maculare, cataratta e retinopatia diabetica.

Le proprietà positive del riso nero per il controllo del peso

Il riso nero ha proprietà positive sulla gestione del peso corporeo perché è molto ricco di fibre e proteine. Le fibre, come forse già saprai, non vengono digerite dall’organismo e possono rivelarsi molto utili per ridurre l’appetito, perché quando le mangiamo ci fanno sentire più sazi.

Secondo alcuni studi inoltre, gli antociani presenti nel riso nero, si sono dimostrati utile nel miglioramento del peso[13] e nel diminuzione della percentuale di massa grassa corporea

Come integrare le proprietà e i benefici del riso nero

Il riso nero ormai è facilmente reperibile in tutti i supermercati. Cucinarlo è facilissimo e grazie al suo sapore delicato e al suo basso contenuto calorico si presta alla realizzazione di un gran numero di piatti, sia dolci che salati ed è perfetto anche per chi sta a dieta.

Puoi quindi integrarlo all’interno della dieta che segui abitualmente senza dover fare dei cambiamenti troppo drastici.

Puoi utilizzarlo ad esempio per preparare delle insalate di riso, sostituendolo al riso classico o perché no delle poke bowl, basta aggiungere al riso nero lessato in acqua salata, del salmone affumicato, ceci, germogli di soia e qualche fettina di avocado.

Sotto forma di integratore invece lo trovi all’interno di Dimasal Salugea, un prodotto di nuova generazione, totalmente naturale, pensato per chi desidera controllare il proprio peso corporeo e migliorare l’aspetto di adiposità localizzate di pancia, cosce e glutei.

Dimasal Integratore per il Controllo del Peso

Ultimo aggiornamento il: 06/05/2020

Scritto da:

Dott. Stefano Censani
Biologo e Naturopata

il

"I veri amici condividono tutto"

Hai trovato questo articolo utile? Condividilo!

Dimagrire camminando: funziona? Ecco come fare Siamo cresciuti con l’idea che per dimagrire bisogna sudare. Questa convinzione ci ha spinto negli a...
Chetoni esogeni: cosa sono e cosa devi sapere prima di assumerli Chi è in sovrappeso o chi non è pienamente soddisfatto del proprio aspetto fisico desidera una cosa ...
Tè verde: proprietà e controindicazioni Hai sentito parlare delle proprietà antiossidanti del tè verde e ora vuoi saperne di più? Ti hanno p...
Snellimento cosce: cosa funziona davvero? Creme rassodanti, dieta, esercizi, integratori … quale sarà il vero segreto per snellire le cosce? P...
Zafferano: proprietà, benefici e utilizzi È una delle spezie più care al mondo. Ha un bellissimo color oro e il suo gusto è così intenso e par...
I benefici del melograno per il peso corporeo Ormai è sulla bocca di tutti: il melograno può aiutare a raggiungere il peso forma! Ma è davvero cos...

Trackback dal tuo sito.

Lascia qui un Commento...
e ricevi un Regalo!

Commenta questo post o raccontandoci la tua esperienza...
Riceverai un Coupon Sconto via e-mail che potrai utilizzare nel negozio di prodotti naturali Salugea.com

Facciamo due chiacchere?

  • Avatar

    Roberta

    |

    Articoli molto interessanti e dettagliati. Fanno riflettere su quanto la natura ci offre e quanto bisogno ne abbiamo! Grazie

    Rispondi a Roberta

Lascia un commento

BIBLIOGRAFIA

1 Br J Clin Pharmacol. 2017 Jan;83(1):103-106. doi: 10.1111/bcp.12943. Epub 2016 May 29.Dietary anthocyanins and health: data from FLORA and ATHENA EU projects.Cerletti C, De Curtis A, Bracone F, Digesù C, Morganti AG, Iacoviello L, de Gaetano G, Donati MB.

2 Nutr Rev. 2015 Jun;73(6):348-58. doi: 10.1093/nutrit/nuu066. Epub 2015 Apr 16. Anti-inflammatory effect of anthocyanins via modulation of nuclear factor-κB and mitogen-activated protein kinase signaling cascades. Vendrame S, Klimis-Zacas D.

3 Food Chem. 2013 Dec 1;141(3):2821-7. doi: 10.1016/j.foodchem.2013.05.100. Epub 2013 May 31. Phytochemical profile of a Japanese black-purple rice. Pereira-Caro G, Watanabe S, Crozier A, Fujimura T, Yokota T, Ashihara H.

4 Am J Clin Nutr. 2009 Sep;90(3):485-92. doi: 10.3945/ajcn.2009.27814. Epub 2009 Jul 29. Anthocyanin supplementation improves serum LDL- and HDL-cholesterol concentrations associated with the inhibition of cholesteryl ester transfer protein in dyslipidemic subjects. Qin Y, Xia M, Ma J, Hao Y, Liu J, Mou H, Cao L, Ling W.